Matheson, Richard - Io sono leggenda

f.melillo

Federico
premetto che per me è assolutamente un capolavoro e quindi la mia recensione è assolutamente di parte.
Matheson ispirandosi ad un romanziere de "il conte dracula" al posto di raccontare la storia di un vampiro in un mondo di umani ha ribaltato le cose e ha raccontato di un uomo in un mondo di vampiri: Robert Neville.
Un romanzo fantascientifico con sfaccettature horror che appassiona il lettore che immedesimandosi spesso nel protagonista riesce a ricavare i significati più disparati, filosofici e psicologici; anche l'azione non manca con i vari inseguimenti e i tentativi di difesa di Neville.
Vi consiglio davvero di leggerlo! a gennaio esce anche il film con Will Smith che intrerpreta Neville, aggiungo che secondo me è un attore azzeccato in pieno per interpretare una parte così profonda e difficile.
 
Ultima modifica di un moderatore:

Sibyl_Vane

Fairy Member
Anche io non ho ancora letto il libro e sinceramente... visti tutti i libri che ho in attesa, direi che questo non è proprio "in programma" :roll: però sicuramente pensavo di andare a vedere il film... poi chi lo sa, magari mi viene un pò d'ispirazione anche per leggere il libro ;)
 

legionofdoom

New member
Ho appena finito questo libro e mi è piaciuto. Mi ha messo molta curiosità anche per il film omonimo che sicuramente andrò a vedere.

Voto: 7/10
 

sweetmusic73

New member
....mah...

Ciao ragazzi..ho letto il libro in questione in due giorni e devo dire è BELLISSIMO. Se il film avesse ripreso la trama del film,in tutto e per tutto, sarebbe stato meraviglioso. Non capisco perchè l'abbiano alterato così..infatti il film io l'ho trovato scontato, noioso e nulla di eccezionale. Poteva essere molto meglio invece si è ridotto al classico film con le classiche trame...mah...il libro pone quesiti diversi, emozioni diverse..già solo l'evento del cane è tutt'altro nel libro, fa vivere emozioni diverse. e lo stesso incontro con un'altra donna è tutt'altro...boh...
 
Ultima modifica di un moderatore:

darida

Well-known member
Bel dilemma ora: il libro dovrà mettersi in coda, purtroppo non riesco a leggerne più di due alla volta :mrgreen: per il film è subito fatta, anche se non andrebbe mai visto prima di aver letto...........vabbè! Vedarem! Grazie per l'appassionato consiglio :D
 
Ultima modifica di un moderatore:

Sibyl_Vane

Fairy Member
elydark ha scritto:
a me è piaciuto però mi me lo aspettavo ancora meglio soprattutto il finale

In effetti anche a me il finale ha lasciato un pò così ---> :shock: !!!
 
Ultima modifica di un moderatore:

Palmaria

Summer Member
Io ho letto il libro dopo essere rimasta folgorata dal film e soprattutto dalla mirabile interpretazione di Will Smith! Quel film è stato una scarica di adrenalina continua!
Il libro però non si è dimostrato affatto da meno, e il finale è molto meno scontato! E' incredibile pensare che sia stato scritto nel 1954! :shock:
 

fenicemidian

Phoenix Member
comprato su consiglio di un amico un annetto prima che uscisse il film... beh.. mi è piaciuto molto.. il rovesciamento dei ruoli è efficace... voto positivo senza dubbio.. anche se è troppo breve per chi, come me. ama i libri più corposi...
 

Teo82

New member
Capolavoro assoluto del genere fantascienza e non solo.
Niente a che vedere col film che piuttosto che liberamente tratto, mi sembra liberamente inventato rispetto al libro.
 

*Silvietta*

Looney member
Ciao a tutti!!! Questo libro me l'ha consigliato 1 annetto fa il mio ragazzo...l'ho letto in pochissimo tempo e mi è piaciuto un sacco!!! Poi siamo andati insieme a vedere il film....ke delusione!!!! Centra poco niente con il libro...:?
 

Cozza Taddeo

New member
Ho odiato tanto il film quanto ho amato il libro.:evil:
Da un'opera così originale non si poteva trarre un film dalla trama più insulsa di quella. Non solo non dice niente di nuovo rispetto a 28 giorni dopo di Danny Boyle ma anche stravolge quello che c'era di buono nel romanzo. La confezione è ottima, niente da dire, però non si giudica un regalo dalla bellezza della scatola...

Al contrario, un grande film che rispetta e, se possibile, complica ulteriormente le problematiche del romanzo di Matheson è L'ultimo uomo della Terra, girato a Roma in bianco e nero ed interpetato da un magistrale Vincent Price: recuperatelo!:wink:
 
Alto