Allende, Isabel - Paula

evelin

Charmed Member
E' un libro autobiografico dedicato alla figlia di Isabel Allende, decisivamente commuovente.
Ricco di particolari sulla vita di Isabel Allende e della sua famiglia, viaggi, amori..

"Ascolta Paula ti voglio raccontare una storia cosi' quado ti sveglierai non ti sentirai tanto perduta..."

Paula e' una ragazza che conduce una vita serena, nata a Madrid nel 1963, sposata, la sua vita non ha niente a che vedere con quella di sua madre, Isabel, sono due donne con diversi destini.
Paula improvvisamente si ammala gravemente ed entra in coma, viene raggiunta dalla madre e mentre i medici studiano ogni tipo di cura per tentare di salvarla la madre prova con l'unico mezzo che ha a disposizione: la scrittura.
Cosi' Isabel chiama attorno alla figlia tutta la numerosa e bizzarra famiglia, riemergono i loro ricordi e insieme cercano di tenerla in vita Paula chiude gli occhi nel dicembre 1992.
Lontano da qui in qualche posto sta ascoltando.
 
dalla trama anche a me sembra un libro davvero commovente, nonostante non l'abbia letto. No no nn posso farlo, se inizio a piangere nn finisco +
 

raskolnikoff

New member
vero, basta non guardare mai il terrificante film, dove l'intera storia è troncata e smembrata completamente.
anche se personalmente dello stesso genere preferisco cent'anni di solitudine
 

libraia978

New member
raskolnikoff ha scritto:
vero, basta non guardare mai il terrificante film, dove l'intera storia è troncata e smembrata completamente.
anche se personalmente dello stesso genere preferisco cent'anni di solitudine

Quoto entrambe le cose...film osceno...e per me cent'anni di solitudine è un capolavoro indiscusso.
 

Ellis

New member
Sì è vero è un libro triste, ma è una tristezza dolce....la tristezza di una madre che vede morire sua figlia.
 
Ultima modifica di un moderatore:

RosaT.

Leghorn Member
Libro stupendo !!!!!
Le lacrime sono scese a fiumi ... (beh io per commuovermi sono sempre pronta ...).
Mi ha fatto pensare a quanto la vita sia imprevedibile e a quanto ci arrabbiamo corriamo nelle quotidianità quando poi il domani è sempre un incognita !!!!!!!!!!!!!!!
Ho letto anche "lettere per Paula dal mondo" ancora più toccante !!!!!!!! Sono lettere pervenute a Isabel da tutto il mondo scritte da persone che hanno vissuto esperienze simili o che hanno sentito il bisogno di manifestare vicinanza a Isabel.
 

fenicemidian

Phoenix Member
quanto ho pianto la prima volta che ho letto Paula... è dolcissimo, è come passeggiare nella mente di Isabel e nella sua vita...è un prendersi per mano con lei e la sua bambina... anche se Paula è una donna adulta ormai.
Da leggere... per farsi toccare l'anima..
 

Donatpalmi

New member
Ho comprato il libro e ho aspettato quasi due anni prima di iniziare a leggerlo, sapendo che si trattava di una storia vera e che era dedicato alla figlia morta, pensavo che sarebbe stato troppo straziante.
Invece non è stato così, mi ha commosso, è ovvio, ma la Allende non cade nei facili sentimentalismi ed è molto dignitosa nel suo dolore, anzi quel libro apre quasi una speranza e può essere d'aiuto a chi ha perso una persona cara.
Davvero bello, lo consiglio! :)
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
L'ho appena terminato.Ho letto prima le opere più recenti della Allende, ora mi mancano La casa degli spiriti e D'amore e d'ombra(che ho già comprato e dei quali ho visto i film,ma sono sicura che apprezzerò maggiormente i libri).
La Allende ha un modo avvincente di raccontare,dalle storie personali a quelle pubbliche/politiche dell'America Latina che comunque poi sono intrecciate con le sue vicende personali.Si riesce a leggerla e seguirla con passione,scivolando piano piano nel suo mondo,attraverso tutte le persone,parenti e amici,vivi e morti, che la circondano.E soprattutto è stata capace di descrivere la vita e gli ultimi anni della figlia,rendendomi partecipe della sua situazione e del suo dolore e portandomi a sentire Paula vicina a me come se l'avessi davvero conosciuta.
 

velmez

New member
Un libro molto dolce, che mi ha molto tranquillizzato in questi giorni molto frenetici per me...
ultimamente mi piacciono molto le autobiografie e quindi questo libro mi ha appassionato davvero molto!
devo dire che mi ha emozionato tantissimo il racconto del Golpe in Cile (come già in La Casa Degli spiriti), forse anche più della malattia di Paula... anche se i con racconti del marito che vanno a trovarla, qualche lacrimuccia...
Lo consiglio a chi vuole avvicinarsi all'autrice perchè viene voglia di leggere tutti i suoi libri!!
 

IreneElle

New member
L'ho letto anni fa e ho ancora impresse tutte le emozioni che questo libro mi ha lasciato, oltre che ricordare molte pagine e passaggi. Dunque posso dire che l'ho amato e l'ho vissuto fino in fondo.
Non è un romanzo che mercifica il dolore personale, l'ho trovato molto intimo e toccante, ma attraverso Paula ho potuto conoscere la storia vera e particolare dell'Allende.
Il mio voto è 4.
 
Alto