Top e flop del 2022

Trillo

Member
Il 2022 è giunto agli sgoccioli... E come tradizione, è il momento di raccogliere le idee e stilare una piccola classifica delle letture migliori e peggiori che vi hanno accompagnato in quest'anno appena trascorso... Non volete mica rinnegare la tradizione, vero? :mrgreen:

Quest'anno vi ho seguito poco, per cui ancora di più delle altre volte da quando sono con voi mi piacerebbe scoprire i libri che avete preferito e detestato :)

Le mie letture non sono state tantissime e, per quanto alcuni libri siano stati al di sotto delle aspettative che avevo, non mi sento di annoverarli come veri flop. A dirla tutta, non ne ho trovato neanche qualcuno che mi abbia appassionato ardentemente (non so se preoccuparmi per questa mia crescente insoddisfazione 😅), ma comunque, per non tirarmi indietro, ne cito tre che ho sentito più vicino e di cui ho avvertito un'influenza su di me maggiore degli altri:

1. Il piccolo libraio di Archangelsk - G. Simenon
2. Il suono della bellezza - V. Saba
3. La campana di vetro - S. Plath

A voi la parola, se ne avete piacere.
 

Roberto89

Well-known member
È la prima volta che partecipo, e visto che la memoria non mi aiuta sono tornato alla lista RC lasciata incompleta da Maggio in poi (chi non muore si rivede 😬)

I top di quest'anno sicuramente sono stati Orgoglio e pregiudizio e Jane Eyre. Sarà che questo mese mi è un po' presa la fissa con i classici dell'età vittoriana, comunque sono rimasto piacevolmente colpito da questi romanzi per il bellissimo mix fra trama piacevole, personaggi che si fanno ricordare, e temi importanti.

Il flop per me è stato La corte di rose e spine, di cui avevo sentito parlare benissimo su tiktok da alcune giovani lettrici, ma mi ha completamente deluso, forse perché sono completamente fuori dalla fascia a cui è rivolto.
Anche The ones - la profezia dei prescelti mi ha un po' deluso, però direi che è stato solo un mezzo flop da parte di una scrittrice di cui mi piacciono molto lo stile e i temi. Poteva essere meglio, ma non è stata una completa delusione.
 

qweedy

Well-known member
Quest'anno ho letto tanti libri che mi sono piaciuti, sono in enorme difficoltà a indicarne solo tre, nel mio top ce ne sono molti di più!
Segnalo solo tre autrici che non conoscevo, e che hanno raggiunto subito il top della mia classifica:
La papessa di Donna Woolfolk Cross
Il silenzio della città bianca di Eva García Sáenz de Urturi
Il ballo delle pazze di Victoria Mas


Però devo assolutamente menzionare autrici che già conoscevo, e che si sono dimostrate una certezza per i miei gusti:
Toni Morrison - Marina Marazza - Philippa Gregory - Geraldine Brooks - Natasha Solomons - Isabel Allende

Per i flop non ho dubbi, questi due libri li ho completamente rimossi:
- Uomini e cani di Oscar Di Monopoli
- Oltre ogni ragionevole dubbio di Francesco Caringella
 

ayuthaya

Moderator
Membro dello Staff
Quest'anno ho letto tanti libri che mi sono piaciuti, sono in enorme difficoltà a indicarne solo tre, nel mio top ce ne sono molti di più!
Segnalo solo tre autrici che non conoscevo, e che hanno raggiunto subito il top della mia classifica:
La papessa di Donna Woolfolk Cross
Il silenzio della città bianca di Eva García Sáenz de Urturi
Il ballo delle pazze di Victoria Mas


Però devo assolutamente menzionare autrici che già conoscevo, e che si sono dimostrate una certezza per i miei gusti:
Toni Morrison - Marina Marazza - Philippa Gregory - Geraldine Brooks - Natasha Solomons - Isabel Allende

Per i flop non ho dubbi, questi due libri li ho completamente rimossi:
- Uomini e cani di Oscar Di Monopoli
- Oltre ogni ragionevole dubbio di Francesco Caringella
Wow, quante scrittrici donne che leggi! Io ho sempre ammesso di essere molto maschilista in letteratura, penso che in tutta la mia carriera non abbia letto più donne di quelle che tu citi in questo post! 🤣🤣🤣
 

Shoshin

Well-known member
Pensavo che ho letto molto poco quest'anno.
Ma non ho mai lasciato i libri scelti
senza un moto di riconoscenza
per loro.
Soprattutto mi vengono in mente i libri di Eugenij Vodolazkin Lauro e Brisbane.
Così come il romanzo di Serena Vis
Matilde cuore di lupo,
sulla vita di Matilde di Canossa.
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Io ho sempre ammesso di essere molto maschilista in letteratura
In effetti forse lo sono anche io, pur avendo letto anche molte donne. Ci sono autori maschi che sanno rendere talmente bene un personaggio che io mi ci so ritrovare più che in quelli femminili. Però per quest'anno ho deciso di iniziare con donne 😉.
 

bouvard

Well-known member
Io quest'anno ho letto molti libri che mi sono piaciuti perciò è difficile indicarne solo 3.
Sicuramente quello che mi è piaciuto di più è La notte dell'uccisione del maiale di M. Szabò,
diciamo che gli altri li metto tutti sul secondo podio (anche se sono molti!):
- Il rinomato catalogo Walker e Dawn di D. Morisinotto; L'isola delle anime di J. Holmstrom; Padiglione c di A.I. Solženicyn; Il fidanzamento del signor Hire di G. simenon; Ci sono bambini a zig-zag di D. Grossman; Il gigante sepolto di K. Ishiguro; Via col vento di M. Mitchell; Ditelo a Sofia di M. Szabò; La storia della pioggia e Questa è la felicità di N. Williams; La sfrontata bellezza del cosmo di L. Troisi

... spero di non averne dimenticato nessuno

per quanto riguarda i flop al primo posto pari merito L'armata perduta di V. M. Manfredi; e L'albergo delle donne tristi di M. Serrano; poi non mi sono piaciuti neppure Piccoli suicidi fra amici di A. Pasillina e L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome di A. Basso
 

Grantenca

Well-known member
Ho letto molti bei libri nell'anno trascorso:
Al primo posto certamente un libro che, per l'argomento, non doveva essere nelle mie corde:
GIUSEPPE IN EGITTO di Thomas Mann.
poi almeno altri tre : una vita violenta di Pasolini, La finestra dei Rouet, del grandisimo Simenon, la macchia umana di Philip Roth.
Per quanto riguarda i "Flop" segnalo una rilettura: DORA BRUDER di Patrick Modiano. Ho voluto riprovare perché quando l'ho letto per la prima volta non mi aveva detto nulla. Questa volta ancora meno. Certamente non ci ho capito nulla, dal momento che l'autore è stato insignito del premio Nobel e quindi non può essere un "flop".
 

MaxCogre

Member
Ecco qua, 2022 tutto top niente flop ;-)

Don winslow – broken
Michael connelly – la memoria del topo
Scerbanenco – i milanesi ammazzano al sabato
Connelly – la notte più lunga
John Burnett – il picco dell’avvoltoio
Don winslow – avvocato di difesa
Longo – una rabbia semplice
Morosinotto – la più grande
Vitali – vivina mon amour
Ilaria gaspari – lezioni di felicità
 

gamine2612

Together for ever
Ho letto molti bei libri nell'anno trascorso:
Al primo posto certamente un libro che, per l'argomento, non doveva essere nelle mie corde:
GIUSEPPE IN EGITTO di Thomas Mann.
poi almeno altri tre : una vita violenta di Pasolini, La finestra dei Rouet, del grandisimo Simenon, la macchia umana di Philip Roth.
Per quanto riguarda i "Flop" segnalo una rilettura: DORA BRUDER di Patrick Modiano. Ho voluto riprovare perché quando l'ho letto per la prima volta non mi aveva detto nulla. Questa volta ancora meno. Certamente non ci ho capito nulla, dal momento che l'autore è stato insignito del premio Nobel e quindi non può essere un "flop".
Ciao:), io di Modiano ne ho letti alcuni quando prese il Nobel. E' veramente molto malinconico ed a volte abbastanza criptico.
 
Alto