Wilde, Oscar - L'importanza di chiamarsi Ernesto

Dorylis

Fantastic Member
L'importanza di chiamarsi Ernesto (nell'originale in lingua inglese: The Importance of Being Earnest) - a volte conosciuto come L'importanza di essere probo, L'importanza di essere franco o L'importanza di essere onesto - è una commedia teatrale in tre atti di Oscar Wilde, rappresentata per la prima volta a Londra il 14 febbraio 1895.
Algernon e Jack sono due amici di vecchia data. Il primo abita in città ed il secondo in campagna, ma sovente si incontrano. Entrambi, infatti, vivono una "vita segreta": Algernon finge di avere un vecchio amico malato di nome Bunbury in campagna, mentre Jack finge di avere un fratello scapestrato di nome Ernest in città. Questo espediente permette loro di assentarsi dalle rispettive case e famiglie quando meglio credono.

Jack ama Gwendolen Fairfax, cugina di Algernon, e vorrebbe sposarla. La donna ricambia il sentimento, ma nasce un problema: Gwendolen sposerÃ* solo un uomo chiamato Ernest perchè quel nome,dice,le "procura delle vibrazioni",ha un suono che scalda il cuore a sentirlo..Jack, pur di sposarla si presenta lei come Ernest..inoltre la madre di Gwendolen è molto scioccata dal fatto che Jack sia orfano e pone un divieto al fidanzamento. La storia si complica quando, con un sotterfugio, Algernon si presenta alla casa di campagna di Jack, e si spaccia per Ernest, il fratello scapestrato di questi. Conosce e si innamora di Cecily Cardew, la pupilla di Jack, la quale quindi è convinta di amare, anche lei, un uomo di nome Ernest.
Nessuno dei due uomini è veramente "earnest" (onesto), nè "Ernest" (in inglese le due parole si pronunciano allo stesso modo), ma forse stavolta vorranno diventarlo.

Commedia molto simpatica e frizzante , piena di colpi di scena e di tattiche magistrali, L'importanza di essere Ernesto merita di essere letta. 10/10
Molto bello anche il film fatto nel 2002 con Colin Firth , tratto da quest opera.
 
Ultima modifica di un moderatore:

elisa

Motherator
Membro dello Staff
tesoro, ma sai che ho interpretato questa commedia? , ero la mamma di Gwendolen, tanti anni fa, che facevo parte di un gruppo teatrale!?!? Me ne ero quasi dimenticata. Mitica commedia, da leggere anche in inglese perchè ci sono molti giochi di parole. :wink: :D
 

Dorylis

Fantastic Member
Bellissima la parte di lady Bracknell! Hai fatto parte di un gruppo teatrale? Wow ho sempre ammirato gli attori..
 

elisa

Motherator
Membro dello Staff
era una cosa amatoriale direi, mi sono divertita comunqe. Non so adesso ma anni fa c'erano nei paesi le cosiddette filodrammatiche. Niente di professionale, si metteva in piedi una commedia solitamente, si facevano una o due prove settimanali e poi si rappresentava una o due volte ad un publico di amici, parenti e conoscenti. Molto divertente ti assicuro. Attori per modo di dire :D
 

evelin

Charmed Member
Molto bello, uno dei pochi libri che ho letto in inglese.
Anche io a scuola ho dovuto interpretarlo....che vergogna!!!!
 

elisa

Motherator
Membro dello Staff
evelin ha scritto:
Dorylis ha scritto:
Anche tu? che parte avevi?

La madre!!!! :? :shock:
La mia proff ci ha messo una vita a farmi capire che accento dovevo usare!!!!
Cmq ho fatto morir dal ridere i mie compagni...

anche io facevo la madre e usavo un accento terribile, ci siamo divertiti tutti :lol: :lol: :lol:
 

klosy

Cicciofila Member
Ragazzi, io consiglio sempre di leggerlo in lingua originale
perchè in italiano perde molto.

Bellissimo libro, degno di un genio come Oscar Wilde.
 

Fly

New member
Io Adoro il film con Colin, Rupert e tutto lo splendido cast...

Quindi da tempo mi riprometto di leggere questo libro :oops:

subito in lista
 

Blumarino

Sara is a member
Wilde è un genio! Letto in lingua, dove si coglie l'umorismo dei giochi di parole, è leggero come una piuma, si finisce in un minuto! Noi siamo anche andati a vedere lo spettacolo a teatro con la scuola - nessuno di loro ha capito un tubo, (nonostante l'avessimo letto e commentato prima in classe, va beh...) ma già solo l'atmosfera inglese ha interessato persino ragazzini di terza media! Quindi è davvero collaudato...
 

Lauretta

Moderator
Finito...che dire..troppo bello!!!! sarà che già mi era piaciuto il film, che entra nella mia top te3n, ma questo libro è una genialata!!!!! sarebbe bello provare a trarne una commedia teatrale visto che è scritto per quello!

5/5
 
Alto