Christie, Agatha - Le porte di Damasco

Hoya

Duck Member
Tommy e Tuppence Beresford, un tempo titolari dell' "Associazione giovani investigatori, ed ora affiatati coniugi di mezza età, ritiratisi dal lavoro si sono trasferiti in campagna. L'antica passione per l'avventura però non si è ancora spenta e basta poco per riattizzarla. Frugando in una pila di libri per ragazzi trovati nella casa appena acquistata i due incorregibili detective si imbattono infatti in alcune parole sottolineate solo in parte con inchiostro rosso. Mettendo tutte insieme le lettere appare una frase sinistra : "Marie Jordan non è morta di morte naturale. L'ha uccisa uno di noi. Io so chi è stato." Chi ha lasciato il messaggio che sembra risalire a più di mezzo secolo prima? Con il consueto intuito Tommy e Tuppence riescono a risalire all'autore, ma con loro grande sorpresa scoprono che il vecchio mistero può ancora interessare molte persone e mettere in pericolo delle vite.

In questo libro ricompaiono Tommy e Tuppence alle prese con un altro giallo legato allo spionaggio. La trama è carina e scorrevole ma manca dei colpi di scena tipici della Christie. Nonostante ciò ho trovato il libro piacevole, grazie soprattutto ai simpatici personaggi :wink:
Voto: 6
 
Ultima modifica di un moderatore:
Alto