Goethe, J. W. - I dolori del giovane Werther

Valuzza Baguette

New member
Coinvolgente, drammatico,intenso,un classico che ho molto apprezzato.
Werther così innamorato del concetto dell'amore più che di Lotte stessa,angosciato e con questo male di vivere mi ha conquistata.
Bellissimo.
 
V

Valentina992

Guest
"I dolori del giovane Werther" (J.W. Goethe) è un classico breve ma intenso e, non da ultimo, imperdibile. E' una storia d'amore forte, tormentata, contrastata che appassiona gli amanti del genere e non. A tal proposito, il merito è di sicuro dell'autore che ripercorre con maestria e stile tutte le tappe dell'innamoramento, nelle quali più o meno tutti possiamo immedesimarci e credo che sia questo un ulteriore motivo per non perdere questo romanzo.
 

Vitt96

New member
Ispirato da una delusione sentimentale, Goethe compone quest'opera nel 1771. Il romanzo epistolare narra la storia di Werther che s'innamora perdutamente di Carlotta, una giovane donna già promessa in sposa ad Alberto.
Questa situazione disperata porterà Werther a compiere un gesto disperato chiudendo il romanzo in modo tragico.
I dolori del giovane Werther è un romanzo che racchiude in sé l'essenza del Romanticismo e la filosofia dello Sturm und Drang. A dir poco sublime :)
 

Nefertari

Active member
Durante la lettura di questo libro ho avvertito tutte le emozioni e le sensazioni di Werther. Durante la prima parte si avverte nelle sue parole tutta la bellezza del periodo dell'innamoramento, la gioia e la felicità di quando si incontra la persona che ci fa battere il cuore tornando quasi alle prime cotte adolescenziali seguendo assieme al protagonista il susseguirsi degli avvenimenti che si spera portino ad un lieto fine. Poi, un pò alla volta, ho avvertito dentro di me il cambio della situazione provando quasi i suoi stessi sentimenti. Avvertivo la sua malinconia e la tristezza che provava realizzando che quell'amore grande per Carlotta non si sarebbe mai concretizzato e avrebbe portato solo dolore e frustrazione. Alla fine dell'ultima pagina mi sono sentita come svuotata, coinvolta completamente nello stato d'animo colto nelle lettere indirizzate al suo amico Guglielmo.

Da leggere assolutamente
 

SALLY

New member
Ultimamente non riesco a leggere molto, ma questo classico mi mancava ed è piuttosto breve, un romanzo epistolare, coinvolgente, che trascina il lettore nel baratro del suo dolore, angoscia, solitudine, attraverso le lettere, praticamente un diario, che Werther scrive al suo amico.
Giovane intellettuale sensibile, che vive di emozioni che si lascia travolgere dalle passioni, che disdegna la mondanità e si rifugia in campagna, dove il suo animo sensibile e un pò dandy, può apprezzare la natura e le piccole cose della vita bucolica....io sono poco romantica per natura, anzi per niente, ha idealizzato in Carlotta l'amore assoluto, il suo male di vivere, come si direbbe oggi " se l'è cantata e suonata da solo", in realtà amava crogiolarsi nel suo dolore e farlo crescere fino a farlo diventare una tragedia, molto egocentrico, secondo me ( non lapidatemi) se avesse amato veramente Carlotta in quanto tale non le avrebbe lasciato l'ultima lettera dove l'accompagna per mano fino al colpo di pistola....lasciandole un senso di colpa per la vita.
Io sono un pò " terra terra" come si dice...ma questo è uno di quei romanzi dove mi viene da prendere a sberle il protagonista.
 
Alto