La poesia del giorno....

qweedy

Well-known member
Si salveranno solo i flessibili
e i diversamente agili,
quelli con le prospettive
e i pensieri ampi.
Si salveranno
quelli che sbagliano in fretta
e fanno delle cadute slanci,
i domatori del pessimismo,
i navigatori disancorati
e gli apprendisti stregoni in generale.
Si salverà
chi accorda il respiro e i pensieri
al presente,
chi ascolta fino in fondo
prima di parlare,
chi sa che l’acqua arriva sempre al mare
e non impreca contro il buio,
ma si fida del tunnel,
perché sa che la luce
non va cercata fuori
ma accesa dentro.

Manuela Toto

41938579222_902929703a_z.jpg

Hülya Özdemir

 

Shoshin

Well-known member
“Non ho come i Magi
che sono ritratti nelle immagini
dell’oro da donarti”.
Dammi la tua povertà.
“Non ho nemmeno, Signore,
la mirra dal buon profumo
e neppure l’incenso in tuo onore.”
Figlio mio. Dammi il tuo cuore .

Francis Jammes


FB-IMG-1641480061768.jpg


Andrea Mantegna: L’adorazione dei Magi (1497-1500).
 

qweedy

Well-known member
Ho chiuso gli occhi e ho chiesto un favore al vento:
porta via tutto ciò che è inutile.
Sono stanca di valigie pesanti.
Da adesso in poi
solo ciò che entra nelle tasche e nel cuore.

Cora Coralina
 

qweedy

Well-known member
FARE LUCE

Lo so che ognuno è il gigante
delle sue ferite,
ognuno è dentro una lotta senza fine.
Non c'è riparo al guasto
che ci attende,
non si può diluire la morte,
ma ogni giorno si può avere
un attimo di bene,
si può con umana pazienza
guardare questo mondo
che si scuce.
Se nulla è sicuro
e nulla sembra vero
restiamo vicini,
strofiniamo il buio
per farne luce.

FRANCO ARMINIO
 

qweedy

Well-known member
FIABE

Biancaneve rifiutò di fare la serva ai nani,
e non le permisero di entrare in casa.
Cenerentola denunciò per maltrattamenti la sua matrigna.
Senza fucile non entro nel bosco, disse Cappuccetto,
dopo che il lupo la seguì per la prima volta.
(La nonna non ha mai aperto la porta senza prima guardare).
Pelle d’Asino osò denunciare l’incesto di suo padre.
La Sirenetta non morì d’amore. Nemmeno si illuse
che un principe l’avrebbe sposata.
Quando la Bella incontrò la Bestia, lo amò com’era,
senza aspettare qualche tipo di miracolo.
Riccioli d’Oro non provò neppure ad assaggiare la minestra;
gli orsi l’avrebbero divorata all’istante.
La Principessa sul Pisello non accettò di dormire
sopra tanti materassi, e gridò che se dubitavano
del suo lignaggio, andassero tutti all’inferno.
Alice non viaggiò mai nel Paese delle Meraviglie
e la Bella Addormentata si coricò, annoiata,
perché non le permettevano mai di fare quello che voleva.
Queste sono le fiabe, figlia mia.
La vita si incaricherà di raccontartele.

Daisy Zamora
 

qweedy

Well-known member
Segreto del poeta

Solo ho amica la notte.
Sempre potrò trascorrere con essa
D'attimo in attimo, non ore vane;
Ma tempo cui il mio palpito trasmetto
Come m'aggrada, senza mai distrarmene.

Avviene quando sento,
Mentre riprende a distaccarsi da ombre,
La speranza immutabile
In me che fuoco nuovamente scova
E nel silenzio restituendo va,
A gesti tuoi terreni
Talmente amati che immortali parvero,
Luce.

Giuseppe Ungaretti
 

qweedy

Well-known member
Pressappoco

Prende in mano oggetti scompagnati – una pietra,
una tegola rotta, due fiammiferi bruciati,
il chiodo arrugginito del muro di fronte,
la foglia entrata dalla finestra, le gocce
che cadono dai vasi annaffiati, quel filo di paglia
che ieri il vento portò sui tuoi capelli, – li prende
e là nel suo cortile costruisce pressappoco un albero.
In questo “pressappoco” sta la poesia. La vedi?

Ghiannis Ritsos
 

Shoshin

Well-known member
Tu non parli,
non dici al mondo
cosa pensi,
non chiedi al mondo
se ti pensa.
Tu lo sai:
non è per avere qualcosa
che siamo qui,
è per dare tutto
senza chiedere niente.
Tu sei silenzio e amore,
sei la prova
che l'universo
non è tutto un crepacuore.

Franco Arminio
 

Pathurnia

lovecraftian member

Ciascuno cresce solo se sognato​

C'è chi insegna
guidando gli altri come cavalli
passo per passo:
forse c'è chi si sente soddisfatto
così guidato.

C'è chi insegna lodando
quanto trova di buono e divertendo:
c'è pure chi si sente soddisfatto
essendo incoraggiato.

C'è pure chi educa, senza nascondere
l'assurdo ch'è nel mondo, aperto ad ogni
sviluppo ma cercando
d'essere franco all'altro come a sé,
sognando gli altri come ora non sono:
ciascuno cresce solo se sognato.


Danilo Dolci
.......
 

Shoshin

Well-known member
So poco della notte
ma la notte sembra sapere di me,
e in più, mi cura come se mi amasse,
mi copre la coscienza con le sue stelle.
Forse la notte è la vita e il sole la morte.
Forse la notte è niente
e le congetture sopra di lei niente
e gli esseri che la vivono niente.

Alejandra Pizarnik
 

qweedy

Well-known member

Bello mondo

"In quest'ora della sera

da questo punto del mondo

Ringraziare desidero il divino

labirinto delle cause e degli effetti

per la diversità delle creature

che compongono questo universo singolare

ringraziare desidero

per l'amore, che ti fa vedere gli altri

come li vede la divinità

per il pane e il sale

per il mistero della rosa

che prodiga colore e non lo vede

per l'arte dell'amicizia

per l'ultima giornata di Socrate

per il linguaggio, che può simulare la sapienza

io ringraziare desidero

per il coraggio e la felicità degli altri

per la patria sentita nei gelsomini

e per lo splendore del fuoco

che nessun umano può guardare

senza uno stupore antico

e per il mare

che è il più vicino e il più dolce

fra tutti gli Dèi

ringraziare desidero

perché sono tornate le lucciole

e per noi

per quando siamo ardenti e leggeri

per quando siamo allegri e grati

per la bellezza delle parole

natura astratta di Dio

per la scrittura e la lettura

che ci fanno esplorare noi stessi e il mondo

per la quiete della casa

per i bambini che sono

nostre divinità domestiche

per l'anima, perché se scende dal suo gradino

la terra muore

per il fatto di avere una sorella

ringraziare desidero per tutti quelli

che sono piccoli, limpidi e liberi

per l'antica arte del teatro, quando

ancora raduna i vivi e li nutre

per l'intelligenza d'amore

per il vino e il suo colore

per l'ozio con la sua attesa di niente

per la bellezza tanto antica e tanto nuova

io ringraziare desidero per le facce del mondo

che sono varie e molte sono adorabili

per quando la notte

si dorme abbracciati

per quando siamo attenti e innamorati

per l'attenzione

che è la preghiera spontanea dell'anima

per tutte le biblioteche del mondo

per quello stare bene fra gli altri che leggono

per i nostri maestri immensi

per chi nei secoli ha ragionato in noi

per il bene dell'amicizia

quando si dicono cose stupide e care

per tutti i baci d'amore

per l'amore che rende impavidi

per la contentezza, l'entusiasmo, l'ebbrezza

per i morti nostri

che fanno della morte un luogo abitato.

Ringraziare desidero

perché su questa terra esiste la musica

per la mano destra e la mano sinistra

e il loro intimo accordo

per chi è indifferente alla notorietà

per i cani, per i gatti

esseri fraterni carichi di mistero

per i fiori

e la segreta vittoria che celebrano

per il silenzio e i suoi molti doni

per il silenzio che forse è la lezione più grande

per il sole, nostro antenato.

Io ringraziare desidero

per Borges

per Whitman e Francesco d'Assisi

per Hopkins, per Herbert

perché scrissero già questa poesia,

per il fatto che questa poesia è inesauribile

e non arriverà mai all'ultimo verso

e cambia secondo gli uomini.

Ringraziare desidero

per i minuti che precedono il sonno,

per gli intimi doni che non enumero

per il sonno e la morte

quei due tesori occulti.

E infine ringraziare desidero

per la gran potenza d'antico amor

per l'amor che se move il sole e l'altre stelle.

E muove tutto in noi".


Mariangela Gualtieri

 
Ultima modifica:

Shoshin

Well-known member
Ancora un'alba sul mondo:
altra luce, un giorno
mai vissuto da nessuno,
ancora qualcuno è nato:
con occhi e mani
e sorride.

David Maria Turoldo

22 novembre 1916
6 febbraio 1992
 

Shoshin

Well-known member
Chiedi tutto
ma non pretendere niente.
La grazia negli incontri
è rara e spesso un po casuale.
Esci per strada, è tutto tuo il regno
del guardare.
Considera che esiste
solo l'infinito, l'inaudito.
Chi prova a rimpicciolirsi
si può solo intristire.

Arminio
 

qweedy

Well-known member
FEBBRAIO

Ogni anno, mentre scopro che Febbraio
è sensitivo e, per pudore, torbido,
Con minuto fiorire, gialla irrompe
La mimosa. S'inquadra alla finestra
Di quella mia dimora d'una volta,
Di questa dove passo gli anni vecchi.

Mentre arrivo vicino al gran silenzio,
Segno sarà che niuna cosa muore
Se ne ritorna sempre l'apparenza?

O saprò finalmente che la morte
regno non ha che sopra l'apparenza
.

Giuseppe Ungaretti

Acacia-dealbata-Mimosa-dinverno--900x900.jpg
 

qweedy

Well-known member
Non tutto, molto

però, anima, materia,

si riprende

il tempo nella sua fucina, a nuove

necessitudini lo lima.

Qualcosa nondimeno

rimane a se medesimo,

non muore, non declina…

si eppure a quale fine – anela

il grande anelito –

se in altro non tracima?

Oh lo farà,

niente, solo l’inferno

è al bando del mutamento,

murato nell’immobilità.

Niente, questo lo sa.

Mario Luzi

(da Estudiant II peregrinazioni, memorie, in Viaggio terrestre e celeste di S. Martini, 1994)
 

Shoshin

Well-known member
Io costeggio l’amore nel lume del mattino,
da tanto tempo vivo dimenticata – nella poesia.
Me l’hai detto una volta.


Io so il principio –
non so oltre di me –
ma mi sentii singhiozzare nel canto.


Nel tuo viso il sorriso propizio degli immortali,
quando tuffasti e innalzasti le genti nel salmo
d’amore della nostra melodia


Else Lasker-Schüler

Di lei che secondo Karl Kraus è stata la più grande poetessa lirica che la Germania abbia mai avuto vorrei parlare in un post dedicato.
 
Alto