Cinquantacinquesimo Photoforum - La bellezza nell'attimo

Ondine

Logopedista nei sogni
All'inizio non avevo capito che i soldati formassero il profilo di un cavallo, ci sono arrivata solamente ad un secondo sguardo.
C'è anche una scritta sulla foto ma non riesco a leggerla.
Molto nobile da parte dei soldati l'omaggio ai tanti animali caduti in guerra, commovente.
 

qweedy

Well-known member
Inserisco la prossima foto.

cavallo.png



650 soldati rendono omaggio agli oltre 8 milioni di cavalli, muli e asini caduti durante la prima guerra mondiale.
La foto venne scattata nel 1918 da Mark Raen.

Soldati sopravvissuti alla prima guerra mondiale si posizionano per la fotografia formando l'immagine di un cavallo o di un asino per rendere omaggio agli animali caduti durante la guerra.
I muli erano fondamentali sulle montagne, infatti erano utilizzati per il trasporto di parti di cannone, munizioni, provviste ed acqua.
 

Shoshin

Well-known member
Inserisco la prossima foto.

cavallo.png



650 soldati rendono omaggio agli oltre 8 milioni di cavalli, muli e asini caduti durante la prima guerra mondiale.
La foto venne scattata nel 1918 da Mark Raen.
Mi fate ricordare il Mulo Iroso,che nel 2019 attraversò il ponte dell'arcobaleno per proseguire il suo viaggio.
Fu l'ultimo mulo " militare "in forza alla Brigata Cadore,prima dell'avvento dei cingolati.
Aveva quarant'anni,tanti acciacchi ,ma era ancora amato e coccolato da tutti...


È una foto commovente.
Qualche uomo ha la testa bassa .
Pensava forse al suo amico perso per sempre .
Io credo che in quei cupi tempi di paura e dolore ,
la presenza di un fido animale al proprio fianco rappresentasse una consolazione.
Nelle lunghe marce nella neve, quando si restava da soli,e non si poteva neppure parlare con gli altri compagni,
i muli diventavano inseparabili guide sul cammino.
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Un'idea bizzarra, mi sembra tale il fatto che qualcuno si sia soffermato a pensare anche ai poveri animali morti in guerra, ma forse come dice Shoshin la loro presenza era importante.
La foto è suggestiva, anche se ho scoperto che formava il profilo di un cavallo solo leggendolo qui...
 

Ondine

Logopedista nei sogni
Ho scoperto per puro caso che esiste la food photography.
In particolare le foto di Christina Greve le ho trovate armoniche, la disposizione dei cibi, i loro colori, mi hanno affascinato, sono delle opere d'arte.
Ho scelto questa foto per l'atmosfera autunnale e per il suo aspetto rustico, semplice, essenziale.
Inoltre la torta alle mele è un must!
 
Alto