Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Quinto potere

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Lumet, Sidney - Quinto potere

  1. #1
    Moderator
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Como
    Messaggi
    2583
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    6
    Thanked in
    6 Posts

    Predefinito Lumet, Sidney - Quinto potere

    Un noto commentatore televisivo, in calo di popolarità, annuncia il suo imminente suicidio in diretta. Pubblico elettrizzato. Una giornalista cerca di sfruttare fino in fondo l'avvenimento.

    Attori principali:

    Faye Dunaway: Diana Christensen
    William Holden: Max Schumacher
    Peter Finch: Howard Beale
    Robert Duvall: Frank Hackett
    Faye Dunaway: Diana Christensen

    Premi:

    Oscar al miglior attore protagonista a Peter Finch
    Oscar alla migliore attrice a Faye Dunaway
    Oscar alla miglior attrice non protagonista a Beatrice Straight
    Oscar alla migliore sceneggiatura originale a Paddy Chayefsky

    "Studiato" in storia del cinema in quarta superiore per apprifondire il tema della televisione come mezzo socializzazione, di intensa manipolazione e di forte impatto sociale. l'ho trovato un buon film, non così particolare. Chiaramente il titolo riprende quello di Quarto Potere che parlava della stampa come medium.

    carino. Tutto qui.
    Ultima modifica di Lauretta; 01-24-2009 alle 02:37 AM.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito I'm as mad as hell, and I'm not going to take this anymore!

    Carino??

    E' un fottutissimo capolavoro!!! Un film infuriato contro le aberranti "logiche" del potere dell'informazione, attualissimo in maniera sconcertante (è del 1976) per come presenta una realtà che ha da un pezzo perso ogni contatto con la realtà.

    La vicenda è ispirata a un fatto di cronaca: una donna, un paio di anni prima, si era suicidata davanti alle telecamere prima che il personale televisivo potesse intervenire.


    Uno dei momenti topici del film è senz'altro l'udienza di Howard Beale, il "pazzo profeta", convocato al cospetto del presidente del suo network (un impareggiabile Ned Beatty, ve lo ricordate in Un tranquillo week-end di paura?):

    << Lei è un vecchio che pensa in termini di nazioni e di popoli.
    Non vi sono nazioni, non vi sono popoli, non vi sono russi, non vi sono arabi, non vi sono terzi mondi, non c'è nessun Ovest!
    Esiste soltanto un unico, un solo sistema di sistemi: uno, vasto, immane, interdipendente, intrecciato, multivariato, multinazionale, dominio dei dollari, petro-dollari, elettrodollari, multidollari, sterline, rubli, franchi: è il sistema internazionale valutario, che determina la totalità della vita su questo pianeta. Questo è l'ordine naturale delle cose, oggi, questa è l'atomica! [...]
    Lei si mette sul suo piccolo schermo da 21 pollici e sbraita parlando d'America e di democrazia...
    Non esiste l'America, non esiste la democrazia! Esistono solo IBM, ITT, TNT, Dupont, Texo.
    Sono queste le nazioni del mondo, oggi.
    Di cosa crede che parlino i russi ai loro consigli di Stato? Di Carlo Marx?
    Tirano fuori diagrammi di programmazione lineare, le teorie di decisione statistica, le probabili soluzioni, e computano i probabili prezzi e costi delle loro transazioni e dei loro investimenti: proprio come noi.
    Non viviamo più in un mondo di nazioni e di ideologie, signor Beale: il mondo è un insieme di corporazioni, inesorabilmente regolato dalle immutabili spietate leggi del business.
    Il mondo è un business, signor Beale: lo è stato fin da quando l'uomo è uscito dal magma. E i nostri figli vivranno, signor Beale, per vedere quel mondo perfetto, in cui non ci saranno né guerra né fame né oppressione né brutalità: una vasta ed ecumenica società finanziaria per la quale tutti gli uomini lavoreranno per creare un profitto comune, nella quale tutti avranno una partecipazione azionaria, e ogni necessità sarà soddisfatta, ogni angoscia tranquillizzata, ogni noia superata.>>

    Ultima modifica di Shoofly; 08-24-2011 alle 06:37 PM.

  • #3
    giovaneholden
    Guest

    Predefinito

    Concordo con Shoofly,la storia del pazzo profeta dell'etere è di quelle che si ricordano per sempre! Uno dei rarissimi casi di oscar alla memoria per il grandissimo Peter Finch. Ritmo serrato,cinema politico nel significato più alto del termine,ci prospetta un mondo,quello dei network americani,che all'epoca sembrava fantascienza da noi,ma che poi è stato maledettamente profetico.

  • #4
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    21272
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    501
    Thanks Thanks Received 
    1592
    Thanked in
    1060 Posts

    Predefinito

    un film incredibile per attualità e lucidità sociologica del fenomeno televisivo e della sua capacità di indurre le persone a fare quello che dice il tubo catodico asservito alle grandi multinazionali. Siamo nel 1976 ed ha già previsto tutto, pazzi dell'etere, cinici produttori televisivi, donne anafettive per le quali conta solo l'audience. Un film da non lasciarsi assolutamente sfuggire. Senza dubbio ancor oggi un capolavoro.


  • Discussioni simili

    1. Lessing, Doris - Il quinto figlio
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 8
      Ultimo messaggio: 01-10-2015, 08:15 PM
    2. Schatzing, Frank - Il quinto giorno
      Da Kiki nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 18
      Ultimo messaggio: 08-19-2012, 10:14 PM
    3. McCullough, Colleen - I Giorni Del Potere
      Da Roberto nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 09-19-2011, 09:13 AM
    4. VI Cineforum - Sei pronto? (Quarto potere)
      Da elisa nel forum Tutto cinema
      Risposte: 15
      Ultimo messaggio: 11-18-2008, 05:01 PM
    5. Smith, Wilbur - Il potere della spada
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 08-19-2008, 02:02 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •