Savage, Sam - Firmino

elena

aunt member
Firmino è un topo, malinconico e sognatore, protagonista di questo romanzo molto delicato scritto da un esordiente ex professore di filosofia, poi meccanico di biciclette, carpentiere e pescatore.


Nato per caso in uno scantinato di una libreria, Firmino si avvicina al mondo dei libri per una necessità di nutrimento reale per poi sentirsi sempre più attratto dalla bellezza delle parole e dai significati in essi contenuti, diventando un sofisticato e attento intellettuale.
"All'inizio mangiavo lasciandomi guidare solo e soltanto dal gusto, rosicchiando e masticando dimentico. Ma ben presto cominciai a leggere, qua e là, lungo i bordi dei miei pasti e, con il passare del tempo, quanto più leggevo tanto meno masticavo finché, in ultimo, presi a dedicare quasi tutte le ore di veglia alla lettura, masticando solo nei ritagli di tempo. Oh, come mi rammaricai allora di tutti quei buchi spaventosi! In alcuni casi, quando non c'erano altre copie disponibili, dovetti attendere anni per colmare le lacune. Non ne vado fiero."
E’ un topo nato e cresciuto tra i grandi della letteratura mondiale e immagina la realtà attraverso la fantasia, credendo con tutto se stesso nella purezza e grandezza dei sentimenti umani; e la sua fantasia è anche alimentata dal cinema, di cui è grande appassionato, e che gli permette di dare un volto al suo ideale di Bellezza, impersonato dalle splendide attrici (di cui si innamora platonicamente), e che rappresenta il contraltare della sua consapevole Bruttezza (che lo spinge ad agire sempre nell’ombra, come il Fantasma dell’Opera).
Ma necessariamente arriva il momento in cui il mondo dei sogni si scontra con quello concreto……..e la percezione della dura e disincantata realtà non può che provocare la distruzione interiore di un animo così sensibile.
Firmino è l’interprete di questa bellissima fiaba o meglio, come precisato nella quarta di copertina, è “…..la voce di tutti quelli che considerano la lettura e la fantasia il cibo più prezioso dell’anima”.
 

Katia

New member
assolutamente delizioso.
è raro riuscire a immedesimarsi in un ratto...
mi ricorda un pò la storia del pressatore di carta straccia di Hrabal in Una solitudine troppo rumorosa. e pure lì c'erano dei topi tra i libri.
9/10 perchè merita.
 

elena

aunt member
assolutamente delizioso.
è raro riuscire a immedesimarsi in un ratto...
mi ricorda un pò la storia del pressatore di carta straccia di Hrabal in Una solitudine troppo rumorosa. e pure lì c'erano dei topi tra i libri.
9/10 perchè merita.


Quoto in pieno :D!!!
In genere i ratti sono gli esseri viventi per i quali provo più repulsione.......ma Firmino è così sensibile che è veramente impossibile non farsi coinvolgere ed entrare in sintonia con il suo ricco mondo interiore :wink:!!!
 

gio84

New member
In italiano si usa l'espressione "topo da biblioteca"; molto azzeccata quindi il personaggio del topolino.
In inglese, invece si usa l'espressione "book worm" (trad. tarma dei libri) per indicare il topo da biblioteca.
Mi sono incuriosita sul possibile titolo in inglese e ho scoperto che si intitola "Firmin: Adventures of a Metropolitan Lowlife".

E' stata più azzeccata l'immagine del topo, legato al topo di biblioteca, in italiano. In inglese ci sarebbe questo passaggio "Book worn -> Topo Firmino", che non è così immediata.
 

Hoya

Duck Member
Firmino è un gran sognatore, un esserino pieno di fantasia e sentimenti. Pagina dopo pagina mi sono sentita sempre più vicina a lui. I libri sono la nostra finestra sul mondo :)
Mi è piaciuto moltissimo il fatto di accostare parole ed aggettivi alle persone. :)
Davvero un piccolo gioiellino :)
 
Una storia delicata e malinconica, Firmino un personaggio che si lascia amare dal primo momento, il classico "sfigato di turno" che fa tanta tenerezza. Bella l'immagine del pianoforte giocattolo suonato da un topo a ritmo di jazzzzz. Carino, non favoloso, sicuramente da leggere.
 

klosy

Cicciofila Member
Non mi ha entusiasmato,
eppure era uno dei libri che aspettavo di leggere,
convinta che l'avrei trovato un piccolo gioiello.
Secondo me è molto al di sotto della sua fama.
 
Alto