Kapuscinski, Ryszard - Un grande giornalista

elisa

Motherator
Membro dello Staff
Ryszard Kapuscinski è nato a Pinsk, in Polonia Orientale, oggi Bielorussia, nel 1932. Dopo gli studi a Varsavia ha lavorato fino al 1981 come corrispondente estero dell'agenzia di stampa polacca PAP. Nel corso della sua lunga carriera ha avuto numerosi riconoscimenti tra cui, nel 2003, il Premio Grinzane per la Lettura e il Premio Principe de Asturias. E' morto a Varsavia il 23 gennaio 2007.

Io ho letto alcuni suoi libri, reportages di guerra o di avvenimenti fondamentali, veramente un grande giornalista.
 
Ultima modifica:

zolla

New member
eh eh chi ti poteva rispondere sul grande ryszard?gran bei libri di viaggio bellissimi imperium ebano e in viaggio con erodoto
 

Nikki

New member
Ho letto il suo Viaggio con Erodoto. Deliziosa l'idea del racconto dei viaggi personali in parallelo alla lettura e rivisitazione, a tratti anche molto divertente, delle Storie di Erodoto, il primo grande reporter, nell'ottica del nostro.
Una scrittura semplice, piacevole, che lascia intuire una personalità simpatica, curiosa, genuinamente errante.
 

Scricciolo

New member
Nel turbine della storia, di Ryszard Kapuscinski
pubblicato: venerdì 17 aprile 2009 da sara in: Novità saggi

kapuscinski Scomparso il 23 gennaio 2007, il grande reporter polacco Ryszard Kapuscinski ci consegna ancora un’altra opera, a cui stava lavorando, leggo, prima della sua scomparsa. Io, si sa, lo amo talmente tanto da aver imparato a memoria lo spelling del suo nome (e per i miei standard è tanto, vi assicuro), e allora segnalo volentieri questo suo ‘Nel turbine della storia’, pubblicato ancora una volta, in Italia, Feltrinelli.

Nel libro, l’autore ci consegna una sorta di parola definitiva sulla sua visione della storia e della realtà. Kapuscinski era infatti laureato in Storia, era un reporter ’secchione’, di quelli convinti che ogni frammento e dettaglio possa descrivere la realtà, se solo viene visto e interpretato da chi ne conosca le radici. Da chi abbia studiato fondo, appunto, la storia e la cultura del popolo di cui scrive.

“Questi testi - scrive nell’introduzione la curatrice Krystyna Stràczek - mostrano Kapuscinski non solo nei panni di reporter e scrittore, ma dimostrano la sua stupefacente conoscenza del destino e della cultura dei paesi che visitava (non a caso si era formato come storico). Non sono però una mera dimostrazione di erudizione. Kapuscinski richiama i fatti per interpretarli, per mostrare paralleli storici e culturali, e per prevedere il futuro.”

Ryszard Kapuscinski
Nel turbine della storia
Feltrinelli ed.
14 euro

non l'ho ancora letto , ma Kapuscinski .. un nome una garanzia
 

velmez

New member
ho appena letto La prima guerra del football!! fantastico!! un personaggio davvero ammirevole ed interessante!!
riesce a non essere per nulla banale nel descrivere le società più povere!
lo aggiungerò tra gli autori di cui voglio tutta la bibliografia!!
 
Alto