Illustratori.

Chicca

New member
Illustratori.
Libri,riviste,cartoline, pubblicità.

Sir John Tenniel (Londra, 28 febbraio 182025 febbraio 1914) è stato un pittore e illustratore inglese,famoso soprattutto per aver illustrato il libro di Carroll,Alice nel paese delle meraviglie e Le favole di Esopo.

alice.jpg


482px-Tenniel_red_queen_with_alice.jpg


tenniel_rabbitwithhorn.jpg
 
Ultima modifica di un moderatore:

Chicca

New member
William Blake (1757-1827)
Poeta,incisore,pittore inglese.Di ispirazione romantica,fu autore di liriche innovative e visionarie e di poemi mistico-simbolici che illustrò egli stesso.
Poeta, incisore, pittore inglese. Di ispirazione romantica, fu autore di liriche innovative e visionarie, e di poemi mistico-simbolici che illustrò egli stesso: Canti dell'innocenza (1789), Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno (1790), Canti dell'esperienza (1794). Illustrò, inoltre, la Bibbia, opere di Milton e di Young e la Divina Commedia di Dante.

nb_pinacoteca_blake_william_isaac_n.jpg

Newton.
blake.jpg

Pietà.

satanaguardalecarezzetraadamoedeva.jpg

Il demonio che osserva le effusioni tra Adamo ed Eva.

ilcorpdiabtrovdaadedeva.jpg

Il corpo di Abele trovato da Adamo ed Eva.


The poison tree.
I was angry with my friend:
I told my wrath,my wrath did end.
I was angry with my foe:
I told it not, my wrath did grow.
And I water'd it in fears,
Night and morning with my tears;
And I sunnèd it with smiles,
And with soft deceitful wiles.
And it grew both day and night,
Till it bore an apple bright;
And my foe beheld it shine,
And he knew that it was mine,
And into my garden stole
When the night had veil'd the pole:
In the morning glad I see
My foe outstretch'd beneath the tree.


L'albero avvelenato

Ero adirato col mio amico,
dissi la mia ira, la mia ira finì;
ero adirato col mio nemico,
non la dissi, la mia ira crebbe.

E l'ho bagnata di timori,
notte e giorno con le mie lacrime,
e le ho dato il sole di sorrisi
e dolci ingannevoli astuzie.

Ed è cresciuta sia di giorno che di notte,
finchè ha partorito una mela splendente;
ed il mio nemico la vide risplendere,
e seppe che era mia.

E penetrò nel mio giardino
quando la notte aveva velato il cielo;
e alla mattina lieto vidi
il mio nemico steso morto sotto l'albero.
William Blake
 
Ultima modifica:

Chicca

New member
Achille Beltrame (Arzignano, 18 marzo 1871Milano, 19 febbraio 1945) è stato un illustratore e pittore italiano. Fu l'autore delle celebri copertine del settimanale La Domenica del Corriere per quasi mezzo secolo

Beltrame studiò all'Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano. Fu allievo di Francesco Hayez e di Giuseppe Bertini.
Lavorò come cartellonista per le Officine Grafiche Ricordi per la quali realizzò manifesti pubblicitari poi divenuti storici [1].
A 28 anni, fu chiamato dal coetaneo Luigi Albertini a contribuire alla realizzazione de La Domenica del Corriere, il cui primo numero fu in edicola l'8 gennaio del 1899 [2]. Nell'arco di 40 anni le tavole di Beltrame pubblicate, in prima e ultima pagina, furono 4.662. Al settimanale milanese Beltrame lavorò assiduamente, pare senza mai fare vacanza, fino ai primi giorni di febbraio del 1945.

margherita.jpg

beltrame2.jpg


beltrame1.jpg
 

Chicca

New member
Walter Molino (Reggio Emilia, 5 novembre 1915Milano, 8 dicembre 1997) è stato un illustratore italiano.
Immagine:Molino-foto-joe-zattere.jpg Walter Molino, foto di Joe Zattere (Fumetti d'Italia)



Cenni biografici [modifica]

Walter Molino, quando la famiglia si trasferisce a Milano, quindicenne pubblica i primi schizzi sul giornale Libro e moschetto; notato da Benito Mussolini, viene chiamato per realizzare vignette satiriche sul quotidiano Il Popolo d'Italia, organo del Partito nazionale fascista.
Nel 1935, esordisce sui settimanali popolari della Casa Editrice Universo di proprietà dei fratelli Domenico Del Duca e Cino Del Duca: Il Monello, Intrepido e Giovinetto.
Nel 1937, collabora al periodico Argentovivo! dell'editore Enrico De Seta, disegnando vari fumetti, iniziando con Dove svolazza il farfallelefante.
Contribuisce a Bertoldo (1936/1943) e a Marc'Aurelio (1931/1973), entrambi giornali satirici nei quali si distingue per le figure di donnine particolarmente provocanti.
Alla fine degli anni Trenta si dedica molto al fumetto avventuroso. Disegna Virus, il mago della foresta morta (testo di Federico Pedrocchi), fumetto di fantascienza pubblicato su L'Audace. In seguito, crea graficamente Capitan l'Audace (sempre scritto da Pedrocchi), Maschera Bianca, La compagnia dei sette e prosegue il Kit Carson di Rino Albertarelli. Altri suoi fumetti, Luciano Serra pilota, Zorro della metropoli (soggetto di Cesare Zavattini), La compagnia dei sette e Virus, il Polo V.
Dal gennaiol 1941, sostituisce il pittore Achille Beltrame nella realizzazione delle copertine del rotocalco Domenica del Corriere, andando avanti per trent'anni. Fra le più celebri, quella sulla nascita della televisione (1954), de campione ciclista Fausto Coppi (1960), i russi nello spazio (1965).
Nello stesso anno, inizia pure l'umoristico Pin Focoso per il Corriere dei Piccoli.
Nel 1942, illustra le copertine e gli interni de Il romanzo mensile.
Nel 1945, collabora col giornale umoristico-politico Candido di Giovannino Guareschi.
Dal 1946, per il settimanale Grand Hôtel (di cui crea anche il mitico logo della testata), realizza copertine e romanzi sentimentali a fumetti - talvolta firmandosi J.W. Symes - con tecnica 'mezzatinta' (acquerello e/o china diluita, poi nel caso stendere il colore su una pellicola trasparente). Usanza dell'epoca, quella di dare il volto dei divi hollywoodiani ai personaggi, da Clark Gable a Paul Newman; ma Molino riproduce tra gli altri anche le sembianze di Vittorio Gassman e Virna Lisi. Altri illustratori e copertinisti del periodo sono Giulio Bertoletti, Aldo Torchio, Alvaro Mairani, Gino Pallotti e il fratello di Walter, Sergio Molino.
Notevole la sua galleria caricaturale di divi della televisione e del cinema, opere raccolte in volume e premiate nel 1967 al Salone dell'umorismo a Bordighera.
Vasta l'attività di Molino come pittore, quotato in tutta Europa. Tra i suoi quadri noti, "Pulcinella, Arlecchino e Colombella", incisione su cera del 1986.
Nel 1995, la galleria milanese Agrifoglio ne espone le opere nella mostra Walter Molino tra cronaca e arte, curata da Isabella Montuoro, Robi Ronza e catalogo allestito con la supervisione di Graziano Origa.
Nel 2004, Lo Scarabeo di Torino edita Quando la tv era in bianco e nero, libro con caricature.
L'artista sposa Nerina Morra nel 1940, dalla cui avrà due figli, Marina (caricaturista) e Pippo (musicista-compositore).
Indro Montanelli: «Walter Molino ha un talento scandaloso nel riconoscere, e quindi nel tradurre in segno nella carta, le caratteristiche del volto che fanno la personalità di ciascuno». Giovanni Mosca: «Walter è per me legato al ricordo del Bertoldo, il settimanale dei giovani non rassegnati al conformismo». Marcello Marchesi: «Molino trasforma la realtà in poesia, rispettandola». Oreste del Buono: «Quadri di fatti e misfatti, di povera gente o somme autorità, colte in momenti significativi, senza adulazione, ma senza neppure denigrazione, con affettuosa comprensione e leale pietà».

molino.jpg


molino3.jpg


molinocharlot.jpg


bertoldo-1.jpg
 
Ultima modifica di un moderatore:
Grazie, Chicca, per questa pagina su Molino.
Posso chiederti un favore?
Prima che qualcuno mi cacci via per una scusa qualsiasi, son tutte buone, mi faresti un topic su Ambrogio Alciati e su Girolamo Induno?
So di chiederti molto, ma le tue schede sono veramente vergate con cura.
Ed amore.
Senza quello la preparazione, seppur alta, non basterebbe.
Grazie.
 

Fabio

Altro
Membro dello Staff
Posso chiederti un favore?
Prima che qualcuno mi cacci via per una scusa qualsiasi, son tutte buone, mi faresti un topic su Ambrogio Alciati e su Girolamo Induno?
YO fratello.
Una cosa dobbiamo mettere in chiaro: se devi dirmi qualcosa me lo scrivi in privato, direttamente.

Secondo: se il motivo di parlare di Alciati e Induno è quello di scriverci che tu li conosci, li hai allevati, andavi in India per loro a prendere il latte, etc. allora non ci siamo. Il sito si chiama forumlibri e non "kafka conosce i grandi ed ha fatto questo e quello". Per questo hai la tua discussione personale e li puoi spiattellare tutti gli amici illustri che hai e tutte le cose stupende che hai fatto.

E' un onore, credimi, non sono ora ironico, avere su questo forum un eccellente come te. Il modo in cui ti sei inizialmente posto è troppo simile alla "mio cugggino fa questo e quello". Ripeto è un onore conoscere anche se solo virtualmente una persona del tuo calibro. Ma il modo a volte conta più del contenuto. Questo è una di quelle volte, almente finchè sei nuovo del forum. Poi quando ho capito che non usi il forum come altare puoi fare come vuoi.

Nei forum è tutto molto complicato perchè non c'è conoscenza pregressa della persona a cui si parla e spesso anche una semplice metafora può essere interpretata in modi diametralmente opposti.

YO fratello, qui siamo tutti sullo stesso livello. Capito questo nessuno sente l'esigenza di fare "il mio cuggggino di turno" ma si racconta, anche esperienze strabilianti alla pari.
 
YO fratello.
Una cosa dobbiamo mettere in chiaro: se devi dirmi qualcosa me lo scrivi in privato, direttamente.

Secondo: se il motivo di parlare di Alciati e Induno è quello di scriverci che tu li conosci, li hai allevati, andavi in India per loro a prendere il latte, etc. allora non ci siamo. Il sito si chiama forumlibri e non "kafka conosce i grandi ed ha fatto questo e quello". Per questo hai la tua discussione personale e li puoi spiattellare tutti gli amici illustri che hai e tutte le cose stupende che hai fatto.

E' un onore, credimi, non sono ora ironico, avere su questo forum un eccellente come te. Il modo in cui ti sei inizialmente posto è troppo simile alla "mio cugggino fa questo e quello". Ripeto è un onore conoscere anche se solo virtualmente una persona del tuo calibro. Ma il modo a volte conta più del contenuto. Questo è una di quelle volte, almente finchè sei nuovo del forum. Poi quando ho capito che non usi il forum come altare puoi fare come vuoi.

Nei forum è tutto molto complicato perchè non c'è conoscenza pregressa della persona a cui si parla e spesso anche una semplice metafora può essere interpretata in modi diametralmente opposti.

YO fratello, qui siamo tutti sullo stesso livello. Capito questo nessuno sente l'esigenza di fare "il mio cuggggino di turno" ma si racconta, anche esperienze strabilianti alla pari.
Scusa tanto, ma è molto difficile che io sia andato a prendere il latte in India ad Alciati e ad Induno...
Un'altra cosa dobbiamo mettere in chiaro: se c'è qualcosa che ti dà fastidio e che non comprendi sei tu, tu che vieni a parlare in pvt con me.
Io non ho bisogno di insultare nessuno.
Al contrario tu, e ripeto tu, hai preso di mira me, l'"eccellente" (per cosa non si sa), per i seguenti motivi:

-Non stimo minimamente Dario Fo
-Adoro Bruno Schulz
-Conosco molto bene Ludovico Einaudi
-Ho avuto il privilegio e l'onore, io sì, il privilegio e l'onore di avere come amico di famiglia Primo Levi, ho mangiato spesso a casa sua, gli ho parlato spesso.Certo il modo conta più del contenuto, e non a volte bensì sempre.
Dovresti saperlo bene tu che, senza rispetto per una persona cui ho voluto bene, hai fatto domande retoriche sul suo conto senza il minimo del rispetto che si usa verso i defunti.
Fammi pertanto una cortesia: IO non sono eccellente, PRIMO lo è.Anche adesso che il corpo non c'è più.
Pertanto se vuoi scegliere un mezzo od un cavillo per farmi innervosire e di conseguenza farmi uscire dal forum, prego, non tirare in ballo persone a me care.
Finora hai cercato soltanto di bisticciare.
Non ci sei riuscito.
Io e Morgana parlavamo di Primo, TU hai creato una sezione intitolata "Su Primo Levi".
E se parlo di Primo ne parlo come di un amico e di un Maestro.
Per finire cerca di comprendere una cosa: ognuno di noi ha vite e sensazioni differenti, esperienze che portano ad incontri e ad amicizie molto distanti fra loro.
Se la cosa ti dispiace, be', non so che farci.
 

Chicca

New member
Antonio Rubino.



È stato uno dei precursori nell'attività di disegnatore di storie per vignette in Italia. Laureatosi in legge, trovò in questa disciplina i primi pretesti tematici per comporre poesie burlesche che recitava agli amici.
Iniziò a dedicati al disegno nel 1902 caratterizzando il proprio lavoro in modo originale e gustoso secondo l'influenza del liberty e del floreale.
Durante la prima guerra mondiale collaborò con sue illustrazioni al giornale di trincea la Tradotta al fianco di Arnaldo Fraccaroli e del fondatore della rivista, lo scrittore, commediografo d critico Renato Simoni (1875-1952).

Collaborazione al "Corriere dei Piccoli" [modifica]

Collaboratore del Corriere dei Piccoli fin dalla sua fondazione nel 1909, Rubino ha inventato oltre una trentina di personaggi, concepiti e disegnati come fantocci, che si muovono con un adorabile goffaggine e rivelano un carattere tutto intellettuale e fiabesco.
Dopo essere passato nel 1927, al Balilla (abbandonato dopo breve tempo per le censure politiche mosse alle sue storielle maliziose), divenne direttore delle pubblicazioni per l'infanzia di Mondadori, assumendo la direzione di Topolino dal 1935 al 1940.
Più tardi tentò l'esperienza del cartone animato e nel 1942 ottenne il premio per la sua categoria alla Mostra del Cinema di Venezia con Il paese del ranocchi.

Rubino4.jpg




ilbalilla.jpg




(Antonio Augusto Rubino, Sanremo 1880 - Bajardo 1964)
ANTONIO RUBINO In Flemmerlanda. Il Paese della Flemma
Opera comica in tre atti per la musica di Giuseppe Pietri. Edoardo Sonzogno, Milano 1913. Mm.142x224; pp.96 contornate da bordure decorative virate in arancione ed illustrate con 14 disegni in nero ed uno in arancione al frontespizio. Brossura cartoncino figurato a colori. Uno dei libri meno conosciuti del Rubino. Ottima copia. € 1650

One of the rarest books illustrated by Antonio Rubino. A very good copy.
x17094.jpg


(Antonio Augusto Rubino)
ANTONIO RUBINO Viperetta
Racconto Illustrato per i Piccoli. Collana I Gioielli. Vitagliano, Milano 1919. 1a edizione. Mm.200x250; pp.164 con illustrazioni f.t. virate in blu e 8 grandi tavole a colori fuori testo. Peripezie lunari della terribile Viperetta letteralmente trascinata per i capelli dai suoi capricci. Eccellente copia nella sua brossura cartoncino editoriale figurato.
Assai raro. € 2200

The novel Rubino dedicated to his daughter Leopoldina; beautifully illustrated and printed in colour.
First edition, near mint.
x17100.jpg
x17100a.jpg
x1329.jpg
 
Ultima modifica:

Chicca

New member
Ultima modifica:

Chicca

New member
Maria Pia Franzoni Tomba.

Ha lavorato per anni alla Casa Editrice Piccoli,illustrando libri per bambini.E' anche nota come illustratrice di cartoline,è un suo lavoro la nota figurina sulla busta del lievito Bertolini.

MariaPia.jpg


-mariapia.jpg




[FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]http://www.bertolini.com/Jingles/mariarosa_1_a.mp3[/FONT]​


storia_mariarosa_01.jpg
Al mattino Mariarosa al
mercato se ne va.
Cose buone compra a iosa
pel pranzetto che farà:
antipasti, frutta, vini
e prodotti [FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]Bertolini! [/FONT]
storia_mariarosa_02.jpg
Rincasando sul carretto
pensa al dolce la bambina:
un par d'ova... burro un etto...
latte... zucchero...farina...
ed infine, già dosato,
[FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]Bertolini[/FONT] ,vanigliato!
storia_mariarosa_03.jpg
Gallinella, Gallinella,
dammi un uovo! - Coccodè.
Te lo dò bambina bella,
però, dimmi, per cos'è?
- Faccio un dolce dei più fini
coi prodotti [FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]Bertolini! [/FONT]
storia_mariarosa_04.jpg
Mucca bianca, mi vuoi dare
il tuo latte per la torta?
- Sì, però non lo sciupare...
- Ma che dici! Sono accorta
e non sciupo i miei quattrini:
uso buste [FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]Bertolini[/FONT]!
storia_mariarosa_05.jpg
Procurato il necessario
ora impasta Mariarosa;
segue attenta il ricettario
diligente e scrupolosa.
Con ricette [FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]Bertolini [/FONT]
san far dolci anche i bambini!
storia_mariarosa_06.jpg
Che fragranza! Che splendore!
Com'è soffice e gustosa!
Si farà di certo onore
con le amiche Mariarosa;
e ringrazia a cuor gioioso
[FONT=Verdana, Arial, Helvetica, sans-serif]Bertolini[/FONT], prodigioso!


mariapia-1.jpg


erba21.jpg
 

Chicca

New member
Carlo Jacono.

Carlo Jacono (17 Marzo 1929 - 7 Giugno 2000) Ha lavorato come più importante illustratore del panorama italiano fin dal 1950. Si è occupato dell'illustrazione di Tutti i Gialli Mondadori e tutti i Segretissimo dal 1950 al 1986, grande illustratore di Urania, Domenica del Corriere, Sette, Grand Hotel, Confidenze, di fiabe, covers di Guerra, Western, Fantasy, Carlo Jacono ha illustrato più di seimila tavole e ha intrapreso una carriere pittorica trentennale (del 1970) Esponendo in mostre personali sia in Italia che all'estero.

jacono1.jpg


carlo_jacono.jpg


jacono.jpg

gmonicelli_g.jpg


segretissimo.jpg
 
William Blake (1757-1827)
Poeta,incisore,pittore inglese.Di ispirazione romantica,fu autore di liriche innovative e visionarie e di poemi mistico-simbolici che illustrò egli stesso.
Poeta, incisore, pittore inglese. Di ispirazione romantica, fu autore di liriche innovative e visionarie, e di poemi mistico-simbolici che illustrò egli stesso: Canti dell'innocenza (1789), Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno (1790), Canti dell'esperienza (1794). Illustrò, inoltre, la Bibbia, opere di Milton e di Young e la Divina Commedia di Dante.

nb_pinacoteca_blake_william_isaac_n.jpg

Newton.
blake.jpg

Pietà.

satanaguardalecarezzetraadamoedeva.jpg

Il demonio che osserva le effusioni tra Adamo ed Eva.

ilcorpdiabtrovdaadedeva.jpg

Il corpo di Abele trovato da Adamo ed Eva.


The poison tree.
I was angry with my friend:
I told my wrath,my wrath did end.
I was angry with my foe:
I told it not, my wrath did grow.
And I water'd it in fears,
Night and morning with my tears;
And I sunnèd it with smiles,
And with soft deceitful wiles.
And it grew both day and night,
Till it bore an apple bright;
And my foe beheld it shine,
And he knew that it was mine,
And into my garden stole
When the night had veil'd the pole:
In the morning glad I see
My foe outstretch'd beneath the tree.


L'albero avvelenato

Ero adirato col mio amico,
dissi la mia ira, la mia ira finì;
ero adirato col mio nemico,
non la dissi, la mia ira crebbe.

E l'ho bagnata di timori,
notte e giorno con le mie lacrime,
e le ho dato il sole di sorrisi
e dolci ingannevoli astuzie.

Ed è cresciuta sia di giorno che di notte,
finchè ha partorito una mela splendente;
ed il mio nemico la vide risplendere,
e seppe che era mia.

E penetrò nel mio giardino
quando la notte aveva velato il cielo;
e alla mattina lieto vidi
il mio nemico steso morto sotto l'albero.
William Blake

ADORO quest'uomo *___________* XD :ad: :ad: :ad:
 
(Allora io ne ho vari/e, ma metto per prima la mia preferità *.*)

Victoria Francés (Valencia, 25 ottobre 1982) è una illustratrice spagnola.

Opera e ispirazione

Le opere di Victoria Francés sono ispirate da atmosfere gotiche/romantiche: spesso nelle sue illustrazioni è possibile osservare fantasmi e spiriti di donne in lunghi abiti. Trae ispirazione da Edgar Allan Poe, Anne Rice e Howard Phillips Lovecraft, e da Luis Royo e Brom per quanto riguarda le illustrazioni.

Il suo primo libro, Favole 1. Lacrime di Pietra ha avuto un buon successo; subito dopo Victoria Francés è tornata alla Universidad de Bellas Artes per completare gli studi. La sua prima apparizione in pubblico risale all'8 marzo 2004, presso il 22° Salone del Fumetto di Barcellona.

Ha continuato a lavorare su Favole, facendone una trilogia. In questa serie di libri le illustrazioni sono accompagnate dalla narrazione delle storie delle fanciulle protagoniste, che si intrecciano con quelle di Favole, giovane soccorsa dal vampiro Ezequiel, del quale si è innamorata. Ha inoltre realizzato dei poster e i suoi disegni sono stati utilizzati per illustrare dei calendari.

Bibliografia

* Favole 1. Lacrime di Pietra (Favole 1. Làgrimas de piedra)
* Favole 2. Liberami (Favole 2. Libérame)
* Favole 3. Gelida luce (Favole 3. Gélida luz)
* Angel Wings
* Portafolio
* El corazón de Arlene


Alcune sue illustrazioni:

1228529402928_f.jpg


67629.jpg


VictoriaFrances_007.jpg


73958798mh9.jpg


Sitio Web oficial de la reconocida ilustradora Valenciana:
http://www.victoriafrances.es/
 
Luis Royo (Olalla, 1954) è un illustratore spagnolo. Considerato uno dei più importanti illustratori contemporanei le sue opere sono improntate sui generi fantastico ed erotico.

Biografia

Nasce nel 1954 ad Olalla, nella provincia di Teruel. Studia delineazione tecnica, pittura, decorazione e design interno nella Scuola di Maestria Industriale e la Scuola di Arti Applicate a Saragozza. Nel frattempo lavora anche in diversi studi di disegno di interni e decorazione tra il 1970 e il 1971. In questo periodo oltre all'attività lavorativa coltiva anche la sua passione per la pittura. Influenzato dal Maggio Francese e dai moti del '68, realizza opere di grande formato a sfondo sociale che presenta in esposizioni collettive tra il 1972 e il 1976; ad esse seguiranno varie esposizioni individuali nell'anno successivo. A partire dal 1978, con l’avvento dei fumetti per adulti, decide di avvicinarsi a questo mondo preferendo ad altri, artisti come Enki Bilal e Moebius. Successivamente inizia a realizzare fumetti per alcune riviste amatoriali e nel 1980, ha modo di esporre le sue opere nel Salone del Fumetto di Angoulème. Negli anni 1981-1982, lasciato definitivamente il suo lavoro a seguito della nascuta del figlio, pubblica i suoi lavori su riviste quali Comix International, Rambla e occasionalmente El Vibora e Heavy Metal. Nel 1983, al Salone del Fumetto di Saragozza, incontra Rafael Martínez e, su richiesta di quest'ultimo, realizza cinque illustrazioni per Norma Editorial. Inizia così la sua carriera di illustratore presso la casa editrice spagnola. Lavora anche negli USA, in Inghilterra e in Svezia ricevendo l'incarico di disegnare le copertine di diversi libri, videocasette e videogiochi per case editrici internazionali come Warner Books, Tor Books, Berkley Books, Avon, Batman Book e National Lampoon, ed europee come Cimoc, Fumetto Art, Ere Comprimée. Nel 1986, la spagnola Ikusager Ediciones pubblica Sfasamento, un albo a fumetti sperimentale.
Nel 1992 viene pubblicato in Spagna il libro Women, una selezione delle sue illustrazioni realizzate nei precedenti otto anni. La stessa raccolta viene pubblicata da Soleil Productions lo pubblica in Francia ed Edition Comic Forum in Germania. Nel 1993, Fumetto Images lancia sul mercato una collezione di trading cards con le sue illustrazioni, chiamata From Fantasy To Reality. Nel 1994, viene pubblicato un secondo libro di illustrazioni dal titolo Malefic che venne pubblicato da Soleil in Francia, Hazard in Italia e Konemann in altri paesi. Nel contempo Women esce con una nuova edizione. Ma il successo di Rojo non si ferma qui; editori come Ballantine, Comix, Zebra, Nal, Daw, Doubleday, Harper Paperbacks, Fasa Corporation, Penthouse ed ancora Pocket Books (per Star Trek) e la Marvel (per gli X-Men) gli commissionano le copertine dei loro libri e pubblicazioni.
Ben presto le illustrazioni di Rojo invaderanno il mercato e le sue opere verranno impresse su magliette, mouse, calendari, tazze, gadget, cartoline etc... Anche il microcosmo degli amanti dei tatuaggi e dell'aerografia utilizzano le sensuali figure di Rojo per creare le loro opere su pelle umana, caschi, moto, giubbotti etc...
A partire dal 1995 esce anche sul mercato la sua terza edizione di trading cards, The Best Of Royo. Nel 1996 esegue la copertina di Penthouse in Germania e [Stati Uniti]. La consacrazione di questo grande artista arriva con il premio Silver Award SPECTRUM III, riconoscimento dato ai migliori artisti Fantasy.

Opere pubblicate

* Tatoos
* Women
* Malefic
* Secrets
* III Millennium
* Dreams
* Prohibited Book
* Prohibited Book II
* Prohibited Book III
* Prohibited Sketchbook
* Evolution
* Conceptions
* Conceptions II
* Conceptions III
* Visions
* Fantastic Art
* The Labyrinth Tarot
* Subversive Beauty
* Wild Sketches I
* Dark Labyrinth
* Wild Sketches II
* Dome
* Wild Sketches III


Web oficial de Luis Royo en Norma Editorial, el ilustrador de fantasía más internacional:
http://www.luisroyo.com/
 

Brethil

Owl Member
Credo che Royo, assieme a Boris Vallejo, sia l'illustratore migliore per quanto riguarda soggetti fantasy/cyber. In più ogni sua tavola è intrisa di una sensualità che mai scade nel pornografico.
Mi piacerebbe molto acquistare le sue opere :)
 
Il libro Heidi, che mia madre mi aveva regalato per mio settimo compleanno è stato illustrato da Marie-Josè Maury... c'ho passato ore e ore guardano le sue illustrazioni, incantata dai suoi disegni....
Ancora oggi, ogni tanto lo prendo e lascio che mi rapiscono le sue immagini...
Purtroppo, unica cosa che sono riuscita a trovare in rete, sono queste copertine (ormai dimenticate), sono i singolari episodi, alcuni pubblicati nella lingua polaca e l'altri in francese:














 
Alto