Il Giornalino di Forumlibri - N. 16 - novembre 2022

ayuthaya

Moderator
Membro dello Staff
Ecco a voi il sedicesimo numero del nostro fantastico Giornalino!!!
Per commentarlo vorrei rubare le parole a Carcarlo, quello che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo! (ho fatto la rima!!! 😵😬)
"perciò pensavo di portarmi avanti coi miei post e iniziare già a fare i complimenti per tutti gli articoli, al livello di un vero settimanale, che dovremmo farlo sul serio, che la biblioteca è splendida, quella dei miei sogni, che Casalinghi disperati è ormai un'appuntamento che non può mancare, che quando ho iniziato a leggere il mio articolo credevo che fosse serio, che Estersable ci ha fatto vivere veramente il personaggio, che non pensavo che la scienza fosse così divertente, che l'impaginazione è belissima e... ma li hai fatti tu i pupazzetti! ;)"

Scoprirete che Carcarlo è un veggente perchè li ha azzeccati tutti!!! :ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
Apro le danze lasciandovi il link:


Come al solito, buona lettura!
 

bouvard

Well-known member
Scaricato... ma per ora solo sfogliato.
. Complimenti a tutti perché mi sembrano tutti pezzi su argomenti interessanti 😍😍
 

Ondine

Logopedista nei sogni
Grazie ayu per l'impegno non indifferente.
Ho dato uno sguardo generale agli articoli e piano piano leggerò e commenterò tutto, belli belli!
Intanto mi sono soffermata sul book-game e sono quasi sicura di sapere la soluzione del numero 3 Scena descritta: il titolo del libro è Espiazione.
E' uno dei miei romanzi preferiti e non potrei sbagliare.
 

ayuthaya

Moderator
Membro dello Staff
Grazie ayu per l'impegno non indifferente.
Ho dato uno sguardo generale agli articoli e piano piano leggerò e commenterò tutto, belli belli!
Intanto mi sono soffermata sul book-game e sono quasi sicura di sapere la soluzione del numero 3 Scena descritta: il titolo del libro è Espiazione.
E' uno dei miei romanzi preferiti e non potrei sbagliare.
E intanto Ondine si aggiudica il gioco n.3: brava!!!
 

estersable88

dreamer member
Membro dello Staff
Ok, ho cominciato a leggere e... wow! Anche stavolta siamo di fronte a un giornalino molto, molto, molto forumlibroso! I primi tre articoli (quelli che ho letto finora) ci proiettano già in quello che è il mood del forum: un luogo accogliente, ma serio. Sembra quasi di leggere una specie di dichiarazione d'intenti:"Tu, lettore che sei capitato su questo forum, fai attenzione! Che qui le cose o le facciamo superbenebenissimo o non le facciamo proprio!" ;) In particolare, mi sembra una scelta azzeccatissima l'aver aperto con l'articolo di Ondine sull'autrice (non scrivo quale autrice per non spoilerare): bello, sentito, sufficientemente "nero"... fa venir voglia di approfondire. Sulla stessa scia prosegue l'accuratissima recensione di Ale... conosco già l'autrice, perciò non avevi bisogno di convincermi, ma se non l'avessi conosciuta mi sarebbe venuta certamente voglia di leggere qualcosa! Più leggero, ma ugualmente interessante è l'"architettura dei libri": molto intrigante questa biblioteca-libreria che mi fa tanto pensare ad un'abazia medievale... dalla descrizione, Ayu, me la immagino come un luogo semiaperto, come fosse una corte (un cortile) attorno al quale si affacciano varie strutture su più livelli; un luogo estremamente curato nei dettagli, rétro eppure a suo modo moderno.

Seguiranno i commenti successivi... per ora siamo partiti più che bene!
 

Pathurnia

lovecraftian member
Ciao, nonostante la prolungata prigionia sono riuscita a trovare il modo di scaricare questa sorprendente rivista di cultura in piena regola,(y) ho letto al volo e mi sembra accurata e competente.
Quando uscirò cercherò di commentare in modo più approfondito. Un plauso a tutti, siete stati bravissimi e l'entusiasmo si sente. Io sto bene. A presto
🙋‍♀️
 

qweedy

Well-known member
Bentornata Pathurnia!

Mentre leggevo gli articoli pensavo che nemmeno le riviste che si comprano in edicola sono così interessanti! Grazie ad Ayu che con il suo lavoro ha reso possibile la creazione e il confezionamento del tutto!

Un po' mi e' spiaciuto per i casalinghi disperati. Leggendolo mi dicevo: "No, sto capendo male, sara' un escamotage letterario, non sara' davvero l'ultima puntata!":rolleyes:
 
Ultima modifica:

Ondine

Logopedista nei sogni
Ho letto i vostri commenti e sono corsa a leggere Casalinghi disperati, spero sia solo un momento malafi e che questo sia un finale aperto.
Comunque è un commiato elegante e la tua malinconica ironia la leggo sempre con molto interesse.
 

Ondine

Logopedista nei sogni
Parliamo di libri:

Non conoscevo né il romanzo né l’autrice e il commento al romanzo mi ha trasportato all’interno della narrazione, è molto visivo. Mi ha attirato quando parla di sottile ironia e di aura onirica così come la scena della madre soffocata dai tulipani del suo giardino, la trovo molto impressionante per il contrasto tra la drammaticità del fatto e la bellezza visiva del luogo. I personaggi sono analizzati dal punto di vista sociale e psicologico e il messaggio finale mi ha coinvolto particolarmente perché lo condivido tantissimo.

Architettura dei libri:

Davvero suggestiva questa libreria, mi è piaciuto molto l’effetto avvolgente e intimo e il paragone tra la forma ad arco degli scaffali e una montagna ondeggiante, il naturalizzare lo spazio, il dare una lettura sensoriale ad un progetto. Tutto questo lo trovo molto affascinante, straniante ma nel significato positivo del termine. Bellissima la descrizione dinamica di questa libreria, poetica se si pensa ai tavoli come proiezioni di barche che attraccano sul lago. E’ come immergersi in un sogno.
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Per ora l'ho solo sfogliato, mi sembra tutto molto interessante come sempre...ho già adocchiato l'articolo su Siracusa, ci sono stata l'anno scorso e non vedo l'ora di leggerlo... e poi ho visto le foto bellissime dell'articolo di gamine...a presto la lettura :)
 

Ondine

Logopedista nei sogni
Foto ed emozioni:

Bellissime le foto scelte, interessante leggere la biografia del singolo fotografo perché secondo me è indispensabile conoscere la vita di un’artista per comprendere le sue opere. Non conoscevo la nascita della fotografia e mi ha colpito la “scrittura di luce”, mi viene voglia di approfondire questo aspetto. La storia di Robert Capa è interessantissima seppur drammatica.

Letteratura in versi:

Non conoscevo questa poetessa e la poesia che comincia con Ho avuto paura di venire al mondo mi è piaciuta moltissimo e lei ha dimostrato un’ammirevole resistenza alla censura, penso al passaggio di mano in mano delle sue poesie, ricopiate a matita su foglietti, una grande caparbietà. Condivido il suo pensiero quando dice che la poesia ha lo scopo di ripristinare il silenzio, che tutto ciò che ha cercato è l’ombra delle parole. La sento vicina per questo.
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Ho iniziato a leggere.:)

Sylvia Plath e Johnny Panic

Sono sempre stata incuriosita dalla Plath come scrittrice e come persona, ma non ho ancora letto niente di suo per timore che possa turbarmi eccessivamente. Questo articolo scritto con sensibilità, e la descrizione di un racconto che non conoscevo, ha accresciuto la mia curiosità e allo stesso tempo ha aumentato il mio timore di avvicinarmi a lei. Ho provato molta rabbia nel leggere il passo riportato all'inizio, quando dice "andrò avanti lo stesso e gli romperò il naso", non sopporto che non ci sia riuscita.

In un quadro di Escher

Sono rimasta affascinata, come mi piacerebbe fare un giro lì in mezzo! Proprio calzante il paragone con Escher. Curiosa l'idea di mettere le pellicole al posto dei libri in alto, non mi sarebbe mai venuto in mente però dopo averla letta mi sembra l'unica soluzione possibile.

L'ottava arte

Ottima idea quella di scrivere di fotografia e mi è piaciuto l'insieme, le foto accostate alle notizie sulla vita degli artisti. Anche io sono rimasta colpita dalla vicenda di Robert Capa, che non conoscevo. Bellissime foto, la maggior parte non le avevo mai viste ma alcune sono state proposte nel nostro photoforum! Mi ha colpito quella di Picasso con la bambina, un'immagine insolita, lui ha un'espressione felice e rilassata.

La poetessa che trasformò Ceausescu in gatto

Articolo molto interessante, sono contenta di avere così conosciuto questa artista così coraggiosa e la poesia della prima pagina è bellissima. Mi ha incuriosito la storia delle poesie copiate a matita che passavano di mano in mano, a dimostrazione del fatto che a volte l'amore per la cultura è più forte di tutto.
 

Minerva6

Monkey *MOD*
Membro dello Staff
Siccome leggere il giornalino dallo smartphone mi risulta difficile non leggerò tutti gli articoli ma leggerò qui i vostri commenti e sarà come se l'avessi fatto 😉.
I complimenti non servono tanto lo sapete già che siete tutti bravi 👏.
Intanto invito mal a trovare subito un sostituto al suo personaggio... Altrimenti ci arrabbiamo 🤬😆.
 
Alto