Gleason, Colleen - Cacciatori di vampiri

elydark

New member
LA TRAMA:
In ogni generazione, un Gardella è chiamato ad accettare l'eredità di famiglia di cacciare i vampiri, e questo volta, è Victoria Gardella Grantworth ad essere prescelta, alla vigilia del suo debutto. Ma mentre la sua vita si snoda tra la folla delle sale da ballo e le strade solitarie, illuminate dalla luna, il cuore di Victoria è conteso fra lo scapolo più ambito di Londra, il marchese di Rockley, ed il suo enigmatico alleato, Sebastian Vioget. E quando viene faccia a faccia con il vampiro più potente nella storia, Victoria deve infine fare la scelta fra il dovere e l'amore.

COMMENTO:
Questo libro è il primo di una trilogia e anche se, come apertamente dichiarato dalla scrittrice, il romanzo è ispirato al telefilm "Buffy l'ammazzavampiri", secondo me è una storia originale, mi è piaciuta l'ambientazione nella Londra del 1800 che aiuta a delineare l'atmosfera noir, per non parlare delle citazioni al libro di Polidori che (se nn sbaglio)è stato scritto proprio in quel periodo.
Mi è piaciuta la leggenda inventata dalla Gleason secondo la quale il primo vampiro fu Giuda Iscariota e la potentissima vampira Lilith che affronta Victoria, è la figlia di Giuda. Inoltre questa leggenda spiega anche perchè i vampiri sono terrorizzati dall'argento.
Invece ho trovato quasi fuori posto il fatto che Victoria dovesse portare sempre con se un'amuleto d'argento sotto forma di piercing all'
ombelico e che praticasse le arti marziali per sconfiggere i vampiri..
questi due particolari mi risultano difficili da collocare nell'ambientazione storica del libro.
Comunque nel complesso non stonano particolarmente.
Lo stile del racconto è fluido e la narrazione riesce a mantenere la suspance nei suoi snodi principali:
La scrittura è veloce e scorrevole, attenta ai particolari ma mai prolissa, arguta e divertente, soprattutto quando descrive i pensieri di Victoria, che riesce a fare del sarcasmo e dell'ironia le sue armi vincenti di fronte alle più disparate situazioni di pericolo.
 
Ultima modifica di un moderatore:

fenicemidian

Phoenix Member
anche io ho letto il primo... mi ha lasciato un po' perplessa... ma non dispiaciuta dell'acquisto.. però mi riservo di leggere il secondo per dire la mia opinione con sicurezza...
 

ginny cullen

slyterin member
Io l ho comprato giusto 2 ore fa! non ho saputo resistere attirata com' ero dal titolo!!! C è scitto che l autrice si è ispirata a Buffy la mia serie preferita! Non vedo l ora di iniziarlo, prima però devo finire L ospite della Meyer
 

ginny cullen

slyterin member
Oddio ho finito questo libro non so quanti mesi fa e avevo completamente scordato di passare qui a lasciare un commento!
A me è piaciuto molto! La lettura è scorrevole e i personaggi sono ben costruiti...ho trovato un pò fuori luogo la leggenda inventata dall autrice secondo cui la vampira Lilith è la figlia di Giuda Iscariota...ma a parte questo il romanzo è davvero bello e la storia riesce a coinvolgere il lettore!
é uscito il secondo? benissimo lo compro!!
 

SaraMichelle

♥ 8 dicembre 2010 ♥
ho trovato un pò fuori luogo la leggenda inventata dall autrice secondo cui la vampira Lilith è la figlia di Giuda Iscariota...
Intanto mi presento... Sono Sara... e appassionata di libri sui Vampiri... Ormai ne avrò letti una ventina e non credo ke mi fermerò qui! Ho letto "Cacciatori di Vampiri" e "La Condanna del Vampiro" in appena 2 giorni in totale e ne sono rimasta affascinata, con mia sorpresa!

per rispondere...
...a dire il vero questa storia di Giuda Iscariota è raccontata nel "Dizionario Infernale" (Fratelli Melita Editori)... e risponderebbe a parekkie domande...
La "leggenda" racconta:
I vampiri sono dei "non-morti", dei "dannati", ma, perché dannati? Tanti ritengono che il primo vampiro fu Caino, dannato da Dio, per aver ucciso il fratello, a girare per l' eternità in uno stato di non-vita.
Altri pensano che il primo vampiro sia stato Giuda Iscariota, il quale fu dannato per aver tradito Gesù ed è su questa seconda ipotesi che si sono sviluppate molte credenze del tipo :
- solo un paletto di frassino o di biancospino può uccidere un vampiro,perché era il materiale usato per la croce su cui venne crocifisso Gesù
- i vampiri possono essere uccisi dall'argento, perché Giuda fu corrotto con trenta denari d'argento
- l'unico modo per uccidere un vampiro è l' impiccagione, perché questa era la pena al tempo di Pilato per i traditori e le spie.
Con il tempo si è aggiunta la spada, la lama tagliente, per staccare la testa del vampiro e bruciarla, in onore delle spade dei crociati.
 
Ultima modifica:

Iside

New member
Sono una appasionata del genere ma questo libro non mi è piaciuto molto, sono indecisa se prendere il seguito o no...
 

SaraMichelle

♥ 8 dicembre 2010 ♥
Sono una appasionata del genere ma questo libro non mi è piaciuto molto, sono indecisa se prendere il seguito o no...
dipende dal motivo per cui nonti è piaciuto... ;)

a parer mio è un libro bellissimo e i libri ke seguono sono ancor meglio... ma dipende dai tuoi gusti...e dal motivo per cui non ti è piaciuto...
 
Alto