Deaver, Jeffery - Profondo blu

Hoya

Duck Member
Il suo nome in codice è Phate, è un hacker di diabolica abilità. Vive la vita reale con le regole di "Access" il suo gioco di ruolo preferito.
Neutralizzando ogni sistema di sicurezza si inserisce nel computer della vittima prescelta, ne viola la vita privata e con agghiacciante precisione la attira in una trappola mortale.
Ogni omicidio è una sfida. Ad ogni successo Phate alza il tiro puntando ad un bersaglio sempre più difficile, per raggiungere il punteggio massimo.
La polizia californiana brancola nel buio, finchè il detective Bishop , che di computer capisce poco, ma sa fare bene il suo mestiere di poliziotto, decide di chiedere aiuto all'unica persona in grado di stanare il killer: Wyatt Gillette, un hacker geniale, detenuto nel carcere di San Josè per scorribande informatiche troppo disinvolte, in realtà un idealista per il quale lo sconfinato territorio virtuale è l'unico luogo in cui la sua incontenibile curiosità può viaggiare senza limiti.
Un sognatore contro un assassino: nei labirinti della rete due geni danno inizio ad una partita di abilità e astuzia.
Profondo blu è un thriller originale ed avvincente , che solo Jeffery Deaver poteva regalarci. Un romanzo che cambierà per sempre l'atteggiamento di ognuno di noi verso il proprio computer.


Finito di leggere due giorni fa... assolutamente bellissimo!
Una storia che ti tiene incollato al libro, in un crescendo di colpi di scena. A me è piaciuto un sacco. Il mio voto : 8,5
 

Roberto

New member
bellissimissimo al voto di HOYA aggiungo 1,5 in modo che il voto sia un bel 10 netto :D
E un Grazie al Forum che mi ha fatto conoscere questo magnifico scrittore :YY
 

kikko

free member
letto qualche anno fa quando non sapevo nemmeno come accendere un pc (non che ora ne sappia molto di più ) Il libro mi è piaciuto molto come quasi tutti quelli del maestro Deaver , voto 10 consigliato a tutti
 

estersable88

dreamer member
Membro dello Staff
Semplicemente fantastico. Un thriller al cardiopalma che tiene incollati dalla prima all’ultima riga, questo è “profondo blu”. E’ la storia di Phate, un “Kraker”, un aker così malvagio da arrivare ad uccidere per il mero gusto della sfida: è così fuori dal mondo reale da non provare più nessuna forma di empatia, da preferire le macchine alle persone. Come in un gioco di ruolo, Phate cerca di superarsi ad ogni livello e ad ogni omicidio alza il tiro. A combatterlo c’è una squadra variegata: ci sono i tecnici dell’Unità crimini informatici, sempre a corto di personale e con conoscenze troppo limitate per un avversario del genere; c’è il detective Frank Bishop che non sa nulla di computer, ma è sempre stato in prima linea nei “normali” casi di omicidio; e c’è Wyatt Gillette, un aker di pari livello rispetto a Phate, ma molto diverso da lui, uno a cui le persone interessano ancora molto. E’ proprio Wyatt il personaggio chiave e più interessante del thriller: più volte rischierà di cedere alle insidie della curiosità, della voglia di sapere come funziona il programma che permette a Phate di introdursi nelle vite altrui, ma riuscirà sempre a resistere ed a fare la scelta giusta… anche quando questa scelta riguarda direttamente la sua famiglia.
Questo thriller è una scarica di adrenalina allo stato puro: la tensione è sempre altissima, il ritmo è incalzante, si lotta contro il tempo in un gioco di abilità sul filo del rasoio. Basta un tasto sbagliato e si rischia di provocare danni gravissimi all’America intera. E nonostante tutta questa corsa contro il tempo, Deaver riesce a farci riflettere sull’importanza che i computer hanno assunto nella nostra vita e nel nostro secolo: basta un niente per uccidere un uomo.
Come al solito Deaver dimostra di essere un maestro del thriller e ci regala trame articolate, ma fluide, con una padronanza degli argomenti più disparati ed un dominio della tensione narrativa magistrale. Libro consigliato agli amanti della tecnologia, ma anche ai neofiti: secondo me, anche se non sapete neppure accendere un computer, dopo aver letto questo libro vi verrà una voglia matta di provare! Letto in un giorno intero, “profondo blu” si colloca nella mia top 3 dei libri preferiti di Deaver! Davvero bello!
 

amneris

New member
Con una recensione del genere non si può non avere voglia di leggerlo!
penso che sarà tra le mie prossime letture se non la prossima.
(ma gli altri 2 titoli top di Deaver quali sono? considera che questo sarebbe il mio primo suo)
 

estersable88

dreamer member
Membro dello Staff
Con una recensione del genere non si può non avere voglia di leggerlo!
penso che sarà tra le mie prossime letture se non la prossima.
(ma gli altri 2 titoli top di Deaver quali sono? considera che questo sarebbe il mio primo suo)

Guarda, per il momento (ma me ne mancano molti da leggere) gli altri due top per me sono "Il collezionista di ossa" e "La scimmia di pietra", rispettivamente il primo e il quarto della serie di Lincoln Rhyme. Ti consiglierei di cominciare da profondo blu perché non fa parte di nessuna serie e poi se ti piace puoi decidere se continuare con i libri singoli e indipendenti o se cominciare una serie. Deaver ha una produzione vastissima!
 

amneris

New member
Guarda, per il momento (ma me ne mancano molti da leggere) gli altri due top per me sono "Il collezionista di ossa" e "La scimmia di pietra", rispettivamente il primo e il quarto della serie di Lincoln Rhyme. Ti consiglierei di cominciare da profondo blu perché non fa parte di nessuna serie e poi se ti piace puoi decidere se continuare con i libri singoli e indipendenti o se cominciare una serie. Deaver ha una produzione vastissima!

Grazie mille!
 
Alto