Sepulveda, Luis

Spilla

New member
Non sono sicura che dovrei aprire questo 3d, ma ho notato che l'Autore manca nell'elenco di quelli inseriti nella sezione e spero che il mio possa essere un "invito" a coloro che di Sepulveda sono appassionati.

Tra i quali, devo dire, non ci sono io :boh:.

Ho letto solo tre libri dell'autore, di sicuro non i più significativi. Sono Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare, Diario di un killer sentimentale, Il mondo alla fine del mondo.
Al termine di ciascuno, nella mia testa ruotava la stessa domanda:
...Tutto qui?!?

Insomma, ho sempre avuto l'impressione di un autore che maneggia bene la lingua e costruisce testi equilibrati ma... niente di più:?
Ora, certamente sono io che sbaglio, e di sicuro non ho letto le opere giuste :boh:, ma al momento la mia opinione su Sepulveda sarebbe: carino, ma dimenticabilissimo.

Spero mi smentiate :mrgreen:
 

qweedy

Active member
Di Sepulveda ricordo, oltre a quelli che hai menzionato tu, Le rose di Acatama e Jacarè. Sono libri piccolissimi, scritti benissimo.
Capisco la tua perplessità, in fondo sono più racconti che romanzi. Belli, scritti divinamente, però molto "lievi".

Tutto il contrario della sua biografia, drammatica, avventurosa, incredibile.
Con il colpo di stato del 1973 e la dittatura del generale Pinochet, Sepulveda viene catturato, interrogato, torturato. Per sette mesi resta chiuso in una cella della caserma di Tucapel, uno stanzino largo cinquanta centimetri, lungo un metro e mezzo, e così basso da non potersi mai alzare in piedi. Per due volte deve intervenire Amnesty International, che gli permette di essere scarcerato, e di commutare la condanna a morte in un esilio della durata di otto anni. In tutto passò due anni e mezzo in carcere.
Nel 1971 giovanissimo sposa Carmen Yanez, da cui ha un bambino, e pure lei viene incarcerata e torturata durante la dittatura di Pinochet.
Le loro vite si separano, per poi rincontrarsi in Europa e sposarsi per la seconda volta nel 2004.
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Non credevo che sarebbe morto, dopo aver saputo che la moglie era stata dimessa dall'ospedale mi aspettavo che l'avrebbe potuta riabbracciare tornando a casa anche lui :cry:.
Ho letto 7 libri suoi: Diario di un killer sentimentale, La gabbianella, Le rose di Atacama, La lampada di Aladino, Il vecchio che leggeva romanzi d'amore, L'ombra di quel che eravamo e La frontiera scomparsa (questi ultimi due sono i miei preferiti)
e a breve leggerò in MG anche l'ottavo, La fine della storia.
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
A Spilla: ovviamente ti consiglio i miei due preferiti (leggi sopra) e ti invito al MG con me e qweedy :wink:.
 
Alto