Hamilton, Laurell K. - Anita Blake e non solo...

elydark

New member
Piccola Biografia presa da Wikipedia:
Laurell Kaye Hamilton (Heber Springs, 19 febbraio 1963) è una scrittrice statunitense.
Nasce ad Heber Springs, in Arkansas, ma cresce a Sims, un piccolo paese dell'Indiana.
La madre muore in un incidente automobilistico quando la Hamilton ha solo 6 anni. Come dirà in seguito, la morte della madre, la vita con la nonna e l'assenza di figure maschili in casa «sono le tre cose che fanno di me ciò che sono».
Attualmente vive a St. Louis, nel Missouri, con suo marito, sua figlia e tre cani.

Oltre a Anne Rice e Stephenie Meyer, è la scrittrice che considero tra le migliori del genere!Ha scritto la serie di Anita Blake, di cui sono stati pubblicati per ora in Italia:(in ordine di scrittura)
- Nodo di sangue
- Resti mortali (che può anche essere letto separatamente)
- Il circo dei dannati
- Luna nera
- Polvere alla polvere
- Il ballo della morte
- Dono di cenere
- Blue Moon

Sono già stati pubblicati in USA(e spero usciranno anche qui):
- Obsidian Butterfly
- Narcissus in Chains
- Cerulean Sins
- Incubus Dreams
- Danse Macabre
- Micah (Spin-Off)
- The Harlequin
- Blood Noir

Questa serie su Anita Blake è molto avvincente, Anita è una risvegliante che oltre a resuscitare zombie per i motivi più disparati collabora con la polizia alla caccia ai vampiri considerati più pericolosi in una società in cui la figura del vampiro è riconosciuta dalla legge. Oltre alla negromanzia(o necromanzia) acquisirà altri poteri dai vampiri e dai licantropi da cui è circondata, Jean-Claude e Richard, due personaggi estremamente potenti e affascinanti.

Anne Rice ha anche scritto un'altra serie, quella su Merry Gentry una principessa del Popolo Fatato che lavora come investigatrice privata in Los Angeles.
 
Anche x me, oltre a Anne Rice e Stephenie Meyer, è la scrittrice che considero tra le migliori del genere; e mi piace la serie di Anita Blake, ma sinceramente del genere preferisco di gran lunga Anne Rice e Stephenie Meyer!
 

evelin

Charmed Member
Io su vampiri ho letto solo la Meyer e dato che mi sono super appassionata comincio a segnarmi un po' di titoli....:YY
 

snow_white

New member
Io su vampiri ho letto solo la Meyer e dato che mi sono super appassionata comincio a segnarmi un po' di titoli....:YY

Siamo in due!!!

In tutti qst anni di lettura (oddio non che siano poi chissà quanti!) ho spaziato diversi generi, dai romanzi d'amore ai thrillers, dalle storie contemporanee ai romanzi storici... Ma questo genere della letteratura gotica mi sta prendendo più degli altri generi, mi piace, mi interessa, mi ispira. E' un genere che devo approfondire ed il solo pensiero mi elettrizza!
Bè, in altre parole, nella mia prossima tappa in libreria devo dare un'occhiata alla Rice e Hamilton!
 

Blue Mooon

Sognatrice
Sono una lettrice costante delle avventure di Anita Blake. Trovo molto belli i primi romanzi, ma ad un certo punto mi sono sembrati scadere un po', correndo il rischio di riudursi a concentrati di sesso, violenza e amenità macabre. Fortunatamente lo stile della Hamilton è sempre avvincente e sa catturare. Comunque ho letto anche butterfly e l'ho trovato al contrario uno dei capitoli migliori della saga. :xaaa
Nel complesso per chi non l'ha fatto credo che valga proprio la pena di conoscere Anita!!!!
 

Brethil

Owl Member
Dato che ho dato il mio commento ai lavori di Anne Rice non posso che commentare anche la sua più diretta "rivale", anche se a mio parere le due scrittrici viaggiano su piani ben diversi.
A parte il personaggio di Anita, che trovo a dir poco irritante, la Hamilton non si è sforzata, come invece ha fatto la Rice, di costruire un mondo che rendesse per lo meno verosimili le storie che racconta. La Rice ha dato una sua spiegazione all'origine dei vampiri (raccontando come questa figura sia risalente a secoli fa) e giustificando di conseguenza tutti i personaggi da lei creati. La Hamilton fa un miscuglio di vampirismo, licantropia e vodoo che fatico ad apprezzare.
 
dato che ho dato il mio commento ai lavori di anne rice non posso che commentare anche la sua più diretta "rivale", anche se a mio parere le due scrittrici viaggiano su piani ben diversi.
A parte il personaggio di anita, che trovo a dir poco irritante, la hamilton non si è sforzata, come invece ha fatto la rice, di costruire un mondo che rendesse per lo meno verosimili le storie che racconta. La rice ha dato una sua spiegazione all'origine dei vampiri (raccontando come questa figura sia risalente a secoli fa) e giustificando di conseguenza tutti i personaggi da lei creati. La hamilton fa un miscuglio di vampirismo, licantropia e vodoo che fatico ad apprezzare.

.....verissimo......concordo =_=
 

AndreaG

New member
Trovo sia la Rice che la Hamilton due ottime scrittrici, ho letto quasi tutto della serie di Anita Blake (personaggio che mi piace molto) e il più classico della Rice "Intervista con il vampiro". Devo essere sincero la Meyer non mi ha esaltato molto, ho letto la Saga di Twilight prima dell'uscita del film ma l'ho trovata poco avvincente, una versione forse un pò troppo "Romeo e Giulietta" tra vampiri e umani... parere personale ovvio :):)

Adesso sempre sul genere ho comprato "Cacciatori di vampiri" di Gleason Colleen, qualcuno lo conosce?
Mi sembra anche interessante "Betrayed" di P.C. Cast - Kristin Cast, ma non vorrei fosse una versione di Harry Potter con vampiri....:paura::paura:
 
Alto