Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 4 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 47

Discussione: 231° MG - Povera gente di Dostoevskij

  1. #1
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito 231° MG - Povera gente di Dostoevskij

    Io e Trillo inizieremo questa sera a leggere l'opera di esordio del Dosto, datata 1846, ossia Povera gente.
    Volevo fargli conoscere questo autore che amo e per iniziare abbiamo scelto un libro breve, anche se spero che lui proseguirà con quelli più corposi . Io l'ho già letto ma lo ricordo poco... a proposito del club delle smemorine (come ho scritto ieri in un post sul precedente MG).
    Si tratta di un romanzo epistolare con protagonisti i cugini di secondo grado Varvara e Makar che abitano uno di fronte all'altra.
    Se ci fosse qualche altro utente interessato può unirsi a noi .

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5712
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    2050
    Thanks Thanks Received 
    1271
    Thanked in
    837 Posts

    Predefinito

    Io sono interessata!
    Se è un libro snello mi unisco volentierissimo!!!

  • The Following User Says Thank You to Spilla For This Useful Post:


  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Se per snello intendi breve, sì, ha circa 145 pagine (escludendo la prefazione e le note). Se intendi qualcosa tipo elegante, leggero, ecc. non mi sembra il massimo, ma per ora ho letto solo le primissime pagine, quindi non saprei darti un giudizio complessivo.

  • The Following User Says Thank You to Trillo For This Useful Post:


  • #4
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    @ Spilla: sei la benvenuta . Lo trovi in ebook gratis su liberliber, il sito dove c'erano pure le novelle .

    @ Trillo: io te l'avevo detto che forse era meglio se iniziavi con uno dei racconti che hai già comprato, Le notti bianche o Il giocatore ... Vabbè, dai, mi fa comunque piacere che lo stiamo leggendo insieme, mi sento la madrina al tuo battesimo .

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Non ho mica detto che è brutto e pesante
    Lo stile delle prime lettere non mi è sembrato molto sobrio, soprattutto quello di lui, con tutti gli appellativi con i quali si rivolge a lei, e certe cose che ripete per mascherare le sue condizioni e i suoi intenti. Lo stile di lei mi è sembrato invece più fresco e sincero.
    Ora invece sto leggendo la parte dei quaderni di lei, quando arriva a fare amicizia con Pokrovskij e devo dire che mi sta piacendo, coinvolgendo e incuriosendo, uno stile completamente diverso!

  • #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5712
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    2050
    Thanks Thanks Received 
    1271
    Thanked in
    837 Posts

    Predefinito

    Conosco Dostoevskij , è un vecchissimo amico.
    Non mi spaventa il suo stile, anzi! Era il numero di pagine a preoccuparmi, diciamo che di norma lui fatica a buttarne giù meno di 500
    Questo libro è stranamente esile, ne sono contenta, così posso farvi compagnia (forse è meglio dire che voi la farete a me ).
    Io penso di iniziare domani sera, stasera mi dedico a finire i Finzi-Contini.

  • #7
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    @ Trillo: sono stata precipitosa, ma è che ho troppa paura che non ti piaccia... Sono appena arrivata quasi al tuo punto, io però i quaderni devo ancora iniziarli e prima di stasera non ci riuscirò. Lo stile degli uomini russi devoti e innamorati è così , qui - almeno nella mia traduzione (poi cerco il nome del traduttore e tu ci dirai come si chiama il tuo) - Varvara non è neppure ancora stata chiamata piccioncina .

    @ Spilla: non ci avevo pensato a proportelo quando mi avevi detto che potevamo leggere qualcosa insieme, ma sono contenta che ti sei unita a noi. Poi passeremo a qualcosa di più allegro però... Le novelle con le sue morti e sventure ci aspettano .

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    @ Trillo: sono stata precipitosa, ma è che ho troppa paura che non ti piaccia... Sono appena arrivata quasi al tuo punto, io però i quaderni devo ancora iniziarli e prima di stasera non ci riuscirò. Lo stile degli uomini russi devoti e innamorati è così , qui - almeno nella mia traduzione (poi cerco il nome del traduttore e tu ci dirai come si chiama il tuo) - Varvara non è neppure ancora stata chiamata piccioncina .
    La mia traduzione (quella dell'universale economica feltrinelli) è di Serena Prina. "Piccioncina" non l'ho ancora trovato, ma diverse volte ripete "mia piccola colomba". Per non parlare di quante volte lui usa i diminutivi per ogni cosa...Ad esempio: "animuccia mia", " il solicello", "la finestrella", "annetti", "sono buono buonino", "sono a modino"...è insopportabile Per fortuna lo stile di Varvara è diverso

    Una curiosità che ho trovato leggendo il libro: in Russia nell'Ottocento i libri venivano normalmente venduti senza rilegatura. Se la si voleva, bisognava pagare a parte. Non so se da altre parti fosse diverso, ma mi è parso abbastanza curioso.

  • #9
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Mi sono confusa ... La parola giusta era colombella (nel tuo caso hanno tradotto piccola colomba ).
    Il mio traduttore invece è Federigo Verdinos, nato a Caserta e morto a Napoli, quindi gioco quasi in casa .

  • #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5712
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    2050
    Thanks Thanks Received 
    1271
    Thanked in
    837 Posts

    Predefinito

    Io ho scaricato dalla biblioteca l'ebook della BUR tradotta da Perego.

    A me piacciono i vezzeggiativi rssi e mi dà fastidio quando vengono italianizzati troppo. "Colombella" va bene, ma detesto quando "Batjuska" viene italianizzato con "babbino" o"paparino"
    Per i diminutivi dei nomi propri, poi, ho una vera passione
    Ekaterina può diventare Katja, Katjuscia e Kitty... uno spasso

  • #11
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Trillo Vedi messaggio
    La mia traduzione (quella dell'universale economica feltrinelli) è di Serena Prina. "Piccioncina" non l'ho ancora trovato, ma diverse volte ripete "mia piccola colomba". Per non parlare di quante volte lui usa i diminutivi per ogni cosa...Ad esempio: "animuccia mia", " il solicello", "la finestrella", "annetti", "sono buono buonino", "sono a modino"...è insopportabile Per fortuna lo stile di Varvara è diverso
    .
    Ti ripeto, lo stile è proprio così, però nella mia traduzione non mi pare ci siano tutti questi termini diminutivi Oppure sarà che io ormai ci sono abituata e non ci faccio più caso .
    "A modino" comunque non si può sentire , è troppo toscano, stiamo leggendo il Dosto, mica Dante .
    Posta l'incipit così lo confrontiamo.
    Ora posto anche il mio, più le prime citazioni segnate...
    Ultima modifica di Minerva6; 01-06-2019 alle 10:54 PM.

  • #12
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Incipit:
    Varvara Alekséevna mia impareggiabile!
    Ieri sono stato felice, felicissimo, arcifelice! Una volta almeno, caparbietta che siete, mi avete dato retta. Verso le otto di sera, mi sveglio (voi già sapete, cara, che dopo l’ufficio mi piace schiacciare un sonnellino), prendo la bugia, preparo i miei fogliacci, tempero la penna, e così a caso alzo gli occhi… parola d’onore, il cuore mi dà un tuffo! Come avevate imbroccato il mio desiderio, il desiderio di questo mio cuoricino! Vedo alla vostra finestra una cocca della tendina ripiegata e appuntata al vaso di gelsomini, proprio come io una certa volta vi accennai; e mi sembrò anche, così tra luce e ombra, di veder balenare il vostro visino, e che voi guardaste dalla mia parte, e che pensaste a me.


    Citazioni:
    i ricordi di allora mi mettono addosso tanta, tanta tristezza... E dire che sono ricordi piacevoli. Curioso, vero? Perfino quel che c’era di brutto, e che a momenti mi faceva arrabbiare, mi torna in mente, dirò così, pulito, allegro, simpatico.
    Mi ritrovo perfettamente in questa incoerenza d'animo .

    Non si sentiva il maltempo di fuori e il vento che infuriava. Si stava bene vi dico.
    Una volta anche per me era così, ora invece sono diventata troppo sensibile al maltempo, soprattutto al vento che nel mio paese è spesso bufera .

    E scusatemi, vi prego, se vi ho scritto una lettera così sconclusionata: me ne accorgo ora a rileggerla.
    Mi sta capitando sempre più spesso, faccio fatica a mettere per iscritto i miei pensieri e mi sembra davvero di aver scritto messaggi (perché ormai le lettere non si usano più) sconclusionati...

    Ovviamente per ora sono solo citazioni che danno sul personale

  • #13
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Trillo Vedi messaggio
    Una curiosità che ho trovato leggendo il libro: in Russia nell'Ottocento i libri venivano normalmente venduti senza rilegatura. Se la si voleva, bisognava pagare a parte. Non so se da altre parti fosse diverso, ma mi è parso abbastanza curioso.
    Questa cosa non me la ricordavo, se riesco faccio ricerche in merito agli altri stati, altrimenti puoi farle tu se ne hai voglia, ora sono curiosa se a quell'epoca era così dappertutto.
    Mi sa che più che alla storia in questo MG darò risalto allo stile, alla traduzione e alle curiosità.
    Un'altra cosa che mi è venuta in mente sulla quantità di pagine dei suoi romanzi riguarda il fatto che lui veniva pagato proprio a pagina (non vorrei dire una stupidaggine, ma ricordo che era così) quindi più scriveva e più guadagnava ma nello stesso tempo noi lettori possiamo godere di storie lunghe e interessanti, secondo me non ci sono parti superflue, anche se probabilmente lo faceva per i soldi i suoi capolavori sono lo stesso completi e per nulla ridondanti per chi ama la letteratura russa

  • The Following User Says Thank You to Minerva6 For This Useful Post:


  • #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    186
    Thanks Thanks Given 
    378
    Thanks Thanks Received 
    224
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Minerva6 Vedi messaggio
    Posta l'incipit così lo confrontiamo.
    Ora posto anche il mio, più le prime citazioni segnate...
    Ci sono diverse cose diverse con la mia traduzione. Ecco il mio incipit:

    Mia inestimabile Varvara Alekseevna!
    Ieri sono stato felice, enormemente felice, felice come più non si può essere. Voi, mia ostinata, almeno una volta nella vita mi avete ubbidito. A sera, verso le otto, mi sveglio (voi lo sapete, matocka, che amo farmi una dormitina di un'oretta o due, dopo il lavoro), prendo la candela, preparo le carte, faccio la punta alla penna, all'improvviso, per caso, alzo lo sguardo...davvero, il cuore mi ha fatto un tale balzo in petto! Avete capito così bene quello che volevo, quello che il mio cuoricino voleva! Vedo che un angolino della tendina della vostra finestra è piegato e agganciato al vaso della balsamina, preciso preciso quel che vi avevo allora accennato: e mi è pure sembrato che il vostro visetto balenasse alla finestra , che anche voi foste intenta a guardarmi, che anche voi pensaste a me.


    Nella nota si spiega che il termine matocka, usato molto spesso dall'autore, serve ad esprimere una forma di rispetto affettuoso nei confronti di una donna giovane. La parola si legge con l'accento sulla prima "a" e con la "c" dolce come si leggerebbe "cima".

    La citazione sui ricordi come è scritta da me, invece, è questa:

    ma ecco che il ricordo di tutto quello che un tempo era mio mi fa venire la tristezza... Una cosa strana: è angoscioso, eppure i ricordi sono quasi piacevoli. Persino quello che era brutto, che m'indispettiva, anche quello nel ricordo è come se si purificasse della parte brutta e si presentasse alla mia immaginazione con un aspetto affascinante.

  • #15
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    16158
    Thanks Thanks Given 
    2115
    Thanks Thanks Received 
    1855
    Thanked in
    1263 Posts

    Predefinito

    Mi sono dimenticata di dire che il mio traduttore è stato contemporaneo del Dosto, era nato nel 1844, perciò credo che lo stile sia più consono. La tua traduttrice invece credo sia ancora vivente, secondo me è anche giovane, ma per te forse potrebbe essere meglio...

  • Pagina 1 di 4 1234 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Dostoevskij, Fëdor M.- Povera gente
      Da nitina nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 7
      Ultimo messaggio: 01-18-2019, 08:23 PM
    2. 197° MG - Gente di Dublino di Joyce
      Da ila78 nel forum Gruppi di lettura
      Risposte: 56
      Ultimo messaggio: 05-30-2016, 07:12 PM
    3. Dennis, Patrick - Povera piccina
      Da velvet nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 08-02-2011, 10:47 AM
    4. Mag - Buongiorno gente!
      Da Mag nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
      Risposte: 11
      Ultimo messaggio: 02-13-2011, 11:33 AM
    5. Gabrielle - Bounjour, gente.
      Da Gabrielle nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
      Risposte: 11
      Ultimo messaggio: 11-07-2010, 07:26 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •