Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 5 di 16 PrimoPrimo 123456789101112131415 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 61 a 75 di 235

Discussione: diari di viaggio

  1. #61
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    E' incredibile l'impatto che provoca la visione della maschera di Tutankhamon......nonostante sia una delle immagini più viste su giornali, riviste, tv etc (una immagine che veramente ha fatto la storia......ah proposito ci dovrebbe essere sul forum un topic sulle foto che hanno fatto la storia.......sarebbe interessante riattivarlo.......scusate le divagazioni ) .......quando la vedi di persona non puoi che restare affascinato da tanto splendore .
    Sai Kikko, leggendo i tuoi racconti mi sembra di rivivere le emozioni di questo incredibile viaggio nell'egitto antico

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #62
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Wink karnak luxor valle dei re

    Concludo il mio racconto sull'antico Egitto...Luglio 2008 partenza all'alba da marsa alam,durante il viaggio vediamo il notevole cambiamento del paesaggio, da immagini desertiche e desolate si passa pian piano al verde, più ci avviciniamo al nilo e più la vegetazione la fa da padrona, campi e coltivazioni ci sommergono,oggi come migliaia di anni fa questa zona deve la sua fortuna alla presenza del grande fiume.Prima tappa i templi di karnak, dove le costruzioni si sono susseguite per 12 secoli,i faraoni anche qui volevano fare sempre meglio e di più dei loro predecessori,la parte più importante e famosa di questo sito è la sala delle colonne, resti di un tempio stupiscono oltre che per l'altezza per i meravigliosi geroglifici che ancora sono rimasti e per le tracce del colore originale, provo a immaginarlo come doveva essere in origine, con il tetto,le colonne splendidamente dipinte e il pavimento rivestito da lamine d'oro che rifletteva la luce che filtrava tra le colonne.Tappa successiva il tempio di luxor. L'ingresso al tempio è dominato da due enormi statue e anche all'interno non mancano mastodontiche figure di pietra raffiguranti i vari faraoni, anche se era consuetudine tra questi, cancellare il nome del faraone precedente per apporre il proprio.Qui suscita curiosità la moschea che ha la porta a diversi metri da terra questo perchè quando fu costruita il sito era ricoperto di sabbia, rimossa quest'ultima l'ingresso si ritrovò sopraelevato.Qui si rivivono le gesta dei secoli trascorsi,ripercorriamo il viale delle sfingi e dopo una breve sosta a vedere i colossi di memnon, unica testimonianza di un tempio andato ormai perduto , ci avviamo verso la valle dei re.Quando arriviamo il caldo è quasi insopportabile,un piccolo trenino ci porta nel cuore di questo incredibile sito archeologico.Per un periodo di quasi 500 anni, a partire dal 1552 a.C. al 1069 a.C. venne scelta quale sede delle sepolture dei sovrani dell'antico Egitto.Le tombe rinvenute ad oggi sono 63 ma non tute si possono visitare.Noi entriamo in alcune e l'esplosione di colori e emozioni quasi ti stordisce,i tesori sono stati rubati ormai da secoli ma le storie e i miti raccontate sulle pareti fanno il loro effetto.Ultimo ingresso la tomba di Tutankhamon, scoperta solo nel 1922 conserva ancora tutto il suo splendore,i geroglifici sulle pareti sembra abbiano solo pochi anni.Siamo fortunati la mummia del faraone che è spesso in qualche laboratorio per essere analizzata o in qualche museo oggi è li dove dovrebbe stare,l'emozione mi travolge, il faraone bambino,la sua leggenda la sua storia, ore e ore di documentari mi passano per la mente mentre in un silenzio quasi religioso contemplo quella piccola figura in una teca,qui non si possono fare foto ma non serve, l'emozione di questo incontro resterà comunque indelebile.Gli studiosi e gli archeologi hanno da tempo capito il sistema per poter localizzare e scoprire altre tombe, ma le autorità egiziane hanno ben pensato di lasciare queste scoperte per le generazioni future,a noi basta e avanza quello che c'è http://www.forumlibri.com/forum/album.php?albumid=194

  • #63
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Avrei voluto proseguire sulla scia di Kikko e Zolla con la descrizione di qualche viaggio esotico......ma visto che sono appena rientrata da Vienna.....preferisco riferire qualche mia piccola impressione su questa elegante città.
    Elegante è in effetti l'attributo che viene di solito associato a Vienna e io, che l'ho visitata ora per la prima volta, non posso che confermare questa qualità.
    Gli edifici ottocenteschi, le vie molto curate, il palazzo imperiale, gli splendidi caffè, le suggestive piazze …....sono tutti caratterizzati da una particolare eleganza e fanno percepire l'imponenza di un grande impero. La ricchezza del palazzo Hofburg (lo storico edificio imperiale risalente al '600 e ampliato mano mano che cresceva il potere degli Asburgo) è strabiliante: in particolare sono rimasta affascinata dall'incredibile collezione di argenterie (in parte ancora oggi utilizzate per i pranzi di Stato) ma anche dagli appartamenti imperiali, mantenuti come erano ai tempi di Francesco Giuseppe. Non meno suggestiva la partecipazione agli allenamenti della scuola di equitazione all'interno del maneggio d'inverno in stile barocco: mi sono sinceramente emozionata a vedere questi splendidi cavalli eseguire passi di danza sulle note di una stupenda musica classica ed è stata un'ulteriore testimonianza di quanto siano importanti le tradizioni per il popolo austriaco.
    Ma l'aspetto che più mi ha colpito di Vienna è la sua atmosfera: si percepisce un intenso clima culturale indirizzato alle varie forme di arte. Prima di tutto ovviamente la musica: oltre agli innumerevoli concerti (noi abbiamo assistito ad uno con musiche di Mozart e Strauss presso il suggestivo castello di Schonbrunn, residenza estiva degli Asburgo) si capta musica classica ovunque nei caffè, nei ristoranti o anche per le strade grazie alle note che provengono dalle finestre delle abitazioni. La città è ricca di interessantissimi musei: tra gli altri, degni di nota sono il Kunsthistorisches, museo di storia dell'arte che racchiude una vastissima collezione imperiale e che è inserito in un complesso architettonico magnifico, ma anche il Mumok, museo di arte moderna inserito nel Museumsquartier, un enorme complesso museale: molto particolare la mostra sulle opere di Maria Lassnig, una pittrice ancora attiva nonostante i suoi novanta anni che ha sempre rivestito la figura di avanguardista ed anticipatrice di future tendenze per le successive generazioni di artisti.
    Suggestionata dalla lettura di un testo di Canetti, ambientato a Vienna intorno agli anni 1930, non potevo non andare al Caffè Museum, storico caffè, costruito nel 1899, ritrovo di pittori, scrittori, musicisti, scultori e intellettuali di ogni genere che fece scandalo per la sua architettura spoglia in netto contrasto con lo sfarzo e la ricchezza tipica dei locali della Vienna dell'epoca, (venne addirittura definito nichilista per il suo arredamento semplice e sobrio): all'interno si respira ancora un'aria particolare e molti utilizzano questo ritrovo per dedicarsi alla lettura o alla scrittura.
    Quattro giorni sono decisamente pochi per apprezzare le tante bellezze di questa meravigliosa città: per ora posso dire di averne semplicemente assaporato alcuni limitati elementi........e lascio aperta la porta per una futura conoscenza!


    P.s. Non è molto attinente con Vienna .......ma per me rientra nel concetto generale di “scoperta”: abbiamo fatto il viaggio in macchina e all'andata ci siamo fermati a Udine: di questa piacevole e tranquilla città mi ha sconvolto l'utilizzo degli attraversamenti pedonali. Sono rimasta basita quando ho visto le macchine fermarsi quando ancora il pedone sta sul marciapiede, prima ancora di aver fatto la mossa di scendere sulle strisce pedonali......abituata alla giungla di Roma, mi sembrava un sogno e ho ripetuto l'esperimento più volte quasi si trattasse di un gioco divertente......il risultato ha confermato l'alto senso civico degli udinesi o meglio ha ulteriormente sanzionato l'inciviltà imperante nelle grandi metropoli !!!

  • #64
    Member
    Data registrazione
    Aug 2008
    Località
    italia centrale
    Messaggi
    80
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Hai visitato la cripta della Chiesa dei Cappuccini, con le tombe degli Asburgo, Elena?
    A me fece una grande impressione.

  • #65
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    grande Elena con questo racconto ci hai portato il passato ai giorni nostri,deve essere stata una visita davvero suggestiva in una città con un'atmosfera davvero particolare

  • #66
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    cara Elena bentornata mi hai fatto tornare le mie due visite a Vienna ormaui perse nella notte dei tempi...

  • #67
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Friuli
    Messaggi
    21268
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    501
    Thanks Thanks Received 
    1592
    Thanked in
    1060 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio

    P.s. Non è molto attinente con Vienna .......ma per me rientra nel concetto generale di “scoperta”: abbiamo fatto il viaggio in macchina e all'andata ci siamo fermati a Udine: di questa piacevole e tranquilla città mi ha sconvolto l'utilizzo degli attraversamenti pedonali. Sono rimasta basita quando ho visto le macchine fermarsi quando ancora il pedone sta sul marciapiede, prima ancora di aver fatto la mossa di scendere sulle strisce pedonali......abituata alla giungla di Roma, mi sembrava un sogno e ho ripetuto l'esperimento più volte quasi si trattasse di un gioco divertente......il risultato ha confermato l'alto senso civico degli udinesi o meglio ha ulteriormente sanzionato l'inciviltà imperante nelle grandi metropoli !!!
    non posso che confermare quanto dici, essendo io di Udine, sottolineando il fatto che non è un'abitudine ma il rispetto di una norma del codice della strada e che a noi sembra venga ancor poco rispettata.
    Partendo da questo spunto ricordo un episodio che mi è capitato a Rimouski in Quebec, quando per un nostro attraversamento pedonale, al di fuori delle strisce, abbiamo creato un ingorgo, perchè tutti gli automobilisti si sono fermati, nei due sensi e sono ripartiti appena ripresi dallo shock per un gesto così trasgressivo.

  • #68
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da oea Vedi messaggio
    Hai visitato la cripta della Chiesa dei Cappuccini, con le tombe degli Asburgo, Elena?
    A me fece una grande impressione.
    Purtroppo è una delle tante cose che non ho avuto modo di vedere

    Citazione Originariamente scritto da kikko Vedi messaggio
    grande Elena con questo racconto ci hai portato il passato ai giorni nostri,deve essere stata una visita davvero suggestiva in una città con un'atmosfera davvero particolare
    L'atmosfera è veramente particolare.......forse per questo mi ha colpito così tanto: ci sono città che pur essendo osannate in tutto il mondo a me non attirano più di tanto ....tipo (ora mi attirerò critiche da tutte le parti) Londra : l'ho visitata più volte ma non riesco a subirne il fascino

    Citazione Originariamente scritto da elisa Vedi messaggio
    non posso che confermare quanto dici, essendo io di Udine, sottolineando il fatto che non è un'abitudine ma il rispetto di una norma del codice della strada e che a noi sembra venga ancor poco rispettata.
    Partendo da questo spunto ricordo un episodio che mi è capitato a Rimouski in Quebec, quando per un nostro attraversamento pedonale, al di fuori delle strisce, abbiamo creato un ingorgo, perchè tutti gli automobilisti si sono fermati, nei due sensi e sono ripartiti appena ripresi dallo shock per un gesto così trasgressivo.
    Queste sono le tipiche cose che mi fanno sentire piccola piccola...... ben oltre il vago senso di inferiorità

  • #69
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kyiv
    Messaggi
    650
    Thanks Thanks Given 
    96
    Thanks Thanks Received 
    169
    Thanked in
    92 Posts

    Predefinito

    Cari ragazzi! Permettetemi invitarvi a casa mia in Ucraina. Non abbiate paura. Nostra capitale Kiev e' bellissima. Mia casa sempre aperta per voi.

  • #70
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da shvets olga Vedi messaggio
    Cari ragazzi! Permettetemi invitarvi a casa mia in Ucraina. Non abbiate paura. Nostra capitale Kiev e' bellissima. Mia casa sempre aperta per voi.
    Olga perché non ci parli del tuo paese? Kiev deve essere veramente bellissima ma penso ci siano diversi posti interessanti in Ucraina.
    Mi piacerebbe saperne di più (anzi in realtà non ne so praticamente nulla) e tu sei sicuramente la persona adatta ad illustrarci le bellezze di questo paese

  • #71
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kyiv
    Messaggi
    650
    Thanks Thanks Given 
    96
    Thanks Thanks Received 
    169
    Thanked in
    92 Posts

    Predefinito

    [QUOTE=elena;123418]Olga perché non ci parli del tuo paese? Kiev deve essere veramente bellissima ma penso ci siano diversi posti interessanti in Ucraina.
    Mi piacerebbe saperne di più (anzi in realtà non ne so praticamente nulla)

    Ciao Elena! Grazie per il tuo interesse del mio paese. Sono non molto brava come narratore. Ucraina e' mia patria che amo e sto male quando non riusciamo costruire uno Stato cosi come abbiamo sognato. Perche? Ci sono molti perche, uno dei tanti: sono ucraina, ma la mia madrelingua e' lingua russa. Dove si trova Russia sanno tutti, dove si trova Ucraina sanno pocchi-anchora un perche. Non voglio essere noiosa. Mio paese e' bello. Meglio una volta vedere che cento volte sentire.Vi ofro guardare i film sul sito:
    www.youtube.com (i film sono diversi di qualita, ma ci sono belli). Si puo' anche guardare sul maps.googl.ru

  • #72
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Wink le cascate di iguazù

    Nell'agosto del 2000 ho trascorso con il mio amico massimo una splendida vacanza in Brasile, prima tappa il parco nazionale di iguazù, dove possiamo ammirare le splendide cascate generate dall'omonimo fiume.situato sul confine tra lo stato Brasiliano del Paraná e la provincia argentina di Misiones.Il sistema di cascate consiste di 275 cascate, con altezze fino a 70 metri, lungo 2,7 chilometri. La cascata del diavolo è la più imponente, e segna il confine tra Argentina e Brasile. La maggioranza delle cascate sono nel territorio argentino, ma dal lato brasiliano si ottiene una visione più panoramica.Appena arrivati lasciamo le valige nell'unico hotel all'interno del parco nazionale, e andiamo subito a vedere questo incredibile spettacolo. Arrivati vicino alle passerelle che segnano il percorso, siamo accolti da simpatici animaletti simili ai tapiri . le cascate già si vedono,ma è solo passando nelle passerelle che ci si immerge in un roboante mondo di acqua che sembra cadere dal nulla, non sai dove soffermare lo sguardo tanto incredibile è lo spettacolo naturale che ti trovi difronte, il salto che compie questa enorme massa d'acqua è davvero impressionante, la stessa infrangendosi alla fine della sua caduta genera una sorta di nebbiolina di acqua nebulizzata.Estasiati ma stanchi dal viaggio torniamo in hotel, è una splendida serata e lasciando le finestre aperte ci addormentiamo cullati dal rumore in sottofondo delle cascate.Il giorno dopo altro giro per assicurarci di non aver sognato lo spettacolo del giorno prima, quindi prendiamo un taxi e attraversiamo il confine con l'Argentina,qui altra passeggiata tra le cascate ma questa volta siamo proprio a ridosso delle stesse, la visuale e meno ampia ma è davvero incredibile, il rumore è quasi assordante, siamo talmente vicini che spruzzi d'acqua ci rinfrescano piacevolmente,ci affacciamo su un balcone a ridosso dello strapiombo, qui avere i brividi è scontato! Prima di ripartire c'è un'ultima missione da compiere. Sempre in taxi scendiamo e andiamo a ridosso del "laghetto" che si forma dalla caduta delle cascate, saliamo a bordo di un motoscafo, avvicinarsi alla cascata più grande è troppo pericoloso ma anche a distanza il rumore e la massa d'acqua ti travolgono, inevitabilmente gli spruzzi d'acqua ci investono ma ormai presi dall'estasi e dall'euforia acconsentiamo a ad avvicinarci a una piccola cascata fino a finirci dentro con la punta del motoscafo, ormai è un delirio, una doccia naturale ci rinfresca e ci fa sentire tutt'uno con questa potenza della natura.Inzuppati e contenti torniamo in hotel. Descrivere l'emozione che suscita un simile spettacolo è davvero difficile, spero di esserci riuscito almeno in parte






  • #73
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Quando si sente parlare di posti come quelli da te descritti Kikko.....viene immediatamente in mente il termine "spettacolare"!!! E credo sia veramente uno spettacolo della natura incredibile......probabilmente è una di quelle situazioni in cui si percepisce la grandezza della natura nei confronti dell'uomo....e ci sente piccoli piccoli......
    Non ho mai visto nulla di simile......ma è vero che il rumore dell'acqua che precipita è così assordante che si continua a sentirlo anche dopo essersi allontanati dal luogo? tipo eco ......che continua a rimbombare nelle orecchie.....

  • #74
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    12624
    Thanks Thanks Given 
    1805
    Thanks Thanks Received 
    1823
    Thanked in
    1229 Posts

    Predefinito

    Che meraviglia...

  • #75
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio
    Quando si sente parlare di posti come quelli da te descritti Kikko.....viene immediatamente in mente il termine "spettacolare"!!! E credo sia veramente uno spettacolo della natura incredibile......probabilmente è una di quelle situazioni in cui si percepisce la grandezza della natura nei confronti dell'uomo....e ci sente piccoli piccoli......
    Non ho mai visto nulla di simile......ma è vero che il rumore dell'acqua che precipita è così assordante che si continua a sentirlo anche dopo essersi allontanati dal luogo? tipo eco ......che continua a rimbombare nelle orecchie.....
    Il rumore dell'acqua è veramente assordante soprattutto quando si è sul versante argentino e sei veramente vicino alle cascate, una voltata lasciato il posto più che il rumore ho avuto come una sensazione di stordimento, come se risvegliato da un sogno ti chiedi se quello che hai vissuto è successo davvero

  • Pagina 5 di 16 PrimoPrimo 123456789101112131415 ... UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Consigli da viaggio
      Da mattbt nel forum Amici
      Risposte: 10
      Ultimo messaggio: 01-05-2010, 01:50 PM
    2. Cobain, Kurt - Diari
      Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 7
      Ultimo messaggio: 03-11-2009, 11:03 PM
    3. Kalogridis, Jeanne - I diari della famiglia Dracula
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 21
      Ultimo messaggio: 10-29-2008, 12:51 AM
    4. Hackett, Pat - I diari di Andy Warhol
      Da ryoko nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 08-25-2008, 07:41 PM
    5. libri di viaggio
      Da elyathos nel forum Salotto letterario
      Risposte: 8
      Ultimo messaggio: 05-17-2008, 08:11 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •