Berry, Steve - Il terzo segreto

ayla

+Dreamer+ Member
Papa Clemente XV è vecchio e stanco. Sa di essere soltanto un pontefice di «transizione» e sa anche che sono già in atto manovre per individuare il suo successore, orientate soprattutto sul cardinale d’Andrea, uomo di enorme potere e influenza. Ma c’è un altro problema che lo opprime e che lo induce a scendere sempre più spesso nella Riserva, la stanza dell’Archivio Segreto Vaticano alla quale solo lui può accedere. Colin Michener, suo fidato segretario, ha da tempo avvertito l’inquietudine del papa ed è dunque con preoccupazione che accetta una missione riservata: deve recarsi subito in Romania per incontrare Andrej Tibor, il prete che quarant’anni prima aveva tradotto il testo dei Segreti di Fatima. Nel corso di un breve colloquio, Tibor gli consegna una lettera per Clemente XV e con poche parole enigmatiche getta una luce sinistra sul vero significato del terzo segreto, molto di diverso dall’interpretazione resa pubblica da Giovanni Paolo II… Intrappolato in una rete d’inganni, di tradimenti e di delitti, Michener si rende subito conto che quel mistero può decidere il futuro della Chiesa e inizia così una ricerca che lo porterà dagli archivi vaticani a Medjugorje, e infine alla città natale di Clemente, in Germania. Ma fino a che punto può spingersi un uomo di chiesa per compiere la volontà di Dio?

Anche questo libro ruota attorno alla Chiesa,non male mi è piaciuto più che lo stile le tematiche affrontate perchè secondo me sono attualissime
Perchè i preti non si possono sposare?Perchè devono rimanere casti?Se il matrimonio per tutti gli altri è una cosa accettabile,perchè non lo può essere per il clero?Me lo sono sempre chiesta anche io perchè la Chiesa vieta la gioia di provare amore disinteressato.Essendo un romanzo la fine non è molto realistica ma credo sia un libro abbastanza provocatorio che segue le tracce di Brown e credo possa essere utile per farci riflettere.
 

Nadia53

New member
Il terzo segreto

Inizio lento e stentato, dovuto più alla mancanza di azione che ad altro. Tutto si concentra sul famoso terzo segreto di Fatima di cui, pur svelato ai 3 pastorelli nel 1917 è stato svelato al mondo intero solo nel 2000. Premetto che non sono molto addentro alla storia del Vaticano e a tutto quello legato all'argomento religione, quindi ho preso tutto con molto scetticismo. Quando poi ha iniziatoa parlare della apparizioni Mariane di La Salette e di Medjugorije sono caduta dalle nuvole: di Fatima e Lourdes qualcosina sapevo ma del resto il nulla assoluto; per non parlare poi delle profezie di Malachia. Bhè nella parte finale un po' di concitazione c'è stata e le ultime 60 pagine le ho lette con una certa "ingordigia" (non so però se per reale curiosità o solo per sfinimento!!!!!!!!!!!!!). In alcuni punti mi ha ricordato un po' Angeli e Demoni....... quella vena di follia che porta a giustificare qualsiasi misfatto. Un finale abbastanza imprevedibile (sono di una generazione che pur priva di fede non si è mai presa gioco della religione, nonostante tutte le mie domande senza alcuna vera risposta) che in teoria "dovrebbe dimostrare" il grande amore di Dio per l'essere umano, ma che in pratica ti fa solo dire, bhè è un romanzo. Lettura molto interessante è stata quella delle note dell'autore. Sicuramente leggerò il successivo a breve. Senza lode e senza infamia....... non so neppure dire se alla fin fine mi è poi piaciuto o meno.................:boh::boh:
 
Alto