Cavallo, F. & Favilli, E. - Storie della buonanotte per bambine ribelli

estersable88

dreamer member
Sinossi:
100 esempi di forza e coraggio al femminile, per tutte le donne, grandi e piccole, che puntano sempre in alto. 100 donne straordinarie che hanno cambiato
il mondo, 100 favole per sognare in grande!
«C’era una volta una bambina che sognava il principe azzurro. No! C’era una volta una bambina che sognava di volare, un’altra che amava le macchine, una
che voleva diventare campionessa mondiale di tennis, un’altra che scoprì la metamorfosi delle farfalle!» - Giorgia Furlan, Left
Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi.
C’era una volta una bambina che amava le macchine e amava volare; c’era una volta una bambina che scoprì la metamorfosi delle farfalle... Da Serena Williams
a Malala Yousafzai, da Rita Levi Montalcini a Frida Kalo, da Margherita Hack a Michelle Obama, sono 100 le donne raccontate in queste pagine e illustrate
da 60 illustratrici provenienti da tutto il mondo.


Elogiato, criticato, comunque molto chiacchierato, questo libro è stato il caso editoriale dei mesi scorsi. Ho deciso di leggerlo spinta dalla curiosità e dalla convinzione che anche i libri per bambini (o per bambine) possano insegnare qualcosa agli adulti.
In effetti è così: non si tratta di un libro sensazionale o così innovativo da essere straordinario, ma è un’iniezione di fiducia in sé stesse regalata alle bambine da otto anni, alle ragazze di 29 come me e, perché no, anche alle ragazze di sessanta ed oltre.
Si tratta, in sintesi, della raccolta di cento storie di donne che hanno lottato per realizzare i loro sogni, per farcela nonostante le difficoltà. Sono scrittrici, scienziate, artiste, ballerine, musiciste, atlete, donne impegnate in politica o nella lotta per i diritti civili, donne che ci insegnano o ci ricordano che “se si può fare, puoi farcela” e che “tutto è possibile”. Non è facile realizzare i propri sogni, ma tutti possono riuscirci. Per farlo, però, bisogna lavorare tanto, impegnarsi, lottare, a dirittura rischiare tutto.
Essendo rivolte prevalentemente a bambini e bambine, le storie sono scritte con un linguaggio comprensibile a tutti e sono davvero molto brevi, il tempo di una buonanotte, appunto. In più il libro è corredato da illustrazioni realizzate da sessanta illustratrici di tutto il mondo. Ovvio che lo consiglio e a chi lo ha accusato di essere un libro sessista perché dichiaratamente rivolto alle bambine, dico che non è vero: questo libro è rivolto anche ai bambini, ai ragazzi ed ai ragazzi adulti, perché imparino e ricordino sempre che le donne vanno rispettate perché sono pari agli uomini in tutti i campi. Una lettura non impegnativa, ma utile all’autostima ed a recuperare una dose di coraggio ed entusiasmo.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Alto