Conan Doyle, Arthur - Il segno dei quattro

smith

New member
Sherlock Holmes si occupa di un fatto accaduto molti anni prima e a migliaia di chilometri di distanza. Sullo sfondo, questa volta, ci sono la colonia penale delle Andamane, il grande ammutinamento delle truppe indiane, i gioielli del rajah.

15609-big-2-il-segno-dei-quattro144.jpeg



chi ha letto questo libro ??
 
Ultima modifica di un moderatore:

smith

New member
Sherlock Holmes si occupa di un fatto accaduto molti anni prima e a migliaia di chilometri di distanza. Sullo sfondo, questa volta, ci sono la colonia penale delle Andamane, il grande ammutinamento delle truppe indiane, i gioielli del rajah.

2661817.jpg


chi ha letto questo libro ??

come si fa a inserire l ' immagine della copertina ?? a spostare il libro negli "scaffali" ??:boh: qualcuno me lo puo' spiegare per cortesia :)
 
Ultima modifica:

Cold Deep

Vukodlak Mod
ciao :D

le copertine le possono aggiungere solo gli utenti abilitati, mentre per inserire un libro in uno scaffale ti basta andare nella tua libreria personale e scegliere il genere per i tuoi titoli :)
 

Masetto

New member
Non mi è piaciuto granchè, anche se Holmes è sempre simpatico. Ha più del libro d'avventura che del giallo, ed è anche un esempio di quei cerebralissimi ammazzamenti a suon di armi esotiche tra personaggi a dir poco strambi (qui l'indigeno, l'uomo senza una gamba, i gemelli “esteti”) giustamente criticati dai giallisti americani (Chandler, Hammett,...) per la loro inverosimiglianza.
Rispetto alle avventure migliori di Holmes, questa difetta di intuizioni geniali e suspense. Non possiamo gareggiare con lui a chi scopre prima il colpevole perchè Doyle glielo fa individuare troppo presto, per giunta sulla base di indizi non troppo convincenti (il fatto che l'assassino abbia lasciato sul luogo del delitto il fantomatico "segno dei quattro" non implica così infallibilmente che egli sia uno dei quattro nominati nel foglietto che ne faceva cenno. E se "i quattro" fossero stati, per esempio, soltanto i capi di un gruppo molto più ampio? Il foglietto non diceva nulla in proposito...).
 

Dory

Reef Member
Carino ma poco sostanzioso, è più un racconto che un romanzo.
A parte la grande personalità di Holmes e il modo in cui stride con l'immagine, decisamente edulcorata, che ero abituata a vedere in film, e cartoni animati :mrgreen:, non ci ho trovato niente di particolare. Forse solo l'ultimo telefilm si avvicina veramente all'originale.
 

Valuzza Baguette

New member
Devo dire che anche questo romanzo con Sherlock Holmes come protagonista mi è piaciuto, anche più di:uno studio in rosso.
La personalità di Holmes mi piace sempre più,in questo romanzo poi lo vediamo pure alle prese con una dipendenza da cocaina :paura::mrgreen:
Belli i personaggi,bella la trama,bella l'ambientazione,in questa Londra che è cosi semplice rievocare grazie alla scrittura dell'autore.
 
Alto