Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Vedi risultati sondaggio: Quale racconto preferisci?

Votanti
23. Non puoi votare in questo sondaggio
  • La ricerca del treno perduto di Camilcar

    2 8.70%
  • L'ottavo passeggero di Cyg X-1

    4 17.39%
  • Ti aspetto qui di Fantaghirò

    5 21.74%
  • Arrivi e partenze di Frecciarossa

    4 17.39%
  • Ultima fermata: Vladivostok di Kaša

    3 13.04%
  • Un vecchio vagone di Seconda classe

    4 17.39%
  • Farewells di Tobi Cobini

    1 4.35%
Pagina 2 di 10 PrimoPrimo 12345678910 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 137

Discussione: VI concorso letterario di FL - Sondaggio e totautore

  1. #16
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3381
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    1089
    Thanks Thanks Received 
    1345
    Thanked in
    619 Posts

    Predefinito Ti aspetto qui di Fantaghirò

    "Io so cos’è un treno perché ho imparato a odiarne il rumore."

    (Da un racconto il cui personaggio principale è un bambino che ha a che fare con un treno, ci si aspetterebbe una storia piena di "melenso" e di vezzeggiativi –cose come "il mio dolce trenino"- questa frase, come altre, invece, colpisce come un pugno di originalità, complimenti).

    E i complimenti continuano. Purtroppo (dico purtroppo, perché non vorrei passare da buonista), mi è piaciuto parecchio anche questo.

    Scritto in modo molto più tradizionale rispetto ai due precedenti, è anch’esso scritto molto bene.

    La storia poteva scivolare nel melò, invece l’autore è stato abilissimo a mantenersi in bilico su un decoro formale molto complicato. Non scende mai nel “patetismo”, benchè la storia sia estremamente romantica.


    E’ romanticismo allo stato puro. Uno dei periodi che più ha influenzato (in negativo) la letteratura contemporanea. E' difficilissimo essere romantici e originali al tempo stesso.
    Anche qui, questa operazione complicata, è stata portata a compimento con grande successo.

    La mamma che se ne va dal figlio per problemi, possiamo immaginare personali, ma la cui natura non sappiamo con precisione, è una storia drammatica e romantica. Che poi sia il treno “a rapire” la mamma, cioè quella “cosa” che solitamente i bambini adorano, è una trovata azzeccata.

    Bravissimo.

    cavolo! Leggendo il commento di Cocotimbo mi sono reso conto che chi viene chiamato "cagnolino" è in effetti...un cagnolino! pensavo si trattasse di un bimbo e il fatto che la signora alla fine lo chiamasse "cagnolino" fosse una specie di licenza...

    rimane il mio commento positivo, anche se non avevo capito
    Ultima modifica di Zingaro di Macondo; 11-27-2014 alle 03:32 PM.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #17
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12889
    Thanks Thanks Given 
    1235
    Thanks Thanks Received 
    1859
    Thanked in
    858 Posts

    Predefinito

    Ragazzi, io vi dico solo una cosa e poi chiudo e vado a leggere i racconti:
    L'indifferenza per certi individui è la miglior punizione. Questo non ha niente di meglio da fare, si è capito da un pezzo. Ignoriamolo e (forse) la pianterà.
    Con questo non significa che non ci starebbe una bella strigliata da parte dei moderatori.

  • #18
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3381
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    1089
    Thanks Thanks Received 
    1345
    Thanked in
    619 Posts

    Predefinito Arrivi e partenze di Frecciarossa

    Questo mi è piaciuto meno degli altri. Anzi non mi è piaciuto per niente...


    Spero di non offendere l'autore, so che quando uno scrive si mette a nudo e mettersi a nudo davanti agli altri e non piacere non è mai bello.


    Ma voglio essere onesto, altrimenti non avrebbe senso questo gioco, che tale deve essere.

    E, ultima precisazione, non sono un critico letterario, quindi esprimo un'opinione che potrebbe non avere alcun valore.

    Personalmente ho trovato la lettura faticosa, troppo piena di manierismi, iper aggettivata e la storia in sè non mi ha trascinato in alcuna riflessione.

    L'autore dovrebbe "condire meno".

    Non voterò per questo.
    Ultima modifica di Zingaro di Macondo; 11-27-2014 alle 05:57 PM.

  • #19
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4504
    Thanks Thanks Given 
    202
    Thanks Thanks Received 
    574
    Thanked in
    239 Posts

    Predefinito ti aspetto qui ...

    questa è una storia vera, che venne molto enfatizzata.
    il cane fedele che torna quotidianamente in stazione anche dopo la morte dell'amato padrone...
    che sia vera nulla toglie però al racconto, che giustamente evidenzia i sentimenti facendone il parallelo con quello filiale.
    forse qualcuno direbbe che qui, come in altri, il treno è solo infilato dentro, rendendo il testo fuori tema.
    non concordo in generale. il treno anche in quanto protagonista ha senso solo in funzione dell'uomo e della esistenza umana.
    altrimenti si dovrebbe antropomorfizzare per assurdo e per metafora. altri l'hanno fatto, direi anche bene.
    ma non credo possano essere ritenuti i soli in tema.

  • #20
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4504
    Thanks Thanks Given 
    202
    Thanks Thanks Received 
    574
    Thanked in
    239 Posts

    Predefinito l'ottavo passeggero

    un racconto, questo, di un giallo-noire al profumo di pizzi e merletti. molto ickokianoagatakristico ...
    ambiente e trama esposti con grazia e semplicità, in modo tale che non ti viene da pensare al colpo di scena finale.
    colpo di scena tanto inaspettato, che quando lo leggi ti viene invece da esclamare il noto "elementareuottson! " , rammaricandoti per aver avuto tutti gli elementi sotto il naso e non averli saputi cogliere.
    un'eloquenza e uno stile che mi ricorda qualcuno già letto -e apprezzato- sul forum...

  • #21
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4504
    Thanks Thanks Given 
    202
    Thanks Thanks Received 
    574
    Thanked in
    239 Posts

    Predefinito arrivi e partenze

    stile poco letterario, teso piuttosto a descrivere stati d'animo.
    dei quali segue i ritmi, sincopato per lui e più disteso per lei.
    facendo il parallelo tra i due rispetto ad analoghi scenari.
    ragionando abbastanza credibilmente da uomo o da donna, a seconda.
    spreco di termini, forse perché così si presentano le emozioni, le quali non stampano nel cervello frasi coerenti e ben definite.
    forse meglio se l'autore dipingesse quadri ...
    anche qui il treno come mezzo, quale è, non come intruso.
    a me non è piaciuto soprattutto il finale, che avrei auspicato positivo.

  • #22
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4504
    Thanks Thanks Given 
    202
    Thanks Thanks Received 
    574
    Thanked in
    239 Posts

    Predefinito la ricerca del

    un titolo scelto con molta intelligenza
    credibilissima introduzione al racconto, la cui atmosfera è quella di un passato così vicino ma già così lontano, per la percezione che tutto ciò non tornerà più.
    vi è un'aura di raccontastorie che permea un'ambientazione che ce l'hai li sotto gli occhi mentre leggi.
    i personaggi, gli abiti, i comportamenti, quel pudore nei rapporti umani che rendevano tutto più pulito, anche se le situazioni tra le persone non erano certo da meno di oggi...
    e il treno coi suoi viaggiatori, ciascuno personaggio di suo -emblemi rappresentativi di rispettive categorie di campionario umano- è lì davanti a te. ti sembra di vederne il palpito e i getti di vapore che fuoriescono dalla locomotiva.
    bravo l'autore. come leggere un capitolo di un libro preso in biblioteca o assistere alla proiezione di un film d'epoca.

  • #23
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3381
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    1089
    Thanks Thanks Received 
    1345
    Thanked in
    619 Posts

    Predefinito Ultima fermata: Vladivostok di Kaša

    Anche questo racconto non mi ha convinto molto.

    L’inizio è troppo pomposo, in stile quasi dannunziano…ma d’Annunzio era d’Annunzio e scriveva in un’epoca storica in cui la pompa magna era d’obbligo.

    Credo che l’autore, forse, sarebbe più bravo in racconti lunghi.
    Qui la storia c’è, intendiamoci, e ho trovato molti spunti interessanti. Ma il grosso limite è che il tutto viene solo accennato. Mi si dirà...per forza, era un racconto breve.

    Vero, però credo che la storia andasse scelta in funzione soprattutto dello spazio.

    Questo è un racconto che si pone troppi obiettivi; raccontare il rapporto tra culture diverse attraverso piccoli episodi e per giunta in un contesto limitato come quello del treno, era troppo.
    Ci sono buone idee e ottimi spunti: la canzone di Toto Cutugno e il fatto che in un treno si debbano respirare gli odori degli altri ad esempio. Tutte cose, tutti episodi, che in un aereo non possono essere vissute, essendo il viaggio in treno più vissuto.

    Buona l'idea, ma non mi ha convinto lo stile.


    Non voterò per questo.

  • #24
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4504
    Thanks Thanks Given 
    202
    Thanks Thanks Received 
    574
    Thanked in
    239 Posts

    Predefinito Kaša

    un racconto, questo, particolare. diverso per impostazione -perciò anche stilisticamente-, dagli altri.
    per intendersi, più del tipo 7 anni in tibet ...
    una grande passione nel racconto di viaggi, con dimostrazione di vasta conoscenza di luoghi ma anche architetture e vicende politico-economiche.
    ma soprattutto la passione per l'osservazione della vita di tutti i giorni della gente comune.
    della quale si dà -pur nell'angusto spazio concesso dal concorso- uno spaccato sapiente, descrivendo un lungo viaggio in treno insieme a persone con le quali si è condivisa quell'esperienza di vita, espressione di tutto il retroterra esistenziale che ne traspare via via dalle righe.
    pochi in questo forum hanno tale capacità ...
    si percepisce la voglia dell'autore di dilungarsi, ed a suo merito va l'essersi sacrificato per rispettare il numero di battute e raffinatezze stilistiche finalizzate ad un punteggio in classifica.
    ps.) tanto di cappello per l'invenzione del viaggio, anche se in letteratura e nel cinema non è del tutto una novità. ma nulla in meno se questo è realmente stato vissuto. anzi ...
    pps.) attendo altri racconti come questo, attualmente appannaggio di solo 3 o 4 forumlibrosi
    Ultima modifica di HOTWIRELESS; 11-27-2014 alle 02:23 PM.

  • #25
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3381
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    1089
    Thanks Thanks Received 
    1345
    Thanked in
    619 Posts

    Predefinito Un vecchio vagone di seconda classe

    Ho trovato un paio di refusi, credo.
    che poi non ho mai combinato (mai) nulla
    Di quella volta che ero (che ero) a Nizza e mi sono fatto una locomotiva con la erre moscia?

    Annotazione burocratico\regolamentaria: non siamo fuori con la lunghezza decisa sul testo? Non mi sembra giusto nei confronti di chi è rimasto nei limiti…

    Detto questo, complimentoni all’autore.

    Scritto benissimo, anzitutto.
    In seconda istanza, credo che la storia sia molto bella. Un vagone che, in (relativamente) poco spazio ci racconta la storia d’Italia mescolandola ai suoi ricordi. Ci racconta le nostre paure di essere viventi, avendoci visto dentro di sé per tanti anni e approfitta per raccontarci anche le sue, di paure e debolezze. Quasi fosse diventato esso stesso un pezzo d’Italia o addirittura un pezzo d’umanità.

    (“Un ricordo che serberò per sempre sono i libri che mi hanno letto addosso in tutti questi anni. Il mio autore preferito è Camilleri, non perché sia quello che più mi piaccia, che poi io il siciliano neanche lo capisco bene, ma perché mediamente hanno ottanta pagine e chi ne inizia uno, quasi sempre lo finisce prima di scendere e mi da la soddisfazione di capire come va a finire e chi era l’assassino.”…bravissimo!)


    Le metafore amorose\sessuali, poi le ho trovate incantevoli.

    Complimentoni.
    Ultima modifica di Zingaro di Macondo; 11-28-2014 alle 10:57 AM.

  • #26
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16883
    Thanks Thanks Given 
    2622
    Thanks Thanks Received 
    2356
    Thanked in
    1590 Posts

    Predefinito Comunicazione di servizio

    Abbiamo deciso di ammettere in concorso anche i racconti più lunghi perché i concorrenti erano pochi e visto che non è un concorso a premi, ma solo un'occasione per poter dimostrare le proprie capacità narrative, allora era lecito dare la possibilità di esprimersi a tutti.
    Mi auguro che questa decisione venga accolta senza ulteriori polemiche e sia possibile proseguire nella votazione e nel commento attraverso un linguaggio pacato e più accettabile per tutti gli utenti.
    Chiedo quindi gentilmente di moderare i toni, esprimendo un giudizio personale che si mantenga nella decenza e che non dia fastidio a chi lo deve poi leggere.
    Ben vengano le critiche, se però sono costruttive e non sono rilasciate solo per scatenare discussioni ulteriori.
    Ricordatevi sempre che siamo in un luogo pubblico e quindi si deve rispettare la sensibilità di tutti, ognuno è libero di esprimere il proprio giudizio, ma mi auguro che sia capace di farlo nel modo più sereno possibile.
    La gara è solo un pretesto per poter condividere un altro momento di aggregazione culturale e sociale, siamo tutti adulti e possiamo comportarci da tali, creando e condividendo un'atmosfera piacevole e rilassata che il nostro forum da sempre vuole trasmettere.
    Durante i giorni scorsi sono stata in tensione per portare a termine nel migliore dei modi il mio compito di gestione di questo concorso, ringrazio tutti i partecipanti e i colleghi che mi hanno seguita in quest'impresa. Voglio perciò sperare che il nostro lavoro sia apprezzato e rispettato da tutti e che si riesca a concludere serenamente questa avventura.

  • #27
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    3268
    Thanks Thanks Given 
    397
    Thanks Thanks Received 
    805
    Thanked in
    378 Posts

    Predefinito

    Io per ora ho letto tutto una sola volta, ascoltando molto "la pancia": sicuramente avrò bisogno di un'altra lettura per esprimermi meglio (mi piacciono molto i commenti precisi e ad ogni singolo racconto di Hot e Zingaro, ma non so se riuscirò a fare qualcosa di simile pure io... come se foste tutti qui ad aspettare i miei commenti, tra l'altro ). Per ora quelli che in qualche modo mi hanno colpita di più sono arrivi e partenze e il vecchio vagone. Certo, diversissimi tra di loro, ma sono quelli che mi hanno smossa di più. Non so ancora cosa voterò, può essere che con una seconda lettura mi trovi a non votare nessuno dei due, ma uno degli altri... chissà

    Intanto provo a cimentarmi col totoautore, che è una delle cose che mi diverte di più (e non ci azzecco mai, ma fa niente )
    Camilcar: Carcarlo? Però lui ce lo vedo bene pure in viaggio
    Cyg X-1: pivi, o forse Germano
    Fantaghirò: Bouvard? Però anche Dory... insomma, secondo me una fanciulla
    Frecciarossa: Hot, o Bouvard, o Germano
    Kasa: Carcarlo, forse, ma anche Le porte di Tannhauser... o Germano... idee chiare insomma
    Seconda Classe: uhm, forse Dory, o di nuovo le porte di Tannhauser, non saprei
    Tobi Cobini: di nuovo, Dory (ma in realtà la vedrei meglio qui che negli altri, boh!)

    Magari con una seconda lettura mi chiarirò meglio le idee

  • #28
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3381
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    1089
    Thanks Thanks Received 
    1345
    Thanked in
    619 Posts

    Predefinito Farewells di Tobi Cobini

    Questa è una "bella storia". E scritta molto bene.

    Ne ha più del romanzo breve che del racconto, però.

    L'autore sa scrivere e se fossi in lui mi cimenterei in qualcosa di importante e lo farei dedicando parte del mio tempo libero..

    La storia all'inizio è un po' complicata e ho fatto un po' fatica a capire, ma mi capita anche con i grandi autori...(mai come in questo caso, il difetto è del lettore).

    Una storia inizialmente un po' complessa (tanti personaggi in poche righe) che però l'autore tiene bene e sviluppa in modo narrativo, comprensibile e fluido.

    Anche qui, per manie mie personali, ho trovato forse troppi aggettivi.

    Comunque, complimenti all'autore!

  • #29
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    12889
    Thanks Thanks Given 
    1235
    Thanks Thanks Received 
    1859
    Thanked in
    858 Posts

    Predefinito

    Ho letto i primi 3. Molto carini!!!

    Per me Fantaghirò è di Germano

    CX-....è di Hot

    Camilcar....mah....ho dei dubbi....

    Stasera leggo gli altri con calma e poi voto.

    Comunque complimenti a tutti.

    PS..... Scusate Ho fatto casino con i titoli, ma avete capito no?

  • #30
    Reef Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Fondi... ma non troppo
    Messaggi
    4248
    Inserimenti nel blog
    19
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    Abbiamo deciso di ammettere in concorso anche i racconti più lunghi perché i concorrenti erano pochi e visto che non è un concorso a premi, ma solo un'occasione per poter dimostrare le proprie capacità narrative, allora era lecito dare la possibilità di esprimersi a tutti.
    Mi auguro che questa decisione venga accolta senza ulteriori polemiche e sia possibile proseguire nella votazione e nel commento attraverso un linguaggio pacato e più accettabile per tutti gli utenti.
    Chiedo quindi gentilmente di moderare i toni, esprimendo un giudizio personale che si mantenga nella decenza e che non dia fastidio a chi lo deve poi leggere.
    Ben vengano le critiche, se però sono costruttive e non sono rilasciate solo per scatenare discussioni ulteriori.
    Ricordatevi sempre che siamo in un luogo pubblico e quindi si deve rispettare la sensibilità di tutti, ognuno è libero di esprimere il proprio giudizio, ma mi auguro che sia capace di farlo nel modo più sereno possibile.
    La gara è solo un pretesto per poter condividere un altro momento di aggregazione culturale e sociale, siamo tutti adulti e possiamo comportarci da tali, creando e condividendo un'atmosfera piacevole e rilassata che il nostro forum da sempre vuole trasmettere.
    Durante i giorni scorsi sono stata in tensione per portare a termine nel migliore dei modi il mio compito di gestione di questo concorso, ringrazio tutti i partecipanti e i colleghi che mi hanno seguita in quest'impresa. Voglio perciò sperare che il nostro lavoro sia apprezzato e rispettato da tutti e che si riesca a concludere serenamente questa avventura.
    Grazie Minerva6, sei un tesoro e sei una persona magnifica. Siccome sono stata io ad insistere per avere il nostro VI concorso, visto che non ne facevamo da tanto, io li adoro e mi mancavano tanto, non posso che ringraziarti mille volte per l'impegno e la disponibilità.

    SEI GRANDE!!!

    Grazie anche a tutti i partecipanti scrittevoli e non, e mi auguro che non faremo passare altri due anni per il prossimo.

    PS. Per i nuovi iscritti: nei concorsi precedenti abbiamo preso a chiamare scherzosamente 'scrittevoli' i partecipanti. Non ricordo chi lo disse per la prima volta, ma mi piace così tanto che ormai lo uso come fosse una parola realmente esistente nel dizionario.

  • Pagina 2 di 10 PrimoPrimo 12345678910 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. IV Concorso letterario Forumlibri----> SONDAGGIO TEMA
      Da GermanoDalcielo nel forum Concorsamici
      Risposte: 83
      Ultimo messaggio: 10-13-2011, 06:26 PM
    2. III Concorso letterario Forumlibri----> SONDAGGIO TEMA
      Da GermanoDalcielo nel forum Concorsamici
      Risposte: 38
      Ultimo messaggio: 09-05-2011, 03:29 PM
    3. II Concorso letterario Forumlibri----> SONDAGGIO TEMA
      Da GermanoDalcielo nel forum Concorsamici
      Risposte: 66
      Ultimo messaggio: 04-28-2011, 11:31 PM
    4. Concorso letterario: Risultati
      Da elisa nel forum Concorsamici
      Risposte: 142
      Ultimo messaggio: 02-22-2011, 09:23 PM
    5. Concorso letterario - Sondaggio
      Da elisa nel forum Concorsamici
      Risposte: 158
      Ultimo messaggio: 01-31-2011, 07:53 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •