Gaiman, Neil - Stardust

In sintesi
In una fredda sera di ottobre una stella cadente attraversa il cielo e il giovane Tristan, per conquistare la bellissima Victoria, promette di andarla a prendere. Dovrà così oltrepassare il varco proibito nel muro di pietra a est del villaggio e avventurarsi nel bosco dove ogni nove anni si raccoglie un incredibile mercato di oggetti magici. È solo in quell'occasione che agli umani è concesso inoltrarsi nel mondo di Faerie. Tristan non sa di essere stato concepito proprio lì da una bellissima fata dagli occhi viola e da un giovane umano e non sa neppure che i malvagi figli del Signore degli Alti Dirupi sono anche loro a caccia della stella...

Un'idea orginale, una piacevole ed evocativa fiaba fantasy per adulti, scritta anche molto bene. Mi piace perchè questo libro sa farti ritornare bambino e farti letteralmente sognare ad occhi aperti!
Hanno fatto anche il film recentemente.
Bel libro...Consigliato!
 

edfnl

New member
no, guarda: il film stravolge completamente la trama del libro, e a mio parere anche il significato.
la poesia dello scrivere di gaiman è volgarizzata in una pellicola stile "fantasy alla buona", con attori poco coinvolgenti e tagli al testo a mio parere significativi.
stardust il film è solo vagamente ispirato al libro, che invece è veramente un gran bel libro :)
 

Teo82

New member
Grande libro. I fantasy che piacciono a me.
Altro che Paolini.
E' anche una favola, perchè ha tutti i crismi per esserlo.
L'ho divorato (e non per la quantità di pagine che non è enorme).
Dopo Nessun Dove e Stardust,mi sono innamorato di Gaiman.
 

Blueberry

Chocoholic Libridinosa
Preparata dal fatto di aver visto il film due volte, mi sono dovuta ricredere sulla somiglianza con il libro. Niente a che fare, se non fosse solo per personaggi –e neanche tutti. Ammetto che mi è piaciuto il film (con un De Niro spettacolare) e il libro pure. Una favola fantastica e romantica. Quando mi capiterà di vedere una stella cadente… credo che penserò a Yvaine.
 

Brethil

Owl Member
Ho iniziato e terminato la lettura di questo libro in pochissimo tempo, mi ha fatto lo stesso identico effetto che mi fece la lettura de La storia infinita. Dopo poche righe già ero stata trasportata nella sonnolenta cittadina di Wall, per poi attraversare il confine che mi ha catapultata nel magico mondo di Ferie. Mi è piaciuta tantissimo questa delicata favola per adulti, a partire dal modo molto evocativo che ha Gaiman di raccontare...quasi da menestrello.
I personaggi forse mi hanno lasciata un po' così, però devo dire che ho trovato originale e molto carina la storia, quindi di certo leggerò altro di questo fantasioso scrittore.
 

Bianca

The mysterious lady
Magnifico :D

Devo dire che è il primo libro di gaiman che ho letto e l'ho trovato magnifico.:YY
 

°Siobhan°

°LA STREGA°
Ho comprato il libro e vedo che le opinioni sono tutte positive TUNZZZ
Lo inizierò appena finiti i 2 prossimi libri in lista d'attesa
:YY
 

~ Briseide

Victorian Lady
Il mio primo romanzo di Gaiman, che è impattato su di me un po' come la stella Yvaine nella vita di Tristan, protagonista della storia: imponendosi a poco a poco, e lasciando un segno indelebile del suo passaggio.
E' un libro dal tocco soffice, depurato da ogni sfarzosità romanzesca, che sembra aver intriso nelle proprie pagine un briciolo di quella magia di cui è invasa la storia. L'umore ne esce riabilitato, ed il cuore addolcito, dopo aver viaggiato nel prodigioso mondo di Faerie, in una storia che fa della semplicità e dell'abilità narrativa dell'autore la chiave del suo incanto.
Promosso con un bel 4/5 :wink:
 

estersable88

dreamer member
Esiste una porta che separa il villaggio di Wall e il mondo degli umani dal paese di Faerie popolato da fate, streghe ed altre strane creature magiche. Nessuno può varcare quella porta e passare da un mondo ad un altro, tranne che nel giorno del mercato di Wall, una volta ogni nove anni. Ma il giovane Tristan ha promesso alla sua amata di prenderle la stella caduta che hanno visto insieme e per farlo dovrà andare a Faerie ed affrontare l’ignoto. Dopo una serie di peripezie ed incontri a dir poco singolari, Tristan riesce a condurre la stella a Wall, ma al suo ritorno le cose sono cambiate…
Non sono un’esperta né un’estimatrice del genere Fantasy, tuttavia credo che questo sia un buon libro, certamente ben scritto sebbene un po’ prevedibile. A me non ha entusiasmato, ma io, come ho già detto, non amo il fantasy, però credo che chi è abituato a leggere questo genere lo apprezzerà certamente. Perciò lo consiglio a chi è appassionato di fantasy.
 
Alto