Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Amuleto

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Bolano, Roberto - Amuleto

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    Marche
    Messaggi
    2574
    Thanks Thanks Given 
    135
    Thanks Thanks Received 
    194
    Thanked in
    138 Posts

    Predefinito Bolano, Roberto - Amuleto

    Il 18 Settembre 1968, quando i reparti militari antisommossa entrarono nell’Università Nazionale Autonoma del Messico e portarono via tutti, Auxilio Lacoture, ragazza tuttofare di origine uruguaiana, si trovava nei bagni della facoltà di Lettere e Filosofia. Auxilio resiste per 13 giorni nascosta in quel bagno e in quel periodo di tempo ricorda, sogna, vede la sua vita di "madre della poesia Messicana". I ricordi dei suoi incontri con i poeti, dei suoi amori, le sue visioni si intrecciano rendendo difficile se non impossibile segnare un confine netto tra realtà e sogno.

    Un libro molto bello, intenso, onirico e poetico, di non facile lettura ma che coinvolge subito dalle prime pagine. Attraverso il personaggio di Auxilio l'autore denuncia una storia straziante di sopruso e di violenza ma ancora di più grida la forza e l'urgenza della poesia, della letteratura dell'arte e più in generale del libero pensiero.

    Ho trovato poi in rete che "il personaggio di Auxilio Lacouture, la "madre di tutti i poeti Messicani",è ispirato a Alcira Soust Scaffo, poetessa Uruguaiana andata a lavorare come maestra a Città del Messico. Alcira sopravvisse alla tragedia della 'mattanza di piazza Tlateloco', in cui migliaia di studenti in protesta vennero torturati dalle forze dell'ordine, al punto che, si dice, anche a mesi di distanza da questi tragici fatti, il colore del sangue era ancora visibile sulle strade e sui muri di piazza Tlateloco. Il governo messicano disse che 20 studenti persero la vita. Anni dopo, venne rivelato che morirono fra i 200 e i 300 studenti. Anche Alcira si trovava a piazza Tlateloco, manifestando assieme agli altri studenti. Sopravvisse alla mattanza rifugiandosi nei bagni del quarto piano del Dipartimento di Lettere e Filosofia."

  2. The Following 3 Users Say Thank You to velvet For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1967
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    1242
    Thanks Thanks Received 
    1057
    Thanked in
    646 Posts

    Predefinito

    Quando si apre la prima pagina di questo libro non si sa bene cosa aspettarsi, se la "storia di un crimine atroce" – come annuncia la protagonista nelle prime righe – o se una commedia dell'assurdo, come suggerirebbe l'incipit esuberante e quasi farsesco della stessa protagonista. In realtà, ciò che scorrerà davanti al lettore, sempre più intrigato dalla prosa viva, scoppiettante e tutta Sudamericana di Auxilio, è lo scorrere onirico, allucinato e soprannaturale di una vita – di tante vite – spaccate in due da una data: il 18 settembre 1968. È questo il giorno in cui i gruppi antisommossa dell'esercito hanno violato l'autonomia universitaria entrando di forza nell'Università di Città del Messico e, poco distante, compiendo una strage di studenti a Tlatelolco (la prima data è corretta, ma nella realtà i due avvenimenti non sono contemporanei: il massacro avvenne alcuni giorni dopo). È questo il giorno in cui Auxilio Lacouture, cittadina uruguayana di Montevideo arrivata in Messico come tuttofare e madre di tutti i poeti messicani, sentendo il tumulto esce dai bagni della facoltà di lettere e filosofia per farvi subito ritorno, intuendo che quello è l'ultimo baluardo della sua resistenza, che è in definitiva l'unico modo che ha per salvarsi. Vi rimane rinchiusa per dodici giorni, l'ardimentosa Auxilio, e si capisce che quell'esperienza scioccante costituirà il punto focale della sua intera vita e, conseguentemente, di quest'intero romanzo. In un crescente delirio, Auxilio rivivrà, in quei dodici giorni che vive come una notte perenne, tutto ciò che le è accaduto prima e tutto ciò che ancora deve accadere, in un continuo rimescolarsi di ricordi e visioni, incontri e conversazioni, eventi e disavventure. È come se per lei, dopo quell'esperienza, non ci fosse modo di ritornare indietro e tutto dovesse essere visto da quei bagni della facoltà di lettere, come in un filtro che condiziona il giudizio e la vita.
    Ora, se Bolaño è criptico nei contenuti, nominando continuamente eventi e personaggi per lo più sconosciuti al lettore medio, è invece esplosivo nella scrittura: ci sono frasi, considerazioni, immagini evocate dalla protagonista che sarebbero degne di entrare in un quadro del miglior pittore surrealista. E in generale, l'intero romanzo è pervaso da una verve instancabile che genera bellezza e spinge a continuare la lettura pur, talvolta, brancolando nel buio della non conoscenza. Un libro da leggere, approfondire e rileggere, con una protagonista da conoscere che ci conduce – caotica e fluttuante – in una Città del Messico inedita, rarefatta e fantastica. Lettura consigliata agli audaci.

  • The Following 2 Users Say Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  • #3
    Logopedista nei sogni
    Data registrazione
    Mar 2017
    Località
    In riva al mare
    Messaggi
    1826
    Thanks Thanks Given 
    1525
    Thanks Thanks Received 
    1272
    Thanked in
    834 Posts

    Predefinito

    Questo è il mio primo libro di Bolano e mi sono trovata immersa in un mondo evanescente, a tratti allucinante, ma prepotentemente poetico.
    Il fatto storico drammatico che dà l’avvio a questo breve ma intenso romanzo fa da sfondo alla vicenda personale di questa poetessa uruguaiana che, bloccata per dodici giorni nei movimenti del corpo, può solamente muoversi con la mente, con i suoi ricordi che si mescolano ai suoi nervi, l’eterna lotta tra corpo e mente che può dare forma ai sogni più dolci ma anche agli incubi più spaventosi, fatti ed immaginazione si fondono creando una nuvola magica dove la poesia è protagonista assoluta.
    Questo romanzo è la dichiarazione d’amore dell’autore alla poesia, alla poesia nel suo significato più libero.
    La brevità del romanzo, personalmente, ha reso il racconto molto incisivo, come un vortice che ti avvolge e dopo ti lascia senza forze ma con una sensazione di pace, come quando il fisico assorbe talmente tanta tensione insieme che subito dopo inevitabilmente e per contrasto raggiunge la calma che lo riequilibra interiormente.
    Ecco queste pagine rendono molto bene la dimensione parallela che c’è tra mente e corpo.

  • The Following User Says Thank You to Ondine For This Useful Post:



  • Discussioni simili

    1. Bolano, Roberto
      Da Kasparlo nel forum Autori
      Risposte: 7
      Ultimo messaggio: 10-15-2019, 11:17 PM
    2. Bolano, Roberto - I Detective Selvaggi
      Da Zanna nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 8
      Ultimo messaggio: 04-22-2019, 06:50 PM
    3. Bolano, Roberto - Notturno cileno
      Da alessandra nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 07-16-2016, 09:22 PM
    4. Bolano, Roberto - Stella distante
      Da Dory nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 01-31-2015, 05:11 PM
    5. 94° Minigruppo - 2666 di Roberto Bolano
      Da Cold Deep nel forum Gruppi di lettura
      Risposte: 78
      Ultimo messaggio: 09-03-2014, 04:31 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •