Benni, Stefano - Terra!

elisa

Motherator
Membro dello Staff
Nel XXII secolo un'astronave lascia la Terra, contaminata dalla guerra nucleare, per cercare nei lontani spazi della Galassia un altro pianeta vivibile, Terra due, simile a quello che gli uomini nella loro follia, hanno irrimediabilmente distrutto.
Intanto, sulla Terra, un vecchio saggio e un bambino prodigio, con l'aiuto del calcolatore "più intelligente del mondo", cercano di scoprire la fonte di energia celata nella montagna di Cuzco, e di svelare l'antico mistero incaico del "cuore della Terra"...
Due avventure magicamente legate, un finale a sorpresa: fantascienza, certo, ma anche fiaba, magia, memoria di civiltà lontane, riflessione politica e filosofica.

Scritto nel 1983, è un libro ben scritto e che ti prende dall'inizio alla fine.
 
finito!!! quello che ho appena letto è sicuramente un libro bellissimo....che ti fa ridere ma anche riflettere...che nelle sue esagerazioni è un ottimo specchio della realtà politica e sociale che ci circonda...un libro che ha tre anni più di me e che è riuscito a tenermi sveglia fino alle 4.30 per leggere la fine!!! sì, non è il miglior benni (secondo me) ma è un benni pazzesco!!!
 

evelin

Charmed Member
Nonostante non sia il mio genere preferito, devo dire che come libro mi e' piaciuto, ironico, originale e ti prende gia' dalle prime pagine!!
 

darseven

New member
Benni scrive Terra! una quindicina di anni prima di Elianto, il suo libro che mi è piaciuto di più. Io l'ho letto dopo, e ho riscontrato uno stile e un gusto narrativo che già conoscevo. Risultato: Elianto l'ho finito in poco tempo e mi è piaciuto molto, Terra! l'ho interrotto a metà (ma, come sempre, mi riprometto di terminarlo). A questo punto debbo concludere che è questione, oltre che di gusti, anche di cronologia: il primo libro di Benni che ti capita tra le mani (che sia Terra, Elianto, La Compagnia dei Celestini, Baol, etc.) è come una folgorazione che ti lascia il ricordo di una esperienza irripetibile di una lettura coinvolgente, piacevole e divertente.
 

Alfredo_Colitto

scrittore
Terra l'ho letto quando è uscito (andavo ancora all'università) e mi è piaciuto moltissimo. ironico, divertente, amaro, ipedrbolico, mai banale.
 

Dorian Gray

Un quadro...la mia anima
L'ho letto in un misto di orrore e divertimento...differente e pur simile al bar sotto il mare mi è piaciuto molto.
Voi cosa ne pensate?
 
Ho dovuto abbandonarlo a metà, ce l'ho sullo scaffale da qualche anno.
Non riuscivo più a sopportare le sue esagerazioni, le trovo davvero infantili nel senso di molto poco interessanti/a volte imabarazzanti.
Per me rimane un suo difetto. In alcuni libri riesce però ad equilibrare meglio questa caratteristica con risultati migliori.
 

velmez

New member
probabilmente non rientrerò più in quel mood di ricezione di questo autore che avevo a 15 anni e che me lo faceva amare senza riserve... ora faccio una fatica incredibile a leggere Benni e credo proprio sia giunto il momento di non torturarci più... potrei rovinarne del tutto il ricordo...
 
Alto