King, Stephen - Carrie

ayla

+Dreamer+ Member
Il romanzo è ambientato in una cittadina del Maine, dove vive Carrie, una ragazza che possiede facoltà telecinetiche, cioè il potere di muovere le cose con la sola forza del pensiero. Facoltà che in Carrie, dopo la prima comparsa all'etàdi tre anni, rimangono represse, così come ogni altro istinto della ragazza, da una madre pazza e sadica che ritiene "il prodigio" un terribile dono del diavolo.Arriva il fatidico giorno in cui, a seguito di uno scherzo malvagio, l'equilibrio troppo a lungo controllato, si spezza: Carrie la goffa, la diversa comincia ad usare il suo potere seminando orrore, distruzione e morte.

Veramente molto bello,la trama è tesa ma molto coinvolgente,è un libro che si legge tutto d'un fiato e i personaggi sono ben caratterizzati soprattutto la madre fanatica...xò è un libro molto triste e drammatico!!
 
Ultima modifica di un moderatore:

evelin

Charmed Member
L'ho letto un bel po' di tempo fa...non mi dispiacerebbe rileggerlo dato che lo ricordo a grandi linee, sicuramente drammatico si'!!
 

elisa

Motherator
Membro dello Staff
Letto, niente da eccepire, purtroppo non è il mio genere e non riesco a farmi coinvolgere
 
Ultima modifica:

ayla

+Dreamer+ Member
Secondo me ne vale la pena, ne ho letti solamente tre di qst scrittore però è un libro che nn si dimentica!!!!
 

RosaT.

Leghorn Member
letto la scorsa estate ... mi è piaciuto abbastanza ... leggendolo mi sono ricordata di aver visto anche il film tratto da questo libro e l'ho trovato molto calzante con la trama.
 

Simenon

New member
Ha un congegno narrativo quasi perfetto, ma di fronte ad altri lavori di King, lo trovo un episodio minore della sua fortunata carriera.

Preferisco il film di De Palma.
In primo luogo perchè asciuga la valenza soprannaturale del romanzo. E poi perchè gioca benissimo con due codici cinematografici come il fantastico/horror e la soap opera.

Carrie, tra l'altro interpretata da Sissy Spacek....(e la scelta di De Palma riguardo a quella fisicità supera in efficacia la descrizione di King), prende dal fantastico tutti i caratteri pertinenti: mostruosità intesa come trasgressione dall'ordine umano, capacità di ispirare pietà ed orrore, impossibilità sessuale, investitura carismatica sotto il segno della maledizione.
Poi però De Palma afferra la storia e la porta da un'altra parte: nella sterminata (e ottusa) provincia americana, nelle favole e negli incubi dell'adolescenza...insomma De Palma prende il materiale di King e lo rende più umano.
 

Belinda47

New member
Ho visto il film prima di leggere il libro ed è uno dei pochi casi in cui il film è nettamente superiore . D'altronde non dobbiamo dimenticare che il regista è il caro vecchio Brian de Palma, mica uno qualsiasi.
Indimenticabile la scena in cui Carrie ( Sissi Spacek) è sotto la doccia della palestra a scuola, e comincia a colarle sangue tra le cosce.Lei, che non ha la più pallida idea di cosa siano le mestruazioni,si mette a urlare e corre nuda nello spogliatoio dove le sue compagne la bombardano con gli assorbenti.
Ripeto, il libro non è granchè, il buon Steve ha fatto di meglio.
 

sweepsy

Crazy anarchist!
Beh, io Carrie l'ho letto un bel pò di tempo fa (in piena fase King) e l'ho adorato. Mi resta un bel ricordo, ma per ora non si parla di rileggerlo anche se vorrei, con tutti i libri che ho in arretrato!!!
 

smg2

New member
L'ho trovato molto toccante. La madre è davvero un gran personaggio! Vabbè, forse è un pelo ottusa...:boh:
Voto 4
 

Mora81

New member
Merita davvero, è molto toccante più di una volta ho voluto prendere a schiaffi la madre..:W.. e i compagni.
Ho un ricordo bello del libro è stato il primo suo libro che ho letto.
 
Alto