Chandler, Raymond - Il lungo addio

Marzia

New member
Il racconto inizia con l'incontro tra il protagonista, l'investigatore Marlowe, e un giovane uomo completamente ubrico di nome Terry Lennox con una vistosa cicatrice su un lato del volto, da qui comincerà un'amicizia che durerà qualche mese: il rapporto tra Marlowe e Lennox è appena tratteggiato, è parco di confidenze, poche parole, dosate, tra un bicchiere e l'altro nel solito bar dove sono soliti incontrarsi incontrarsi, ma la loro è un'amicizia vera, una di quelle senza fronzoli, che non necessita di preamboli o lunghi racconti

Una notte Terry si presenta a casa di Marlowe, è visibilmente agitato e gli chiede di portarlo con la macchiana all'areoporto di Tijuana, Marlowe acconsente nonostante l'amico non voglia dirgli il perchè sia in fuga.
Marlowe finirà con l'essere arrestato poco tempo dopo come sospettato dell'omicidio della ricca moglie di Terry Lennox, trovata morta nella piscina della loro villa a Los Angeles.
Dopo ore di interrogatorio (durante ile quali l'investigatore cercherà di difendere anche l'amico) Marlowe verrà rilasciato in seguito al ritrovamento, in una stanza d'albergo in Messico, del cadavere di Lennox morto suicida, il quale prima di morire aveva lasciato un biglietto confessando il delitto della moglie.
Ma a Marlowe la situazione non quadra, non vuole credere che sia stato l'amico a commettere l'omicidio quindi comincia ad investigare.
Non vi racconto ovviamente la fine, ma posso dirvi che è un libro bellissimo che racconta in modo magistrale, mai lento, un'amicizia profonda fatta di piccole cose, ma intensa come poche e la volontà da parte di Marlowe di riscattare la memoria di Lennox a discapito della sua stessa vita.

Questo libro è un classico della narrativa e sicuramente è uno dei racconti più belli del genere poliziesco. Lo consiglio a tutti

oops...scusate.. mi sa che ho scritto un papiro.... :?

P.S. Per le ragazze: vi avviso che Marlowe è un personaggio estremamente affascinante, un po' burbero, forse cinico a volte, ma è estremamente ligio ai sui principi morali e questo, vi assicuro lo rende irresistibile :wink:
 
Ultima modifica di un moderatore:
....è x questo che mi intrigava la trama cioè quando mi hai descritto il protagonista. Adoro i tipi come lui, come Harry Bosch di Michael Connelly e tanti altri. Dunque metterò questo libro nella lista e poi ti dirò la mia!!
 

Alfredo_Colitto

scrittore
Philip Marlowe è il padre di Harry Bosch. E' il primo, l'inimitabile, con la faccia di humphrey bogart ne Il grande Sonno o con la faccia che preferiamo immaginare quando leggiamo di lui. E Raymond Chandler è il padre della letteratura hard-boiled, quella dove non c'è una divisione netta tra detective buono e assassino cattivo, non interessa solo scoprire chi è stato usando un metodo scientifico, ma l'investigatore si cala in qualche modo all'inferno anche lui, perchè lo combatte ma ne subisce il fascino, e il suo eroismo sta nel riuscire faticosamente a risalire.
E il lungo addio è forse il suo libro più bello. Scritto verso la fine degli anni Trenta, affascina ancora oggi.

Si è capito che mi piace? :wink:
 
Ultima modifica di un moderatore:

elisa

Motherator
Membro dello Staff
Molto bello, soprattutto per la visione dell'umanità dell'investigatore, dei rapporti che si creano tra i personaggi, le ambientazioni così reali e l'azione e i luoghi, che diventano personaggi anch'essi. Da leggere sicuramente
 
Ultima modifica:

Vladimir

New member
Forse è il romanzo più bello e drammatico di Chandler. Scritto nel 1953, abbandona le atmosfere cupe, truci e laide da Grande Depressione de Il grande sonno o di Addio mia amata, per spostarsi verso ambientazioni meno opprimenti. L'America che dipinge Chandler è più speranzosa e più ricca grazie allo sforzo bellico, che ha solo accresciuto la produzione industriale, senza portare le devastazioni europee. La storia dell'amicizia fra Marlowe e Lennox bella e profonda è un esempio di quanto sia poliedrico Chandler come autore. Da leggere!!
 

elena

aunt member
E' nella mia libreria da tempo....prima o poi mi deciderò a leggerlo.....anzi dopo i commenti....penso più prima che poi :wink:
 

Yamanaka

Space's Skeleton
Ho finito di leggerlo oggi, è molto buono, specie per il personaggio di Marlowe, ricco di contrasti che si incastrano benissimo fra loro (cinico-idealista/romantico ; ligio al dovere - vizioso eccetera), ma inferiore agli altri romanzi che ho letto dell'autore. L'intreccio regge bene ma a volte ci sono dei "salti" che, seppure accettabili, spezzano un po' il ritmo del libro. Comunque da leggere se piace il noir, pochi hanno saputo rendere lo squallore dell'America anni '40 e allo stesso tempo un anelito a uscirne bene come Chandler. :)
 

estersable88

dreamer member
Non ho ancora mai letto nulla di quest'autore, ma ho spesso sentito citare questo romanzo. Ho letto che Marlo è protagonista di altri suoi libri anche precedenti a questo... vanno letti in serie? Devo cominciare dal primo o posso partire da questo? Grazie a chi risponderà.
 

bonadext

Ananke
Non ho ancora mai letto nulla di quest'autore, ma ho spesso sentito citare questo romanzo. Ho letto che Marlo è protagonista di altri suoi libri anche precedenti a questo... vanno letti in serie? Devo cominciare dal primo o posso partire da questo? Grazie a chi risponderà.

Ciao, puoi leggerli come vuoi tu, io ho iniziato a leggere Chandler proprio da questo!
 

LettriceBlu

Non rinunciare mai
Io li sto leggendo in serie, ne ho letti solo due ma non ho trovato particolari elementi di continuità, quindi credo che tu possa partire benissimo da questo.
 
Alto