Faletti, Giorgio

evelin

Charmed Member
A me piace!!!!

Nato ad Asti il 25 novembre 1950 Inizia la carriera come cabarettista nel locale milanese Derby negli anni settanta, nello stesso periodo sul palco del locale circolano Diego Abatantuono, Teo Teocoli, Massimo Boldi, Paolo Rossi e Francesco Salvi . In televisione è ad Antenna 3 e nel 1983 partecipa al fianco di Raffaella Carrà in Pronto Raffaella. Nel 1985 è uno dei personaggi del programma televisivo di Antonio Ricci Drive In. Il suo personaggio più famoso è Vito Catozzo, ma come dimenticare personaggi come Carlino, Suor Daliso, il testimone di Bagnacavallo.
Si avvicina alla musica partecipa a vari Sanremo, raggiunge l'apice con un secondo posto grazie a "Signor tenente".

Nel 2002 il suo primo Romanzo "Io Uccido"
Nel 2004 Niente di vero tranne gli occhi
Nel 2006 Fuori da un evidente destino
Crimini, racconto Ospite d'onore, (2005) - Einaudi;La ragazza che guardava l'acqua, (2007) - Corriere della sera

I suoi libri sono tradotti in 25 lingue e pubblicati con grande successo, oltre che in tutti gli stati d’Europa, anche in Sud America, in Cina, in Giappone, in Russia e a partire dal mese di marzo 2007 negli Stati Uniti e nei paesi di lingua anglosassone.

Ha recitato anche in qualche film, uno degli ultimi Notte prima degli esami.
 
Mia mamma li ha letti tutti, e ha detto che sono tutti e tre bellissimi. A me non convince molto però... :roll:
 

Lentina

Mobile Member
Anche a me Faletti è piaciuto molto. Ho letto i primi due in edizione economica l'estate scorsa e ho aspettato con ansia l'ultimo, che ho comprato in prima edizione perchè non ho saputo aspettare! :p
L'ultimo è certamente diverso dagli altri, ma non per questo meno coinvolgente!
 
a me di Faletti è piaciuto solo IO UCCIDO, il secondo libro così e così l'ultimo proprio no.

Cmq IO UCCIDO è veramente qualcosa di spettacolare
 

Sibyl_Vane

Fairy Member
Io era tentata di prendere "Niente di Vero Tranne gli Occhi" e "Fuori da un Evidente Destino" quando sono stata in libreria, non molto tempo fa... però non so, leggendo la trama, non mi sono convinta poi molto...
Però se mi dite che vi sono piaciuti... :wink:
 

evelin

Charmed Member
Se non ricordo male mi pare che si possono trovare gia' tutti e tre in versione super economica!!
 

mado84

New member
anch'io ho letto tutti i 3 libri di faletti. i primi due mi sono piaciuti davvero, soprattutto io uccido. è meraviglioso. purtroppo sono rimasto molto deluso dall'ultimo. non mi ha preso per niente, forse perchè ho trovato la storia troppo surreale
 

libraia978

New member
Va be'...andrò controcorrente. E' vero che i suoi libri si leggono bene, ma non li ho trovati niente di entusiasmante, a volerla dire tutta (e qui si scatena la polemica), lo trovo un po' troppo commerciale, nel senso che scrive molto guardando a quello che si vende più che a una sua ispirazione particolare. Mi aspetto che mi tiriate pomodori marci, lo so, ma non riesco a non dire la verità su quello che penso.
 
ecco il primo pomodoro, ti è arrivato?

Scherzo ovviamente, ognuno potrà dire la sua no?Condivido molto quello che ha scritto mado
 

RosaT.

Leghorn Member
Come scrittore non è male ... ma anche io mi accodo a Libraia e sono pronta a prendermi la mia dose di pomodori !!!!!!!!!!!!
 

RosaT.

Leghorn Member
Centrata !!!!!!!! Grazie Grazie !!!!! E' una buona tecnica naturale per cambiare il colore ai capelli !!!!!!!!!!!! :roll: :wink:
 

cjale

New member
meno male che ci sono anche dei commenti non favorevoli, altrimenti a che servirebbe questo forum??
Ben vengano le tue opinioni Libraia, si dà il caso che grazie alle considerazione degli utenti, ci si possa fare un'idea di quale libro valga o meno la pena di essere letto!
Grazie per averlo fatto!
 

paolofederici

New member
mi era piaciuto molto IO UCCIDO, ma NIENTE DI VERO TRANNE GLI OCCHI mi è piaciuto di più. Perché? Leggendo IO UCCIDO ero riuscito a capire chi era il colpevole dopo le prime cento pagine! Con N.D.V.T.G.O., invece, Faletti è stato molto più diabolico ed ha creato un gioco di specchi eccezionale. La scrittura è sempre avvincente e non si riesce a smettere di leggere. Nonostante la mole di pagine (ed il fatto che posso leggere solo la sera!) mi sono bastati tre giorni per divorarlo. Anche perché lui gli indizi per scoprire l'assassino li da.
Ho sul comodino il suo ultimo libro ... ma per ora non l'ho ancora cominciato!
Paolo
 
Alto