Dialoghi film preferiti......

elena

aunt member
Tratto da Harry ti presento Sally

Harry: Ti rendi conto vero che non potremo mai essere amici.
Sally: Perché no?
Harry: Beh ecco...e guarda che non ci sto provando in nessunissimo modo. Uomini e donne non possono essere amici perché il sesso ci si mette sempre di mezzo.
Sally: No non è vero, io ho tantissimi amici maschi e il sesso non c'entra per niente.
Harry: Non è così.
Sally: Si, invece.
Harry: No invece.
Sally: Si invece.
Harry: Tu credi sia così.
Sally: Stai dicendo che io ci vado a letto senza accorgermene?
Harry: No, sto dicendo che loro vogliono venire a letto con te.
Sally: Non è vero.
Harry: E' vero.
Sally: Non è vero.
Harry: E' vero.
Sally: E come lo sai?
Harry: Perchè nessun uomo può essere amico di una donna che trova attraente, vuole sempre portarsela a letto.
Sally: Allora stai dicendo che un uomo riesce ad essere amico solo di una donna che non è attraente?
Harry: No, di norma vuole farsi anche quella.
Sally: Ma se lei non vuole venire a letto con te?
Harry: Non importa, perchè il click del sesso è già scattato quindi l'amicizia è ormai compromessa e la storia finisce li.
Sally: Credo che non saremo amici allora.
Harry: Credo di no.
Sally: Ah è un peccato. Eri l'unica persona che conoscevo a New York.


MITICO questo dialogo.......come tutto il film del resto :YY:YY:YY
 

gio84

New member
Tratto da Harry ti presento Sally

Harry: Uno senza faccia che ti strappa i vestiti è la fantasia sessuale che hai da quando avevi dodici anni, sempre la stessa?.
Sally: Bè, a volte la vario un tantino.
Harry: In che senso?.
Sally: Cambio i vestiti.
 

Bag End

Tolkien Society Member
Possiamo soltanto decidere con il tempo che ci viene concesso.

Gandalf a Frodo nelle Mine di Moria

Adoro il dialogo da cui è tratta, uno dei piu' interessanti del film.
 

raffa17

Stephen King Fan Member
Da Notting Hill

William: Le va una tazza di té prima di andarsene?
Anna: No.
William: Caffè?
Anna: No.
William: Succo di arancia! Forse no... Qualcosa di freddo. Coca? Acqua? Una disgustosa bevanda zuccherina che dicono fatta con i frutti della foresta?
Anna: No.
William: Vuole qualcosa da mangiare? Qualcosa da mordicchiare. Albicocche dentro il miele? Perché le fanno nessuno lo sa, visto che smettono di sapere di albicocca e prendono il sapore del miele e se uno vuole il miele va a comprarsi il miele, invece della albicocche al miele. Ma comunque eccole qui, sono sue se vuole!
Anna: No.
William: Dice sempre di no a tutto?
Anna: No!
# William: Mi dispiace molto per il commento surreale ma bello. Un disastro.
Anna: Non fa niente, direi che con le albicocche e il miele avevi già toccato il fondo.
# Anna: Forse è meglio non raccontare a nessuno questa cosa.
William: Certo certo, a nessuno. Qualche volta la racconterò a me stesso, ma sta tranquilla, non ci crederò.
# Spike: C'è qualcosa di strano in questo yogurt.
William: Non è yogurt, è maionese.
Spike: Ah, bene. Allora è buona!
 

Lauretta

Moderator
Pirati miei!!!!!

La maledizione della prima luna

James Norrington: “Cosa abbiamo qui? Jack Sparrow
Jack: Capitan Jack Sparrow, se permettete!!
James Norrington: “Non vedo la vostra nave,Capitano”
Jack: “La sto comprando, guarda un po’.”

Barbossa: Devo ammettere Jack, credevo di conoscerti, ma ora scopro che sei tutto meno che prevedibile!
Jack: io sono un disonesto e in un disonesto puoi sempre confidare ce sia disonesto, onestamente, è dagli onesti che devi guardarti perché non puoi mai prevedere quando faranno qulcosa di incredibilmente disonesto!

Jack: per avere una visione così sprezzante dei pirati sei sulla buona strada per diventarlo anche tu! Liberi un uomo di cella,requisisci una nave della flotta, ti imbarchi con una ciurma di bucanieri a Tortuga e hai una vera ossessione per il tesoro.
Will: Questo non è vero, non ho alcuna ossessione per il tesoro!
Jack: non tutti i tesori sono d’oro o d’argento

Jack: questi cannoni….è la Perla!
Pirata: la perla nera? So di certe storie…va depredando navi e insediamenti da quasi 10 anni; nessuno sopravvive al suo passaggio.
Jack: nessuno sopravvive? E queste storie da dove provengono?

Jack: noooooo, non bene! Ferma! Non bene! Hai dato fuoco al cibo, alle palme! Al rum!
Elizabeth: si, ho bruciato il rum.
Jack: perché hai bruciato il rum?
Elizabeth: uno: perché è un’ignobile bevanda che muta anche il più rispettabile degli uomini, in un perfetto furfante. Due: quel segnale raggiunge almeno cento piedi e l’intera marina britannica è in giro a cercarmi. Tu non credi che ci sia una remota possibilità di essere visti?
Jack: ma perché hai bruciato il rum?

Commodoro: niente polvere da sparo né colpi…una bussola che non punta verso nord….(estrae la spada) questa quasi mi aspettavo fosse di legno!!! Senza dubbio siete il peggior pirata che si ricordi.
Jack: di me almeno si ricordano

Will: Dov’è Elizabeth?
Jack: è al sicuro, come da me promesso. Si sta accingendo a sposare Norrington come da lei promesso e tu stai per morire, come da te promesso. Quindi qui siamo tutti uomini di parola a parte Elizabeth, ma solo perché è una donna.

Jack: parliamo un po’ degli affari tuoi, o andare è inutile. Quella ragazza: quanto sei disposto a spingerti oltre per salvarla?
Will: morirei per lei!
Jack: oh bene! Tutto a posto allora.
 

elisa

Motherator
Membro dello Staff
da Amore e guerra di Woody Allen

« Padre: Ricordi quel bravo ragazzo nostro vicino, Raskolnikov?
Boris: Si.
Padre: Ha ucciso due signore.
Boris: Ma che brutta storia.
Padre: A me lo ha detto Bobik. Lo ha saputo da uno dei fratelli Karamazov.
Boris: Atti inconsulti di ossessi.
Padre: Non aveva nè guerra nè pace.
Boris: O forse era solo un idiota.
Padre: Aveva una faccia da umiliato e offeso.
Boris: Io sapevo che era un giocatore.
Padre: Potrebbe essere il tuo sosia!
Boris: La realtà romanzesca! »
 
da Amore e guerra di Woody Allen

« Padre: Ricordi quel bravo ragazzo nostro vicino, Raskolnikov?
Boris: Si.
Padre: Ha ucciso due signore.
Boris: Ma che brutta storia.
Padre: A me lo ha detto Bobik. Lo ha saputo da uno dei fratelli Karamazov.
Boris: Atti inconsulti di ossessi.
Padre: Non aveva nè guerra nè pace.
Boris: O forse era solo un idiota.
Padre: Aveva una faccia da umiliato e offeso.
Boris: Io sapevo che era un giocatore.
Padre: Potrebbe essere il tuo sosia!
Boris: La realtà romanzesca! »

bellissimoooo!!!!:mrgreen:
 

Lauretta

Moderator
La maledizione del forziere fantasma

Jack: Qual è il tuo piano?
Will: La raggiungo e la perlustro finché non trovo la tua dannata chiave.
Jack: E se c'è l'equipaggio?
Will: Farò strage di chiunque mi si pari davanti.
Jack: Mi piace! Semplice, facile da ricordare!

Jack: per caso questo è un sogno?
Sputafuoco: no Jack, non è un sogno
Jack: Giusto, se fosse un sogno ci sarebbe il rum!!

Elisabeth: stavi sul serio dicendo la verità?
Jack: Lo faccio un sacco di volte e rimanete sempre sorpresi…


senza la chiave noi non apriamo quel che si apre con la chiave che lo apre. e a che scopo scoprire qualcosa che rimarrebbe comunque chiuso, non avendo noi la suddetta chiave che lo aprirebbe avendola?


Will: Tu vuoi che io te la trovi?.
Jack: NO...TU vuoi che tu te la trovi...perché trovando questa ti ritroveresti inconcertabilmente a trovare e/o localizzare il ritrovamento, trovando così modo di salvare la tua bella o... come... si chiama... Comprendi?
Will: Questa salverà Elizabeth?.
Jack: Dimmi quanto ne sai di Davy Jones...
Will: Non molto...
Jack: Sì!!Questa salverà Elizabeth...
 

swann

New member
Peina: Il dolore è qualcosa che conosciamo tutti, ma per comprenderlo bisogna essere speciali.
Kathleen (stesa sul pavimento): Ti prego, aiutami!
Peina: Io non sono speciale.
Kathleen (in preda al dolore): Come faccio...
Peina: Leggi i libri. Sartre. Beckett. Di cosa credi che parlino? Credi che siano opere di fiction? "Ho sentito il vento della follia sfiorarmi le ali...Baudelaire"...

Christopher Walken e Lily Taylor da "The Addiction", di A. Ferrara
 

mado84

New member
io adoro in modo particolare queste 2, entrambi tratte da "LE ALI DELLA LIBERTA'"

È proprio vero alcuni uccelli non sono fatti per stare in gabbia, sono nati liberi e quando volano liberi ti si riempie il cuore di gioia.

Io dico che queste mura sono strane: prima le odii, poi ci fai l'abitudine, e se passa abbastanza tempo non riesci più a farne a meno: sei istituzionalizzato... È la tua vita che vogliono, ed è la tua vita che si prendono. La parte che conta almeno.
 

Lauretta

Moderator
Pirati dei Caraibi - Ai confini del mondo

Gli occorre la Perla. Al capitano Turner occorre la Perla.
E tu ti sentivi in colpa…
e tu e la tua fratellanza a consiglio….
Nessuno è venuto a salvarmi solo perchè sentiva la mia mancanza?!
(Jack Sparrow)

Barbossa: Che stai facendo?
Jack: No, tu che stai facendo?
Barbossa: No tu che stai facendo?
Jack: No, tu che stai facendo?
Barbossa: No, tu che stai facendo?
Jack: Che stai facendo, mhhh?, il capitano deve dare gli ordini !
Barbossa: Infatti il capitano stà dando gli ordini !
Jack: Mia la nave, io capitano.
Barbossa: Ma io ho le carte.
Jack: Beh allora tu.....Cartomante!

Elisabeth:Secondo me anche tu un giorno farai qualcosa di onesto!
Jack:adoro quei momenti.. gli dico ciao e li faccio passare...

Jack: salvare una fanciulla pericolosa, o una fanciulla in pericolo...è uguale...?
Will: no !!!
Jack: allora tu non dovresti essere qui !!!!!!!!!!

Will: "Tu vuoi che io te la trovi?"
Jack: "No, tu vuoi che tu te la trovi, perché trovando questa ti ritroveresti inconcertabilmente a ritrovare e/o localizzare il ritrovamento, trovando così maniera di salvare la tua bella o come si chiama!"

[A due signore cui Sparrow aveva promesso un giro sulla sua nave] Signore, volete gentilmente..shhh! Basta! State a sentire: sì, ti ho mentito; no, non ti amo; ebbene sì, quello ti ingrassa; non sono mai stato a Bruxelles; e si pronuncia "egregio". Per inciso: no, non ho mai conosciuto Pizarro, ma adoro la sua pizza, e tutto precipita nell'insignificanza alla luce del fatto che la mia nave è scomparsa ancora una volta. Comprendi? (Jack)

Pintel: Non sono pezzi da otto: sono pezzi di tutto!
Gibbs: Sì, il piano originale era di usare nove pezzi da otto per confinare Calypso, ma quando il primo consiglio si riunì, la Fratellanza era senza un doblone.
Pintel: E cambiate il nome!
Gibbs: Come? In Nove-pezzi-di-quel-che-avete-in-tasca-non-importa-quel-che-capita-? Oh, sì...è molto da veri pirati!
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
E vissero per sempre...
– ...orrendi e contenti!

Soldato: Lui parla!
Ciuchino: Ah-ah, proprio così idiota! ora sono un mulo parlante volante. Avrai visto un tappeto volante, magari anche un disco volante, ma scommetto che non hai mai visto un mulo volante!

Ciuchino: Amico, mi piaci. Come ti chiami?
Shrek: Ehh... Shrek.
Ciuchino: Shrek? Sai cosa mi piace di te, Shrek? Hai quell'aria "non mi importa cosa gli altri pensano di me". Mi piace, ti rispetto, Shrek, sei in gamba! Bleah, guarda là… chi vorrebbe vivere in un posto come quello?
Shrek: Quello è il posto in cui vivo.
Ciuchino: Oh, ma è delizioso! Una meraviglia! Sai, sei un grande arredatore, stupefacente date le tue modeste finanze. Ma che bel masso! Un vero pezzo d'epoca!
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Giacomo: Immagino che tu abbia già avuto esperienze di teatro...
Candidata attrice: Beh, sì... ho lavorato con Albertazzi...
Aldo: Però Albertazzi... il grande Albertazzi... il grande irreprensibile Albertazzi! Mammamia non sapevo che facesse anche teatro. [La candidata se ne va]

Giacomo: Immagino che tu abbia già avuto esperienze di teatro...
Candidata attrice: Io sì. E voi?

Giacomo: Certo che è una situazione Kafkiana...
Aldo: Ma precisamente questo Kafkian, chi è?

Chiedimi se sono felice
 

alessandra

Lunatic Mod
Membro dello Staff
Professore: Lei ha una qualche ambizione?
Nicola: Ma... Non...
Professore: E Allora vada via... Se ne vada dall'Italia. Lasci l'Italia finché è in tempo. Cosa vuole fare, il chirurgo?
Nicola: Non lo so, non ho ancora deciso...
Professore: Qualsiasi cosa decida, vada a studiare a Londra, a Parigi... Vada in America, se ha le possibilità, ma lasci questo Paese. L'Italia è un Paese da distruggere: un posto bello e inutile, destinato a morire.
Nicola: Cioè, secondo lei tra poco ci sarà un'apocalisse?
Professore: E magari ci fosse, almeno saremmo tutti costretti a ricostruire... Invece qui rimane tutto immobile, uguale, in mano ai dinosauri. Dia retta, vada via...
Nicola: E lei, allora, professore, perché rimane?
Professore: Come perché?!? Mio caro, io sono uno dei dinosauri da distruggere

La meglio gioventù
 
Film: "L'altra meta dell'amore" di Lea Pool

L'amore è, esiste, e niente di quello che dite può farlo sparire, perché è il motivo per cui noi siamo qui, è la vetta più alta, e una volta che l'hai scalata e guardi gli altri da lassù ci rimani per sempre, perché se ti muovi allora... cadi, cadi.
 

Lilja

New member
Sonja: Boris, guarda questa foglia, non è perfetta? E questa? Guarda. Oh! Sì, sono convinta che questo è il migliore dei mondi possibili.

Boris: Beh, è certo il più costoso.

Sonja: Non è incredibile la natura?

Boris: Per me la natura è non so, i ragni, le cimici, e... il pesce grosso che mangia il piccolo e le piante che mangiano altre piante, animali che man... E' un enorme ristorante, ecco come la vedo

Sonja: Eh si, pero' se Dio l'ha creata deve essere bella, anche se il suo piano non ci è chiaro per il momento

Boris: Sonja, e se Dio non esistesse?

Sonja: Boris Dimitrovic, stai scherzando?

Boris: E se fossimo soltanto un branco di gente assurda che corre intorno senza nesso o ragione?

Sonja: Ma se non esistesse Dio la vita non avrebbe alcun significato: perchè dovremmo continuare a vivere? Perchè allora non suicidarsi?

Boris: Beh, non facciamo gli isterici, potrei sbagliare.. Io oggi mi uccido e domani lui concede un'intervista.

Sonja: Boris, ti dimostro com'è assurda la tua posizione: D'accordo, diciamo allora che Dio non c'è e l'uomo è libero di fare tutto quello che vuole! Beh, e allore chi ti impedisce di ammazzare qualcuno?

Boris: L'omicidio è immorale!

Sonja: L'immoralità è soggettiva.

Boris: Sì, ma la soggettività è oggettiva.

Sonja: Non negli schemi percettivi razionali.

Boris: La percezione è irrazionale, implica imminenza!

Sonja: Ma il giudizio di ogni sistema o relazione prioritaria dei fenomeni esiste in ogni contraddizione razionale o metafisica, o almeno epistemologica, per concetti astratti o empirici come "esistere", o "essere" o "accadere" della cosa stessa o nella cosa stessa!

Boris: Sì, questo è vero, anch'io lo dico sempre...

Sonja: Boris, noi dobbiamo credere in Dio!

Boris: POtessi vedere un miracolo! Solo, solo un miracolo, un passaggio del mar rosso, una resurrezione, o...mio zio Sasha offrire un pranzo!

Sonja: Non ci resta che tornare di sotto. Già ora gli ultimi raggi dorati del tramonto stanno dileguando orienti dietro le verdi colline. La scura coltre della notte presto si stenderà su noi tutti.

Boris: Ehiii... si sente che hai fatto ragioneria!

Amore e Guerra, Woody Allen
 

ayla

+Dreamer+ Member
Osgood Fielding III e Jerry/Daphne

Daphne: Osgood, voglio essere leale con te: non possiamo sposarci affatto.
Osgood: Perché no?
Daphne: Beh... in primo luogo io non sono una bionda naturale...
Osgood: Non m'importa.
Daphne: ...e fumo, fumo come un turco...
Osgood: Non m'interessa.
Daphne: Ho un passato burrascoso: per più di tre anni ho vissuto con un sassofonista.
Osgood: Ti perdono.
Daphne: Non potrò mai avere bambini...
Osgood: Ne adotteremo un po'.
Daphne: Ma non capisci proprio niente, Osgood! Sono un uomo!
Osgood: Beh, nessuno è perfetto

A qualcuno piace caldo di Billy Wilder
 

ayla

+Dreamer+ Member
Richard (Greg Kinnear)
Il mondo si divide in due categorie: i vincenti e i perdenti. Dentro ognuno di voi, nessuno escluso, alla radice stessa del vostro essere, c'è un vincente che aspetta di essere svegliato e sguinzagliato per il mondo!

Sheryl (Toni Collette) e Frank (Steve Carell)
Ciao Frank.
Sheryl.
Per fortuna sei ancora vivo!
Non la pensiamo allo stesso modo

Il nonno (Alan Arkin)
Sai chi sono i perdenti? I perdenti sono quelli che hanno così paura di non vincere, che non ci provano nemmeno.

Little Miss Sunshine
 
Alto