Tornatore, Giuseppe - La corrispondenza

Tea64

New member
Ciao a tutti! C'è qui qualcuno a cui è piaciuto La corrispondenza? Io ho trovato prevalentemente detrattori un po' cinici e critiche eccessive. A me è piaciuto molto, vi ho letto la storia di un grande amore, un romanticismo struggente oltre ogni limite terreno. Può darsi che il tema non fosse molto originale, ma la versione di Tornatore per me è straordinaria...Mi sembra strano che qualcuno abbia considerato negativo ed egoista il personaggio di Jeremy Yrons: a me é sembrato esattamente il contrario! E poi che luoghi e fotografia meravigliosi! L'ho visto 15 giorni fa e ci penso ancora.....😊
 
Ultima modifica di un moderatore:

Tea64

New member
La corrispondenza

Beh, la storia riguarda l'amore tra un professore di astrofisica e una sua giovane studentessa. È un amore stellare, infinito, che prosegue oltre i limiti terreni, grazie alla tecnologia. Una grande e struggente passione. Non vorrei dire di più, per non rovinare la sorpresa...
 

Volgere Altrove

New member
Mah! non vorrei apparirvi iconoclasta ma......mai che sti termini si invertono per sti sceneggiatori?
L'unico che osava era il sommo Tinto(Brass).
e tutti far gli scandalizzati.
Basta con sti ancillamenti, che poi le ragazze ci credono.
...
vabbe... ho un momento pedagogico.
Ma sempre trame cosi????
Se le fa il sommo Woody,,lo fa per sfotterle, almeno.
 

Tea64

New member
La corrispondenza

Va bene, alla massa non piacciono più le storie romantiche...ma l'amore non è fuori modo o anacronistico!
 

Volgere Altrove

New member
Ma no tea.
Intendevo dire(spiego meglio) è che non se ne puo' piu' di storie di amori ancillari.:??
Che poi son diseducativi- a forza di insistere.
E poi con ste professioni in sti film! Preferisco le professioni dei film di Kean Loach.Un po' di vita vera, finalmente!
Per non dire del gioco dei ruoli/età! UFF! Sempre quelli.
Mi sarebbe piaciuta una sceneggiatura con una lei un po' ..."non-giovane" che aveva una storia cosi' con un suo studente!:wink:
Vabbe..
V.A.
 
Ultima modifica:

Denni

New member
Non disdegno il genere romantico, ma in questo film si va ben oltre. I dialoghi sono a mio gusto veramente insopportabili, smielati e poco reali. La storia non è interessante, non mi ha creato curiosità; lasciare a metà il film senza saperne il finale non mi avrebbe in questo caso infastidito. La recitazione l'ho trovata pessima, le scene in cui la protagonista si sfoga contro i video di lui le ho trovate irritanti. La voce profonda del protagonista, nei messaggi che accompagnano lei nelle sue ricerche, fa cadere le braccia.
Non ho trovato questo film semplicemente insignificante, ma proprio brutto. Non sono riuscita ad entrare in sintonia con gli attori, per tutta la durata del film non sono riuscita a non notare che gli attori recitavano, alla fine di quasi ogni scena avrei voluto sentire "No, non va bene, la rigiriamo". In sintesi: personaggi poco credibili. Ricordo di aver letto in un articolo su internazionale, che Monicelli considerava validi attori quelli che non si vede che sono attori.
Questo film non trasmette secondo il mio punto di vista un esempio reale e sincero di un amore, mi sembra di pessima qualità, incarna perfettamente quel modello di coppia tutta smancerie e niente autenticità. Durante la visione di alcuni film provo fastidio e quel tipo di imbarazzo che si prova quando assisti ad un comportamento sgradevole e ti vergogni per chi ha avuto tale comportamento ( scusate per il mondo in cui ho gestito la frase, è pessima), ecco, questo è uno di quei film. Ho storto il naso in quasi ogni scena e sono uscita dal cinema innervosita. Sono d'accordo con Volgere altrove quando utilizza il termine "diseducativo". A me piacciono le storie d'amore, ma quando sono concrete e non fasulle o piene zeppe di luoghi comuni. Morale della favola : non consiglio questo film .
 

estersable88

dreamer member
Vado in controtendenza... mi è piaciuto non tanto per la storia d'amore, in effetti poco realistica, quanto per l'idea del non abbandono, per il pensiero che quest'uomo ha avuto per la sua compagna.
 

Des Esseintes

Balivo di Averoigne
Mio caro Tornatore, dove volevi andare a parare con questa pellicola?? Ho iniziato la visione memore delle belle esperienze avuto con il sorprendente "Una pura formalità" e col congegno quasi perfetto de "La migliore offerta" ma l'ho terminata ammantato da una cupo velo di delusione.
"La corrispondenza" ha qualche punto di contatto con "La migliore offerta" ma viene spogliata del lato "giallo" a favore dell'accentuazione dell'aspetto sentimentale. Il lato sentimentale fluisce attraverso lo schermo in maniera che ho percepito sgradevole, fuori luogo. I primi trenta minuti sono discreti ma poi si comincia ad attendere un qualcosa, che come Godot, non farà la sua comparsa. Il ritmo crolla, la Kurylenko non ha nè bravura nè presenza per reggere da sola l'ora restante di pellicola.
Le stelle, l'universo, l'infinito, il voler trascendere a tutti i costi il sopraggiungere della morte, mi domando, perchè? Tornatore non è nemmeno tanto vecchio, quale tipo di mostro ha voluto esorcizzare con questo suo lavoro tanto fiacco e, a mio avviso, a tratti ingenuo??
Il professor Ed, ovvero Jeremy Irons, da sempre tra i miei attori prediletti, è anziano, stolido ed egoista nel suo sogno di permanenza tra i vivi; lei, Amy, è tratteggiata in un modo irrealistico: bella studentessa fuoricorso, che fa la stuntgirl, sempre col naso sul cellulare ad attendere un messaggio del suo "stregone", sempre con gli occhi sognanti per qualsiasi chiamata o video da parte sua...
Finale inconcludente, film che non va da nessuna parte, sebbene il caro Gironi abbia cercato di dare un'interpretazione che ritengo sin troppo generosa a favore di Tornatore. Film stucchevole, piatto e inconcludente narra una storia d'ammmmmore insipida e per nulla credibile. Si sarebbe potuto osare molto di più, magari inserendo qualche elemento fantastico o fantascientifico, ma non credo che Tornatore ne avesse la voglia. SI salva qualche scorcio paesaggistico, musiche di Morricone sottotono. A malincuore lo boccio.
VOTO 4,5
 
Alto