Asimov, Isaac - La fine dell'eternità

lele72

New member
Magnifico. Dovrò aggiornare la mia classifica personale dopo questa lettura. Il libro si può sintetizzare con una breve frase di Andrew Harlan, il protagonista: la storia non significa nulla, in quanto muta ad ogni cambiamento di realtà. Non è solo un libro di fantascienza, è anche un libro di filosofia sul tempo e sul mutare nel tempo. Il paradosso è in agguato ad ogni pagina, ma si scioglie sempre nel ragionamento che l'autore tramite i suoi personaggi propone al lettore. Il finale, come tutto il resto del libro, è ricco di colpi di scena (muta come muta la realtà sotto i colpi dell'Eternità e dei loro tecnici) e in tanta fredda tecnologia e calcolo vincerà qualcosa di molto antico e istintivo. Imperdibile

Voto: 10/10
 
Ultima modifica di un moderatore:

312T4

New member
L'ho letto davvero tanti anni fa, ma ora questo tuo entusiasmo mi ha appena convinto a ricomprarlo e rileggerlo!
Ricordo pochissimo, ma ricordo che mi piaque molto.
 

Lucripeta

New member
Discretamente bello, soprattutto se piace il genere.

La collana Urania regala talvolta bei libri e talvolta obrobri di dimensioni cosmiche.
 

LadyJane

New member
I libri di Asimov non li ho letti,li ho divorati.Vorrei dire a Poirot che neanche io andavo pazza per la fantascienza,ma Asimov me l'ha fatta amare.Questo libro,la fine dell'eternità,ancora mia manca,ma avevo già in programma di leggerlo.
 

Lollina

New member
L'ho letto molto tempo fa, non lo ricordo perfettamente, ma mi è rimasta impressa la scena di quando il protagonista, tornando indietro nel tempo, si trova faccia a faccia con il se stesso di qualche minuto prima.
Una scena raggelante, visualizzazione di una delle più amate categorie antropologiche, quella del doppio, e di uno dei peggiori incubi di chiunque!
 

darida

Well-known member
Molto bello questo romanzo di Asimov. Il viaggio nel tempo e i suoi paradossi.
Lo scorazzare avanti e indietro nei secoli conferisce un piacevole senso di claustrofobia :mrgreen: e' un viaggio nell'idea. Argomento dell'opera: Liberta', libero arbitrio. Riduttivo comprenderlo nel genere fantascientifico, tanto per stare in tema,questo non che e' un veicolo :)
 

n3xt

New member
Un libro davvero interessante. Asimov è un geniaccio :ad:

Batticuore quando il protagonista sente dei rumori nella stanza affianco, e in seguito scopre che è lui stesso che ha cercato di evitarsi.
E infine quando si scopre dell'esistenza di altri dall'altra parte della barriera del 100.000° secolo.

bellissimo
 
Alto