Camilleri, Andrea - Il gioco della mosca

Un libricino piccolo piccolo, ma davvero delizioso, nel quale Camilleri ci spiega il significato di una serie di modi di dire siciliani, prendendo spunto da episodi di vita quotidiana o direttamente vissuti da egli stesso o tramandati da racconti di vita popolare. Numerose anche le citazioni relative ad altri due suoi conterranei, Pirandello e Sciascia.
Si legge in poche ore, e soprattutto è davvero molto divertente! :mrgreen:
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Davvero delizioso e divertente!
Mi ha fatto trascorrere delle piacevoli ore in compagnia dei modi di dire siciliani e della loro spiegazione,attraverso aneddoti della storia personale dell'autore e non solo.
Viene spesso citato anche Pirandello,che era un caro amico di famiglia e che fece paura al giovane Camilleri per il suo aspetto "scantusu" (spaventoso).
L'ho letto volentieri e ho deciso di recuperare con gli altri suoi libri dello stesso stile per godere ancora del suo spassoso modo di narrare gli eventi.
 

Nefertari

Active member
L'ho trovato davvero divertente, mi è piaciuto leggere il significato di tutti quei modi di dire. Davvero leggero e scorrevole.
 
Alto