XXXVIII Sfida letteraria - Sfida mista

francesca

Well-known member
Ecco le mie domande per MaxCogre

1) hai invitato davvero la lepre a correre con il tuo riferimento alla mia indole scientifica… quindi ti sparo subito la domanda difficile. Non so che formazioni tu abbia, ma un po’ di reminiscenze scientifiche immagino le avrai. E allora associa una qualunque legge o definizione matematica, fisica, chimica, biologica che ti ricordi a ciascuno titolo, spiegando il perchè (anche cose delle elementari vanno bene, che so, la proprietà commutativa dell’addizione ecc…)

2) mi par di capire che sei un appassionato del genere giallo, genere che non è fra i miei preferiti. Prova a convincermi che può valer la pena leggere uno dei due libri gialli della tua sfida.

3) Ho letto la tua recensione sul libro dell’Arnaldi, che da recensione si trasforma in elegia/elogio per Roma. Ma io sto a Firenze, e puoi immaginare da buona toscana fiorentina quanto campanilismo ribolla nelle mie vene. Pensi che il libro dell’Arnaldi ti sarebbe piaciuto così tanto anche se non fosse così legato a Roma?
 

MaxCogre

Member
Ecco le mie risposte a @francesca

1) hai invitato davvero la lepre a correre con il tuo riferimento alla mia indole scientifica… quindi ti sparo subito la domanda difficile. Non so che formazioni tu abbia, ma un po’ di reminiscenze scientifiche immagino le avrai. E allora associa una qualunque legge o definizione matematica, fisica, chimica, biologica che ti ricordi a ciascuno titolo, spiegando il perchè (anche cose delle elementari vanno bene, che so, la proprietà commutativa dell’addizione ecc…)

Francesca sono domande bellissime! Ma facevo bene ad avere paura, non sono mica semplici. Dunque mi spremo la memoria: allora per il PM Spinori c’è proprio un principio fisico spiegato nel libro che recita “se un corpo A entra in contatto con il corpo B, non importa come, una piccola parte di A resta sempre in B, e una parte di B resta in A”. E’ questo che ‘frega’ l’assassino che naturalmente è un po’ gnorante in fisica. E invece per Cassar “La logica della lampara”, non so citare una formula ma mi vengono in mente dei principi generali, sempre di fisica, che l’assassino ancora una volta ignora: ad esempio che per misurare una sostanza (non posso dire quale se no è spoiler) bisogna fare in modo che essa si mantenga stabile (e in più lo stesso titolo fa riferimento alla regola che se vuoi rilevare un fenomeno fisico devi osservare nell’intervallo temporale giusto – la lampara, posto che passi tempo a sufficienza, attira i pesci: quello è il momento di contarli e pescarli). Per il saggio sui film invece mi viene in mente solo la battuta di totò “è la somma che fa il totale” (vale?) al cliente della pasticcera che, dopo aver mangiato vistosamente un grosso cannolo, che intende pagare, si ingolla di nascosto tanti altri piccoli pasticcini. Naturalmente totò se ne accorge e il totale a pagare sarà esorbitante. Così anche per il libro della Arnaldi, se fosse stato un aneddoto solo invece dei tanti forse non mi avrebbe fatto quell’effetto ricordi a valanga commozione etc etc come invece ha fatto.

2) mi par di capire che sei un appassionato del genere giallo, genere che non è fra i miei preferiti. Prova a convincermi che può valer la pena leggere uno dei due libri gialli della tua sfida.

Beh, il giallo in generale è un genere molto nutriente – poi è una mia impressione o ultimamente monopolizza gli scaffali delle librerie? C’è nei titoli più belli sia trama avvincente che studio dell’animo umano, e c’è anche per chi è sensibile al tema, cultura scientifica. Ad esempio il PM Spinori, non è uno scenziato certo, ma mette ordine nel caos con un suo sistema di classificazione ‘proprietario’: ogni delitto è riconducibile ad una specifica opera lirica (esilarante la scena in cui si agita sulla sedia perché i suoi agenti avrebbero risolto il caso ma lui non è convinto perché non ha ancora trovato l’opera giusta: come glie lo spiegherà?). Per quanto riguarda poi la dinamica fisica del delitto c’è pieno di scienza (e ogni volta, questa inclusa, mi trovo a scoprire qualche meccanismo sconosciuto, dal funzionamento del cellulare, al principio che dicevamo prima quando due corpi entrano in contatto etc etc). E quello che inevitabilmente mostra il romanzo (ma anche gli altri gialli) è invece una umanità criminale assolutamente digiuna di scienza, incapace di comprendere la ‘legge di murphy’: se qualcosa deve andare storto, ci andrà, ossia di fare un minimo calcolo statistico, e in generale di prevedere i meccanismi obbligati di causa effetto, e questo anche nel campo psicologico. I criminali agiscono in preda all’istinto, alla passione, e quasi con una concezione animistica della natura. Cioè siamo una società materialistica, che diffusamente ignora le basilari regole che governano la materia (mente compresa), appunto LoL. Ad ogni modo questa cultura scientifica di cui sono portatori sani gli investigatori, e che serve loro per risolvere le contraddizioni del caso in oggetto, non riescono però ad applicarla a quelle della loro vita privata, piena di casini e disordine – e su questo Spinori è campione, e mi sta simpatico. Ti ho un po’ convinta?


3) Ho letto la tua recensione sul libro dell’Arnaldi, che da recensione si trasforma in elegia/elogio per Roma. Ma io sto a Firenze, e puoi immaginare da buona toscana fiorentina quanto campanilismo ribolla nelle mie vene. Pensi che il libro dell’Arnaldi ti sarebbe piaciuto così tanto anche se non fosse così legato a Roma?

LoL no, io so’ romano de roma! Però adoro firenze, e se mai ci starà un libro che con la scusa di portarmi in giro per firenze mi fa capire chi sono i fiorentini, mi piacerà da morire pure quello.


La lepre ha corso veloce! Belle belle domande, grazie!

Ps. Mo’ te ne faccio una io però se posso: mi è rimasta la curiosità di sapere come fa il tuo super-telescopio a sapere quello che inquadra quanti anni luce è lontano: è possibile?
 
Ultima modifica:

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
1° libro in lettura:

*gamine2612: sfida cibo Une gourmandise di Muriel Barbery (iniziato il 28 novembre e finito il 16 dicembre)
*Insolitame: sfida discriminazione Americanah di Chimamanda Ngozi Adichie (iniziato il 28 novembre)
*ayuthaya: sfida titoli Augustus di John Edward Williams (iniziato il 28 novembre e finito il 7 dicembre)
*Ondine: sfida mondi Uccelli di rovo di
Colleen McCullough (iniziato il 28 novembre e finito il 17 dicembre)
*Roberto89: sfida mondi Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen (iniziato il 28 novembre e finito il 4 dicembre)
*Isola74: sfida cibo Lezioni di chimica di Bonnie Garmus (iniziato il 29 novembre e finito il 7 dicembre)
*francesca: sfida mondi Il problema dei tre corpi di Liu Cixin (iniziato il 28 novembre e finito il 9 dicembre)

*estersable88: sfida arcobaleno Un cuore nero inchiostro di Robert Galbraith (iniziato il 29 novembre e finito il 2 dicembre)
*LettriceBlu: sfida titoli Tutti nella mia famiglia hanno ucciso qualcuno di Benjamin Stevenson (iniziato il 29 novembre e finito il 5 dicembre)
*bouvard: sfida premi mancati Ci sono bambini a zig-zag di Grossman (iniziato il 29 novembre e finito il 4 dicembre)
*MonicaSo: sfida arcobaleno Delitto al pepe rosa di Brigitte Glaser (iniziato il 30 novembre e finito il 5 dicembre)

*Minerva6: sfida Natale Cosmetica del nemico di Amélie Nothomb (iniziato e finito il 3 dicembre)
*alessandra: sfida mondi Azami di Aki Shimazaki (iniziato il 6 dicembre e finito il 7 dicembre)
*MaxCogre: sfida arcobaleno La logica della lampara di Cristina Cassar Scalia (iniziato il 6 e finito il 7 gennaio)


2° libro in lettura:

*bouvard: sfida titoli: Nella mia famiglia tutti hanno ucciso qualcuno di B. Stevenson (iniziato il 4 e finito il 7 dicembre)
*Minerva6: sfida morte La sorella di Marai (iniziato il 4 e finito il 14 dicembre)

*Roberto89: sfida titoli 1984 di George Orwell (iniziato il 5 e finito il 10 dicembre)
*estersable88: sfida mondi Mastro Don Gesualdo di Giovanni Verga (iniziato il 5 e finito il 9 dicembre)
*alessandra: sfida Natale La costola di Adamo di Antonio Manzini (iniziato il 7 dicembre e finito l'11 dicembre)
*isola74: La casa delle voci di Donato Carrisi (iniziato il 9 e finito il 15 dicembre)
*francesca: sfida arcobaleno Oleandro bianco di Janet Fitch (iniziato il 9 e finito il 27 dicembre)
*MonicaSo: sfida cibo Spaghetti all'assassina di Gabriella Genisi (iniziato il 9 e finito 10 dicembre)
*LettriceBlu: sfida titoli Ma gli androidi sognano pecore elettriche? di Philip K. Dick (iniziato il 6 e finito l'11 dicembre)
*ayuthaya: sfida morte Notte e giorno di Virginia Woolf (iniziato l'8 dicembre e finito il 4 gennaio)
*Gamine2612: sfida arcobaleno Lesioni personali di Margareth Atwood (iniziato il 16 e finito il 20 dicembre)
*Ondine: sfida cibo Non superare le dosi consigliate di Costanza Rizzacasa D'Orsogna (iniziato il 17 e finito il 19 dicembre)
*MaxCogre: sfida Natale Tutti i film portano a Roma - Valeria Arnaldi (iniziato il 14 e finito il 15 gennaio)


3° libro in lettura:

*bouvard: sfida Natale Ditelo a Sofia di M. Szabò (iniziato il 7 e finito il 12 dicembre)

*Minerva6: sfida cibo Metafisica dei tubi di Amélie Nothomb (iniziato il 7 e finito il 9 dicembre)
*Roberto89: sfida mondi Cime tempestose di Emily Bronte (iniziato l'11 e finito il 14 dicembre)
*MonicaSo: sfida morte Orlando di Virginia Woolf (iniziato l'11 e finito il 18 dicembre)

*alessandra: sfida premi I pesci non chiudono gli occhi di Erri De Luca (iniziato l'11 e finito il 13 dicembre)
*estersable88: sfida morte Un eroe del nostro tempo di Lermontov (iniziato il 12 e finito il 14 dicembre)
*isola74: sfida titoli Caminito di Maurizio De Giovanni (iniziato il 16 e finito il 22 dicembre)
4- Ondine: sfida arcobaleno Miss Rosselli di Renzo Paris (iniziato il 20 e finito il 27 dicembre)
7- gamine2612: Tous les matin du monde di Pascal Guignard (iniziato il 21 e finito il 31 dicembre)
*LettriceBlu:7 sfida arcobaleno Un cuore nero inchiostro di Robert Galbraith (iniziato il 21 e finito il 29 dicembre)
francesca: sfida religione
Bernadette vi parla di René Laurentin (iniziato il 27 dicembre e finito il 6 gennaio)
*ayuthaya: sfida arcobaleno Alla deriva di Agatha Christie (iniziato il 4 e finito l'8 gennaio)
9- MaxCogre: sfida arcobaleno Io sono il castigo di De cataldo (iniziato il 19 e finito il 22 gennaio)


4° libro in lettura:

*bouvard: sfida arcobaleno La sposa di Lammermoor di W. Scott (iniziato il 12 e finito il 21 dicembre)
*alessandra: sfida titoli Crossroads di Franzen (iniziato il 13 dicembre e finito il 28 dicembre)
*Roberto89: sfida titoli Frankenstein di Mary Shelley (iniziato il 14 e finito il 15 dicembre)
*Minerva6: sfida premi Il diavolo a Westease di Vita Sackville-West (iniziato il 14 e finito il 26 dicembre)
*isola74: sfida mondi L' ombrello dell'imperatore di Tommaso Scotti (iniziato il 23 e finito il 29 dicembre)
*MonicaSo: sfida titoli Il caso dell'abominevole pupazzo di neve di Cecil Day Lewis (iniziato il 23 e finito il 28 dicembre)

*estersable88: sfida cibo Vita segreta di una gourmet di Jessica Tom (iniziato il 27 e finito il 28 dicembre)
*francesca: sfida titoli Ci sono bambini a zig zag di Grossman (iniziato il 6 e finito il 13 gennaio)
*ayuthaya: sfida mondi Vento dell'est vento dell'ovest della Buck (iniziato il 9 e finito il 14 gennaio)

*LettriceBlu: sfida mondi I guerrieri di Wyld. L'orda delle tenebre di Nicholas Eames (iniziato il 6 e finito il 20 gennaio)


5° libro in lettura:

1- Roberto89: sfida mondi Jane Eyre di Charlotte Bronte (iniziato il 16 e finito il 26 dicembre)
finito il 17 dicembre)

2- bouvard: sfida mondi Il gigante sepolto di Ishiguro (iniziato il 21 e finito il 26 dicembre)
3- Minerva6: sfida discriminazione Stupore e tremori di Amélie Nothomb (iniziato il 14 e finito il 17 dicembre)

10- MonicaSo: sfida mondi Raistlin. L'alba del male di Margaret Weis (iniziato il 28 dicembre e finito il 26 gennaio)
5- estersable88: sfida titoli Cassandra di Christa Wolf (iniziato il 28 e finito il 31 dicembre)
6- isola74: sfida colori Una giornata in giallo di autori vari (iniziato il 30 dicembre e finito il 2 gennaio)
8- francesca: sfida titoli Se solo il mio cuore fosse pietra di Titti Marrone (iniziato il 14 e finito il 19 gennaio
)
ayuthaya: sfida religione L'avventura di un povero cristiano di Ignazio Silone (iniziato il 18 gennaio)
alessandra: sfida colori L'ussaro blu di Roger Nimier (iniziato il 20 gennaio)
 

MaxCogre

Member
ecco le domandine per @MonicaSo (scusa l'ultima ma devo sempre buttarla sulla musica in qualche modo LoL)

Dunque MonicaSo, hai scelto 3 gialli, più un fantasy, e un libro ‘impegnato’, e mi perdoni la Woolf per questo aggettivo banale. E’ una spesa variegata che mi piace e mi incuriosisce, per cui ti faccio la prima domanda: come scegli i libri che leggerai? E dove te li procuri (lol ok sono 2 domande, ma secondo te c’è una correlazione tra il posto dove prendi i libri e i titoli che scegli)?

La seconda domanda parte dalla osservazione che sei una lettrice super veloce, 1 libro a settimana, e anche generosa: hai terminato anche cose che non ti entusiasmavano, a prescindere dal numero di pagine. E quindi la mia seconda domanda è questa: hai mai la tentazione di mollare lì e passare al prossimo libro? Cos’è, se c’è, che mette in crisi una lettrice che sembra fatta per superare qualsiasi sfida di questo sfidante forum?

E la terza domanda è su Orlando, che ricordo vagamente di aver visto il film, bello, ma di non averci capito niente. Però ora dalle vostre recensioni capisco di più, e che ha molto a che fare con la molteplicità degli io, che si alternano e si accavallano, senza poter essere imbrigliati come vorrebbero di volta in volta le convenzioni sociali. In definitiva, non è una ‘scatola’ a contenere Orlando, ma è Orlando a contenere in sé tutte le scatole. Ma mi piace il tuo commento che sintetizza con la scatola più scatola di tutte, che è quella della identità sessuale. E visto che abbiamo parlato di musicisti, di Prince in particolare, questo mi porta ad un altro personaggio mutaforme, che è David Bowie, che ha assunto nel tempo diverse identità sia come personaggio che orientamento sessuale. Può essere David Bowie la incarnazione del personaggio letterario di Orlando?
 

MonicaSo

Well-known member
Prima domanda: come scegli i libri che leggerai? E dove te li procuri (secondo te c’è una correlazione tra il posto dove prendi i libri e i titoli che scegli)?
R. La scelta dei libri è strettamente legata alle sfide a cui decido di partecipare. Dopo anni e anni di letture in "confort zone" (va bene se uso questo termine che mi fa sembrare ciovane?) tutt'a un tratto ho scoperto le reading challenge, i gruppi telegram e poi questo forum... poi ovviamente ci sono anche le letture per mio unico divertimento ma negli ultimi tempi sono sempre meno.
Dove mi procuro i libri? Nei soliti posti: libreria, biblioteca (anche on line dalle varie quarantene in poi), prestiti di amiche...
Una volta usavo unicamente il canale dell'acquisto e mi facevo influenzare dalla copertina e dall'autore di grido. Ora, come ho detto, mi faccio condizionare soprattutto dalle recensioni e dalle opinioni degli altri lettori (leggo molto anche le recensioni su anobii).

Hai mai la tentazione di mollare lì e passare al prossimo libro? Cos’è, se c’è, che mette in crisi una lettrice che sembra fatta per superare qualsiasi sfida di questo sfidante forum?
R. Non solo ho avuto la tentazione ma ho anche abbandonato qualche libro. Quest'anno ho lasciato al suo destino un libro della Atwood (L'altra Grace), proprio non mi piaceva... mi mette in crisi la noia.

E la terza domanda è su Orlando. Può essere David Bowie la incarnazione del personaggio letterario di Orlando?
R. Guarda, per me David Bowie è da sempre il re dei Goblin e nient'altro.
Se vuoi trovare un personaggio della musica che incarni Orlando... io vedo bene Annie Lennox ai tempi degli Eurytmics.
 

MaxCogre

Member
Prima domanda: come scegli i libri che leggerai? E dove te li procuri (secondo te c’è una correlazione tra il posto dove prendi i libri e i titoli che scegli)?
R. La scelta dei libri è strettamente legata alle sfide a cui decido di partecipare. Dopo anni e anni di letture in "confort zone" (va bene se uso questo termine che mi fa sembrare ciovane?) tutt'a un tratto ho scoperto le reading challenge, i gruppi telegram e poi questo forum... poi ovviamente ci sono anche le letture per mio unico divertimento ma negli ultimi tempi sono sempre meno.
Dove mi procuro i libri? Nei soliti posti: libreria, biblioteca (anche on line dalle varie quarantene in poi), prestiti di amiche...
Una volta usavo unicamente il canale dell'acquisto e mi facevo influenzare dalla copertina e dall'autore di grido. Ora, come ho detto, mi faccio condizionare soprattutto dalle recensioni e dalle opinioni degli altri lettori (leggo molto anche le recensioni su anobii).

Hai mai la tentazione di mollare lì e passare al prossimo libro? Cos’è, se c’è, che mette in crisi una lettrice che sembra fatta per superare qualsiasi sfida di questo sfidante forum?
R. Non solo ho avuto la tentazione ma ho anche abbandonato qualche libro. Quest'anno ho lasciato al suo destino un libro della Atwood (L'altra Grace), proprio non mi piaceva... mi mette in crisi la noia.

E la terza domanda è su Orlando. Può essere David Bowie la incarnazione del personaggio letterario di Orlando?
R. Guarda, per me David Bowie è da sempre il re dei Goblin e nient'altro.
Se vuoi trovare un personaggio della musica che incarni Orlando... io vedo bene Annie Lennox ai tempi degli Eurytmics.
https://www.reddit.com/r/pics/comments/hrbefx
Risposte interessanti! Guarda un po' che bella foto di Annie e Dave mi hai fatto ripescare ...
 
Alto