La teoria del tutto

Orazio

New member
https://it.wikipedia.org/wiki/La_teoria_del_tutto

der-britische-wissenschaftler-stephen-hawking-sieht-nur-eine-chance-fuer-die-menschheit-die-eroberung-des-weltraums-.jpg

article-1322807-001DAD8100000258-821_468x555.jpg


Queste foto parlano da sè.. quanto può annientare la vita di un uomo l'assenza dell'amore?
Stephen Hawking ha dedicato tutta la sua intera vita alla scienza,alla scoperta.. davvero?
E se invece il suo disperato tentativo di proteggere il genere umano dai suoi mali,o dai pericoli dello spazio non fosse altro che un vano tentativo di essere amato per questo?per gratitudine?
La scelta egoista dunque alla base,di un uomo che ha subito una tremenda ingiustizia e non vuole arrendersi in nessun modo alla consapevolezza che nessuno potrà mai accettarlo ed amarlo per ciò che è diventato.
 

Spilla

Active member
Tutti noi, visceralmente e insopprimibilmente, vogliamo essere amati. Voremmo esserlo totalmente, senza limiti, con passione e tenerezza. Vorremmo essere compresi ed accolti, seguiti e sostenuti dall'Amore, quello assoluto.
La vita di solito ci porta a relativizzare questo desiderio di assoluto. L'amore lo troviamo, in tante forme, ma mai in un essere solo, mai nella forma unica e totale che avevamo sognato. Quello, semmai, è l'amore materno, e non è nemmeno detto che sia riuscito in questa splendida e completa dedizione.
Quanto alla condizione di Stephen Hawkins a cui tu ti riferisci, non è di per sé né un limite né una difficoltà ad essere amato. Non si è amati perché perfetti. Non si é non-amati perché malati o disabili. È la nostra condizione di esseri umani che ci rende sempre, almeno in parte, soli. Se poi di quella parte di solitudine sappiamo fare stimolo per grandi opere, come Hawkins (a tuo parare) riesce a fare, beh, onore al merito. Non vedo in che modo questo diminuirebbe la sua grandezza.
 
Ho trovato questo topic curiosando nelle varie sezioni del forum e, vista la recentissima scomparsa di Stephen Hawking, non posso fare a meno di rivolgere un pensiero ad un GIGANTE dei nostri tempi.
 
Alto