Molière

Grantenca

Active member
Dopo aver visto un gradevole film che, indirettamente, parlava di questo autore, mi è venuta l'idea di conoscerlo almeno un poco. Molière (nome d'arte) è un commediografo francese del 1.600. Lo conoscevo, naturalmente, di fama, ma della sua opera non avevo letto nulla, e avevo visto solamente qualche filmetto con Sordi che non credo passerà alla storia. Ho letto quindi ultimamente due sue commedie: "Il tartufo" e "il misantropo". Che piacevole sorpresa!!! Certo è un'arte della sua epoca, non è la lettura scorrevole di un Ken Follett, ma ogni frase (direi quasi ogni parola....) ha un suo significato, mai banale, c'è una profonda conoscenza di ogni risvolto dell'animo umano che risulta del tutto moderna, e una scrittura mirabile permeata di una velatissima ironia che arricchisce tutto il contesto. Oggi le sue opere sarebbero forse catalogate come commedie brillanti, fatte per catturare l'interesse dello spettatore, ma in esse c'è molto, molto di più. Se penso poi che, in lingua originale, la sua è una prosa in rima, non mi resta altro che definire questo personaggio un genio, un genio assoluto. Non mi meraviglia pertanto il fatto che, per quanto di mia conoscenza, sia a tutt'oggi rappresentato in tanti teatri nel mondo.
 
G

Gabriel

Guest
Dopo aver visto un gradevole film che, indirettamente, parlava di questo autore, mi è venuta l'idea di conoscerlo almeno un poco. Molière (nome d'arte) è un commediografo francese del 1.600. Lo conoscevo, naturalmente, di fama, ma della sua opera non avevo letto nulla, e avevo visto solamente qualche filmetto con Sordi che non credo passerà alla storia. Ho letto quindi ultimamente due sue commedie: "Il tartufo" e "il misantropo". Che piacevole sorpresa!!! Certo è un'arte della sua epoca, non è la lettura scorrevole di un Ken Follett, ma ogni frase (direi quasi ogni parola....) ha un suo significato, mai banale, c'è una profonda conoscenza di ogni risvolto dell'animo umano che risulta del tutto moderna, e una scrittura mirabile permeata di una velatissima ironia che arricchisce tutto il contesto. Oggi le sue opere sarebbero forse catalogate come commedie brillanti, fatte per catturare l'interesse dello spettatore, ma in esse c'è molto, molto di più. Se penso poi che, in lingua originale, la sua è una prosa in rima, non mi resta altro che definire questo personaggio un genio, un genio assoluto. Non mi meraviglia pertanto il fatto che, per quanto di mia conoscenza, sia a tutt'oggi rappresentato in tanti teatri nel mondo.

complimenti per il tuo post.

ho letto un'opinione sofisticata, lucida e originale.

anche a me Moliere piace molto, ne riparleremo.

complimenti davvero!
 

Monica

New member
.......................................................
FILINTE: Non so capire i vostri malumori improvvisi
anche se siamo amici,io stesso per primo...


ALCESTE:Io vostro amico?Prego,toglietemi dal mazzo
Invero ho ritenuto d'esserlo fino ad oggi:
ma dopo quello che or ora mi avete palesato
vi dico chiaro e tondo che non lo sono più
Non voglio avere posto,in un cuore corrotto.
..........................................................


IL Misantropo
 

viki

New member
"Il medico è il miglior mestiere del mondo; perché, sia che si faccia bene sia che si faccia male, si è sempre pagati in modo uguale. L'affare cattivo non ricade mai sulle nostre spalle, e tagliamo, a piacer nostro, nella stoffa che lavoriamo."
 
Alto