Bambaren, Sergio - Il delfino

libraia978

New member
Questa la trama:

Nelle acque blu dell'oceano un branco di delfini si prepara alla pesca quotidiana. Una di loro si allontana per giocare con le onde della barriera corallina. E' Daniel Alexander Dolphin, il grande sognatore. "Sei un perdigiorno"�, gli rinfacciano i suoi compagni. "Sei un sognatore"�, lo incoraggia il mare. Tuffo dopo tuffo, Daniel Alexander Dolphin impara ad ascoltare quella voce che solo lui sente e quando arriva il momento, il suo momento, non ha dubbi. Qualcosa al di là della barriera corallina “ il limite delle acque sicure per tutti i delfini del suo atollo “ lo attende invitandolo al salto che cambierà per sempre la sua vita. Preso il largo con slancio, scoprirà cose che non si vedono con gli occhi, ma con il cuore. Quale sorpresa quando scopre di non essere solo! Creature sconosciute, messaggere di sublime saggezza, lo guideranno all'appuntamento con l'onda perfetta. Una storia di coraggio, solidarietà e speranza, una perla strappata ai segreti del mare, un dono che lo scrittore intende fare a coloro che sanno esplorare con il cuore la magia che si culla dietro l'apparenza delle cose.

Aggiungo anche questo libro che ho consigliato più volte. E' una favola che assomiglia come genere al più famoso Il gabbiano Jonathan Livingston. Veramente eccezionale, ci fa sognare, almeno per un'ora, e lascia una splendida sensazione di pace. Tutti i suoi libri sono su questo genere, brevi racconti che vogliono insegnare a non smettere mai di sognare. Peccato, come dice Fabio, che finiscano troppo presto.
 
Ultima modifica di un moderatore:
non mi è piaciuto per niente e poi come hai detto tu era simile (moooolto simile!)al gabbiano jonathan livingston!!inoltre non mi piace lo stile di bambaren.
 

Alfredo_Colitto

scrittore
Più che simile al libro di Richard Bach, direi che è copiato pari pari. Bambaren ha messo un delfino al posto del gabbiano, ha sostituito la passione per il volo con quella per il nuoto, e oplà, il gioco è fatto.
 
Ultima modifica di un moderatore:

jaia

New member
Beh, a me è piaciuto molto invece, come anche gli altri libri di Bambaren, in particolare l'Onda Perfetta...Scrive in modo semplice e diretto, e anche se è molto simile come significato al gabbiano Jonathan, c'è bisogno di questi messaggi positivi, per cui per me è un suo pregio. L'unica pecca forse è che sono storie un pò troppo brevi, ma a parer mio fa bene al cuore..
 
Più che simile al libro di Richard Bach, direi che è copiato pari pari. Bambaren ha messo un delfino al posto del gabbiano, ha sostituito la passione per il volo con quella per il nuoto, e oplà, il gioco è fatto.

Concordo pienamente con il giudizio di Alfredo, troppo simile allo stile di Bach, non l'ho trovato affatto originale, e nel complesso abbastanza banale.
 

ValeG

New member
Il delfino è un libro che ho desiderato particolarmente leggere; avevo delle buone aspettative su di esso, alimentate dalle citazioni piacevoli, tratte da questo romanzo di Bambaren, che mi era capitato di leggere qua e là.
L'ho preso e in circa un'oretta l'ho letto.
Le belle citazioni le ho trovate ancora ma all'interno della storia hanno perso, ai miei occhi, parte di quel valore forte che gli avevo attribuito in altri momenti. Forse è proprio colpa dei fatti narrati: ho trovato tutto un po' banale, privo di brio, scarsa originalità nel presentare una storia già conosciuta in altre salse.

Voto 3.
 
Alto