Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Hateful height -

Mostra risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Tarantino, Quentin - The hateful eight

  1. #1
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    3388
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    1096
    Thanks Thanks Received 
    1362
    Thanked in
    626 Posts

    Predefinito Tarantino, Quentin - The hateful eight

    Film per soli “tarantiniani” convinti, tra i quali rientro di buon grado.

    Il genio “splatter-sociologico” del regista esplode in tutte le sue forme passate. Dialoghi surreali spassosissimi fanno da cornice ad una trama originale e ben orchestrata. Tocchi di regia da maestro, con richiami ai grandi registi western che fecero del campo lungo e del campo stretto i loro cavalli di battaglia. La prima parte è fortemente psicologica, una guerra di nervi tra i vari personaggi che si ammazzano a parole senza toccarsi. La seconda parte è sangue, sangue a volontà, una violenza che se non fosse in mano a Tarantino rischierebbe di essere gratuita e poco digeribile.

    E richiama anche sé stesso, con una trama che ricorda da vicino quella de “Le iene”, riuscendo nell'impresa di rielaborare con fantasia e grande mestiere i grandi del passato, sè stesso compreso.

    Il bianco dell’inverno non ha nulla da invidiare, in quanto a forza espressiva, a quello di John Carpenter ne “La cosa”, film che ha ispirato Tarantino nell’idea dell'ambiente, neutro e caldo al tempo stesso.

    I personaggi sono sconosciuti, nel senso che per tutta la durata del film (tre ore che volano via), non si riesce a capire chi finga di essere chi non è e chi invece sia davvero chi lo spettatore pensi. Tarantino gioca e il gioco gli riesce bene, inutile tentare di capire in anticipo chi siano i buoni e chi i cattivi, anche perché le due categorie si sciolgono in un finale per niente scontato. Pieno di "coup de teatre" che spezzano in continuazione una trama che sembra perennemente sul punto di essere svelata.

    Non è un western, non è un action movie, non è un dramma e non è una commedia. E’ un “Tarantino”, uno dei suoi più riusciti.
    Consigliatissimo!
    Ultima modifica di alessandra; 02-08-2016 alle 08:06 PM.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    13023
    Thanks Thanks Given 
    2027
    Thanks Thanks Received 
    2069
    Thanked in
    1405 Posts

    Predefinito

    Mi è venuta ancora più voglia di vederlo...

  • #3

    Predefinito

    Il film è fantastico, perfetto in molti aspetti. Io venero Tarantino ed è il mio regista preferito: in Hateful Eight si nota tantissimo il suo tocco, ogni dialogo è puramente tarantiniano, ogni frase ha un senso e ti conduce lentamente verso un finale scoppiettante. Può far storcere il naso a spettatori un po' casual, che non sono grandi appassionati di film dal ritmo lento, con tanto parlato e poca azione (almeno per buona parte del film), però chi ama Tarantino non può che restare a bocca aperta di fronte a questo capolavoro. Questi western atipici sono straordinari e al momento Django Unchained resta il mio film preferito in assoluto, ma the Hateful Eight mi ha riportato di nuovo in quel mondo, nonostante l'ambientazione innevata sia completamente differente rispetto a Django. È più un giallo alla Agatha Christie, con elementi western.

  • #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2011
    Località
    Sconosciuta
    Messaggi
    2379
    Thanks Thanks Given 
    295
    Thanks Thanks Received 
    233
    Thanked in
    167 Posts

    Predefinito

    Grazie per le vs. recensioni ragazzi! Lo evitero' con ESTREMA cura ed attenzione ( indovinate il perchè...).
    Inarritu mi è bastato.....................

  • #5

    Predefinito

    Non ti piacciono i film lenti?
    Anche The Revenant lo è, ma in una maniera diversa. In The Revenant viene dato largo spazio all'ambientazione, con panorami mozzafiato; i dialoghi sono scarni, rari e Di Caprio fa trasparire la proprio sofferenza attraverso i gesti e le espressioni. The Hateful Eight è costruito solo sui dialoghi, quindi da quel punto di vista può annoiare di meno anche chi preferisce ritmi elevati e solo azione.

  • #6
    Together for ever
    Data registrazione
    Jun 2011
    Località
    zanzaratown
    Messaggi
    2561
    Thanks Thanks Given 
    1324
    Thanks Thanks Received 
    597
    Thanked in
    321 Posts

    Predefinito

    non poteva mancarmi, voglio vederli tutti i suoi.
    La notizia è che arriverà solo a 10 film e questo è l'ottavo.
    Tanta neve, bianco tutto bianco intorno; bufera e vento che sibila per tutto il film anche dentro la casa.
    Il tizio mandato fuori nella bufera ad eliminare delle armi che rientra gelato e urlante;si butta dentro una pelle d'orso davanti al camino strepitando Questa scena è particolarmente esilarante.
    Sangue nel secondo tempo a iosa, questo è il suo cliché.
    Un western strambo, particolare, psicologico, mai ovvio, folle.
    Lui il regista, indescrivibilmente particolare o lo accetti così o lo eviti.

  • #7
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    21572
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    542
    Thanks Thanks Received 
    1669
    Thanked in
    1121 Posts

    Predefinito

    lunghissimo e particolarmente noioso, si guarda perché il regista sa il fatto suo, ma no si veda l'ra che finisca. Le solite tarantinate...

  • #8
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    6607
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    241
    Thanked in
    161 Posts

    Predefinito

    Sì il solito, ma sarà l'ambientazione l'ho trovato meno splatter del previsto.


  • Discussioni simili

    1. Tarantino, Quentin - Jackie Brown
      Da fabiog nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 05-06-2020, 10:49 PM
    2. Tarantino, Quentin - Django unchained
      Da Nerst nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 25
      Ultimo messaggio: 11-04-2019, 09:48 PM
    3. Tarantino, Quentin – Kill Bill. Volume 1
      Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 19
      Ultimo messaggio: 01-06-2017, 02:38 PM
    4. Tarantino, Quentin – Pulp Fiction
      Da Lauretta nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 18
      Ultimo messaggio: 12-23-2016, 05:09 PM
    5. Tarantino, Quentin - Le iene (Reservoir Dogs)
      Da brunilde nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 20
      Ultimo messaggio: 02-19-2015, 09:09 AM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •